Teatro/Poesia – Roberto Piumini – Oligo Editore – Disponibile dal 23 settembre 2021

Teatro/Poesia – Roberto Piumini

Oligo Editore

Disponibile dal 23 settembre 2021

Teatro/Poesia - Roberto Piumini - Oligo Editore

Descrizione

Il testo riflette sulle analogie tra poesia e teatro, a partire dal modo autoevidenziante delle due forme. Analizza poi l’attualità, la presenza, che le accomuna, momento della durata umana. Altra analogia è il gioco comune, lo scambio disponibile e attivo, la fonda simpatia che i due modi realizzano. Anche la drammaticità, scelta e rischio di parola, è cosa comune, così come l’intensa partecipazione, l’impegno proprio che poesia e teatro propongono. Lo sguardo corre poi sulla possibilità della poesia non solo come testo stampato, o ascoltato, ma come forma teatrale completa. Accenno è fatto all’opportunità che i poeti ritrovino l’intensità epica e narrativa della loro scrittura.

Note sull’autore

Roberto PiuminiRoberto Piumini ha pubblicato un gran numero di storie, romanzi, poesie, poemi, testi teatrali, per bambini, ragazzi e adulti. Ha scritto poesie su luoghi, persone, memorie, quadri, fotografie. Ha tradotto poesie di Browning, i sonetti e Macbeth di Shakespeare, Paradiso Perduto di Milton, l’Aulularia di Plauto. Ha vinto premi ed è stato tradotto in molte lingue. Insieme ad attori e musicisti, legge e recita suoi testi per bambini, ragazzi e adulti.

Sito ufficiale di Roberto Piumini:

http://www.robertopiumini.it/

Roberto Piumini su Wikipedia:

https://it.wikipedia.org/wiki/Roberto_Piumini

Teatro/PoesiaRoberto PiuminiOligo Editore – Collana: Piccola Biblioteca Oligo – Prima edizione: settembre 2021 – Pagine: 36 – Prezzo: € 12,00

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, editoria, libri, saggistica, scrittori, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , | 1 commento

Piccola grande donna

Piccola grande donna

(Il mio maglione preferito)

di Iannozzi Giuseppe

Il mio maglione preferito s’è scolorito
Non ho un gettone per telefonare,
né una moneta per bere un caffè
La notte è appena iniziata
e la primavera si dice sia nell’aria
Starnutisco e ho le ossa peste,
come se, come se avessi partecipato
alla campagna di Russia
Le stelle son tante, puntini nel cielo;
e sono tutte troppo lontane,
imprendibili
No, non mi possono consolare
Son esse un lusso che non scende giù
Ho dalla mia che non credo ai miracoli
e a tante stronzate da troppo tempo in voga

Lo sai, non leggo romanzetti d’amore,
e quando la solitudine mi accerchia
canto frammenti di canzoni di rivolta,
poi sempre mi schianto stanco a letto,
e si spengono i pensieri che ho pensato,
e velocemente si soffocano i propositi
che non ho osato

Il mio maglione preferito s’è scolorito,
però ti voglio ancora bene, come allora,
se ti ricordi di me, piccola grande donna
che ieri illuminasti la vita mia
per un dì appena, dall’alba alla sera

Pubblicato in amore, arte e cultura, cultura, eros, Iannozzi Giuseppe, passione, poesia | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Lumpatius Vagabundus. Sulle tracce di Nikolaj Sudzilovskij, medico e rivoluzionario – Claudio Facchinelli – Gaspari Editore – Disponibile dal 23 settembre 2021

Lumpatius Vagabundus

Sulle tracce di Nikolaj Sudzilovskij,
medico e rivoluzionario

Claudio Facchinelli

Gaspari Editore

Disponibile dal 23 settembre 2021

Lumpatius Vagabundus. Sulle tracce di Nikolaj Sudzilovskij, medico e rivoluzionario - Claudio Facchinelli -Gaspari

Descrizione

Nikolaj Sudzilovskij, medico, populista e rivoluzionario nato a metà dell’Ottocento in Bielorussia, è pressoché sconosciuto nell’ambito della storiografia occidentale, pur essendosi confrontato con figure importanti: da Marx, a Bakunin, a Sun Yat-sen. Nel corso di una vita incredibilmente avventurosa ha attraversato quattro continenti (Europa, America, Oceania e Asia), lasciando ovunque tracce non effimere, progetti di grande valenza politica e civile, forse utopici o troppo avanzati per il suo tempo.

Biografia

Claudio Facchinelli, insegnante di matematica, ma umanista ed eclettico, si è occupato di didattica delle scienze e di teatro. Fra le sue pubblicazioni, Dramatopedia (Edizioni Corsare) e Dosvidania, Nina (Sedizioni); per la Casa Editrice Gaspari ha pubblicato la nuova edizione di Voci dalla Shoah (2019), Matematica umanistica (2020) e Nikolaj Sudzilovskij, medico e rivoluzionario bielorusso (2021).

Claudio Facchinelli è su Facebook

Lumpatius Vagabundus. Sulle tracce di Nikolaj Sudzilovskij, medico e rivoluzionarioClaudio FacchinelliGaspari Editore – Collana: I gelsi – Pagine: 260 – ISBN: 9788875418076 – Prezzo: € 18,00

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, attualità, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, editoria, libri, saggistica, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Circu – Gaetano Capuano – Poesie siciliane nel dialetto di Agira (EN) – EBS Print

Circu – Gaetano Capuano

Poesie siciliane nel dialetto di Agira (EN)

Prefazione di Rosa Maria Dolcimascolo

EBS Print

Circu - Gaetano Capuano - EBS Print

La poesia del Circo è una poesia che si ritualizza strada facendo, nel verificarsi, senza che il poeta se lo proponga come progetto poetico, nell’evocazione della sua terra, incisa nel cuore, accompagnata da un dialetto arcaico, ma autentico, che lui cura come icona della lingua “mamma”, espressione genuina di sé stesso, come uomo di ieri e di oggi.

Rosa Maria Dolcimascolo

Gaetano CapuanoGaetano Capuano, figlio di fabbro ferraio, nasce ad Agira, un piccolo centro dell’entroterra siciliano, in provincia di Enna.
Emigra nel capoluogo lombardo giovanissimo dove consegue il diploma di Accademico Insegnante Acconciatore, attività questa che una volta messa bottega in proprio, lo lega definitivamente a questa città.
Nonostante il suo distacco precoce dalla Sicilia non ha mai dimenticato le sue radici tanto che, scoprendosi poeta, sceglie di esprimere i suoi sentimenti in dialetto siciliano, attingendo non solo dai propri ricordi ma approfondendo le sue conoscenze, della lingua e della cultura della sua isola.
Dopo aver fatto tesoro delle letture di autori come Meli, De Simone, Morina, Scandurra, Di Giovanni, Calì, Buttitta e contemporanei, nel 1992 da autodidatta, con un pò di temerarietà e passione, coltiva il cimento della poesia dialettale, ottenendo riscontri in concorsi letterari.
Il dialetto adottato è quello di Agira, cristallizzato agli anni dell’immigrazione, facendo un prezioso preservatore di un idioma dell’entroterra siciliano che altrimenti sarebbe andato perso.
Ha pubblicato Rispichannu rikurdanzi (Ed. Thule, Palermo, 1996), Vientu d’autunnu (Ed. Zane, Meledugno -LE-, 1999), Assapurannu silenzi (Ed. I quderni del giornale di Poesia Siciliana -PA-, 2007), A’ putìa (Ed. Rosaliaeditions, Adrara San Rocco – BG-, 2010).
Tranne la raccolta “A’ Putia” (monotematica), la sua poetica è caratterizzata da variegate tematiche che come suole dire lui sono “pegno d’amore per la sua terra”.
I suoi versi sono stati declamati, sia da lui che da vari autori, in manifestazioni di notevole spessore sociale e culturale; è segretario della Associazione Famiglia Agirina di Milano e collabora al periodico informativo culturale “il Castello” di Milano e dal 1999 cura sul medesimo una rubrica di poesia dialettale di poeti siciliani.  (fonte: http://www.gaetanocapuano.it)

CircuGaetano Capuano – Prefazione: Rosa Maria Dolcimascolo EBS Print – Prima edizione: luglio 2021 – Pagine: 118 – ISBN: 9791259682314 – Prezzo: € 13,00

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, Arte e Design, attualità, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, editoria, libri, libri di poesia, poeti, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

pesca al cantautore in emilia e altre storie in vinile – Roberto Barbolini – Oligo Editore – Disponibile dal 30 settembre 2021

pesca al cantautore in emilia e altre storie in vinile – Roberto Barbolini

Oligo Editore

Disponibile dal 30 settembre 2021

Domenica 19 settembre, alle ore 17.00, il libro sarà presentato in anteprima al Lord Caffè di corso Garibaldi a Cremona, in collaborazione con la Libreria del Convegno. Dialoga con l’autore Davide Bregola.

Evento su prenotazione, per info:

https://www.facebook.com/events/1164090150750227

Pesca al cantautore in Emilia. E altre storie in vinile - Roberto Barbolini - Oligo Editore

“Pesca al cantautore in Emilia” è un libro di formazione, o di deformazione, scandito da narrazioni di diverso respiro, dal racconto lungo al breve frammento, che tramite personaggi e situazioni ricorrenti disegna il ritratto ironico e dolente d’una “generazione di sconvolti” perduti fra le nebbie della provincia e l’incipiente globalizzazione. La colonna sonora affonda nell’era beata dei dischi in vinile: dai Beatles ai Nomadi, dagli Stones all’Equipe 84 e ritorno. Barbolini insegue i suoi eroi fino al nostro disilluso presente, in cui i miti che li animavano si sono trasformati in feticci. Ma vale davvero la pena d’imbarcarsi con lui a pesca di cantautori sul delta del Grande Fiume, all’insegna d’un “grottesco padano” di sarcastica vitalità.

Roberto BarboliniRoberto Barbolini (Formigine,1951) è narratore che predilige il comico, il visionario e il fantastico. Ha lavorato con Giovanni Arpino al “Giornale” di Indro Montanelli, è stato redattore e critico teatrale di “Panorama”, si è occupato di gialli e di poesia erotica. Attualmente collabora al “QN-Quotidiano nazionale” e a “Tuttolibri”. Ha pubblicato numerosi romanzi, saggi e raccolte di racconti, tra cui “La strada fantasma” (1991, vincitore del premio Dessì), “Il punteggio di Vienna” (1995), “Piccola città bastardo posto” (1998), “Stephen King contro il Gruppo 63” (1999), “Ricette di famiglia” (2011), “L’uovo di colombo” (2014), “Vampiri conosciuti di persona” (2017). Il suo libro più recente è la raccolta di racconti “Il maiale e lo sciamano”, edito nel 2020 da La nave di Teseo.

pesca al cantautore in emiliaRoberto BarboliniOligo Editore – Collana: Crisos-Oro – disponibile dal 30 settembre 2021 – Pagine: 480 – ISBN: 9788885723757 – Prezzo: € 18,00

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, anticipazioni, arte e cultura, attualità, comunicati stampa, cultura, editoria, letteratura, libri, narrativa, romanzi, scrittori, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il Gattopardo – Giuseppe Tomasi di Lampedusa – Nuova edizione riveduta con testi d’Autore in Appendice, a cura di Gioacchino Lanza Tomasi – Feltrinelli

Il Gattopardo

Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Nuova edizione riveduta con testi d’Autore in Appendice,
a cura di Gioacchino Lanza Tomasi

Feltrinelli

Il Gattopardo - Giuseppe Tomasi di Lampedusa- Feltrinelli

Incipit

“Nunc et in hora mortis nostrae. Amen.”
La recita quotidiana del Rosario era finita. Durante mezz’ora la voce pacata del Principe aveva ricordato i Misteri Gloriosi e Dolorosi; durante mezz’ora altre voci, frammiste, avevano tessuto un brusio ondeggiante sul quale si erano distaccati i fiori d’oro di parole inconsuete: amore, verginità, morte; e durante quel brusio il salone rococò sembrava aver mutato aspetto; financo i pappagalli che spiegavano le ali iridate sulla seta del parato erano apparsi intimiditi; perfino la Maddalena, fra le due finestre, era sembrata una penitente anziché una bella biondona, svagata in chissà quali sogni, come la si vedeva sempre. […]

Giuseppe Tomasi, duca di Palma e principe di Lampedusa, nacque a Palermo nel dicembre del 1896 e morì a Roma nel Luglio del 1957. Il suo capolavoro, Il Gattopardo, pubblicato un anno e mezzo dopo la sua morte, rimase a lungo inedito, rifiutato da molti ediori, ma al suo apparire fu subito riconosciuto come una delle massime opere letterarie del nostro secolo. Tradotto in tutto il mondo, letto da milioni di lettori, portato sullo schermo, Il Gattopardo è ormai un classico. Siamo in Sicilia, all’epoca del tramonto borbonico: è di scena una famiglia della più alta aristocrazia isolana, colta nel momento rivelatore del trapasso di regime, mentre già incalzavano i tempi nuovi (dall’anno dell’impresa dei Mille di Garibaldi la storia si prolunga fino ai primordi del Novecento). Accentrato quasi interamente intorno a un solo personaggio, il principe Fabrizio Salina, il romanzo, lirico e critico insieme, ben poco concede all’intreccio e al romanzesco tanto cari alla narrativa dell’Ottocento. L’immagine della Sicilia che invece ci offre è un’immagine viva, animata da uno spirito alacre e modernissimo, ampiamente consapevole della problematica storica, politica contemporanea.

Giuseppe Tomasi di LampedusaGiuseppe Tomasi di Lampedusa, duca di Palma e principe di Lampedusa, nato nel 1896 e morto nel 1957, si formò su scritti illuministici e raccolte di relazioni militari. Divenne narratore solo nella seconda parte della sua vita, privo di contatti con gli ambienti letterari. Compose un solo romanzo, Il Gattopardo, che, rifiutato da due grandi case editrici, fu pubblicato da Feltrinelli nel 1958 su interessamento di Giorgio Bassani, ed ebbe un immediato, grandissimo consenso di pubblico e critica (disponibile anche in audiolibro “Emons Feltrinelli”, 2012). Feltrinelli ha pubblicato anche I racconti (1961; nuova edizione nelle collana “Le Comete” a cura di Nicoletta Polo, 2015), Opere (1965), Invito alle Lettere francesi del Cinquecento (1979), La sirena (2014; con cd).

Il GattopardoGiuseppe Tomasi di LampedusaFeltrinelli – Collana: Universale Economica – Pagine: 304 – ISBN: 9788807883828 – Prezzo: 10,00€

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, capolavori della letteratura mondiale, classici latici e greci, consigli letterari, cultura, editoria, letteratura, libri, narrativa, romanzi, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Neil Diamond – Something Blue (live version) / (OOO) Do I Wanna Be Yours / The Art Of Love / Solitary man (live version)

Neil Diamond – Something Blue (live version) / (OOO) Do I Wanna Be Yours / The Art Of Love / Solitary man (live version)

Neil Diamond - Melody Road

Something Blue (live version)

https://www.youtube.com/watch?v=b810VAS-z7A

(OOO) Do I Wanna Be Yours

https://www.youtube.com/watch?v=jW7Oe5Fovt8

The Art Of Love

https://www.youtube.com/watch?v=2Ch2qVvZ1Ug

Solitary man (live version)

https://www.youtube.com/watch?v=CfePjpCiGjM

Neil Diamond_VEVO

NeilDiamondVEVO

Pubblicato in musica, spettacoli, YouTube | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Gabriella Airaldi – Essere avari. Storia della febbre del possesso – Marietti 1820

Essere avari

STORIA DELLA FEBBRE DEL POSSESSO

Gabriella Airaldi

Marietti 1820

Gabriella Airaldi - Essere avari. Storia della febbre del possesso - Marietti 1820

Descrizione

L’avaro è un individuo meschino, capace di ogni bassezza, insopportabile alla società in cui vive. La sua figura è avvolta in ogni tempo da biasimo e condanna, ironia e disprezzo. Una fisionomia che ha le sue radici nel mito e nelle sue più recenti riscritture: Creso, Euclione, Shylock, Arpagone, Ebenezer Scrooge, Paperon de’ Paperoni, Gordon Gekko. Nomi che si rincorrono nei secoli per disegnare un identikit spregevole.
L’opinione comune di una vita che oscilla perennemente tra il vizio e la virtù, in una lotta costante, pone l’avidità, il febbrile desiderio di possedere, alla base del comportamento dell’avaro. Eppure, la vita non è un gioco di estremi e le sfumature sono molte.
Avarizia è termine proteiforme, che può indicare diverse cose, in relazione ai tempi e ai luoghi. Quante sono le sembianze dell’avaro? In quanti modi si possono descrivere? E quanti significati racchiude il vocabolo “avarizia”? La questione resta aperta, come accade ai grandi temi di lunga durata.

Sommario

Premessa. PARTE PRIMA. Lontano nel tempo. Preludio. Continuità e rivoluzione. Guerrieri e mercanti. Vizi e virtù. Potenza di un numero perfetto. PARTE SECONDA. Il canone occidentale. Mille e non più mille. Tempo della Chiesa e tempo del mercante. Contrappunti e sfasature. «Con amore volere». Il canone occidentale. Dibattito sulla modernità. Le metamorfosi del capitalismo. Lunga durata e ultimi fuochi. Fonti e bibliografia.

Note sull’autore

Gabriella Airaldi, specialista di Storia mediterranea e di Storia delle relazioni internazionali, ha insegnato Storia medievale all’Università di Genova. Con Marietti 1820 ha pubblicato Storia della Liguria (2008-2012), Gli orizzonti aperti del medioevo. Jacopo da Varagine tra santi e mercanti (2017) e Il ponte di Istanbul. Un progetto incompiuto di Leonardo da Vinci (2019).

ACQUISTA DALL’EDITORE

Gabriella Airaldi – Essere avari

Gabriella AiraldiEssere avari. Storia della febbre del possessoMarietti 1820 – Collana: I Melograni – Pubblicazione: 2 settembre 2021 – Pagine: 216 – ISBN: 9788821110474 – € 15,00

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, attualità, comunicati stampa, cultura, editoria, libri, saggistica, segnalazioni, società e costume, storia - history | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Per un sole sospettato di nuvole

Per un sole sospettato di nuvole

ANTOLOGIA VOL. 261

Iannozzi Giuseppe

Jo, la bella irlandese - Gustave Courbet

BELLEZZA INFINITA

… stanco,
il Poeta della Malinconia
gli occhi chiuse sul giorno,
e sognò una donna nuda,
e vide l’anima di lei
fulgente di gioia,
di bellezza infinita;
e, finalmente,
anche lui incontrò
la grandezza di Dio

IRLANDA

Irlanda, paese di magie,
di ostesse agli ubriachi,
e di streghe sfrontate
che a ogn’ora, col sole
o no, le gambe mostrano
all’occhio straniero
e a quello più abituato
degl’irlandesi nel ghigno
seppelliti.
Può forse Primavera
non accendere passione
dentro ai virili petti?
Di desio colmi i cuori,
il maschio pelo gittano
gli uomini sui seni
delle frementi donne,
nulla affatto ingenue,
della lussuria
consapevoli vittime.

ANDIAMO AVANTI!

E sia, andiamo avanti!
Ha appena finito
di piover giù la pioggia,
e la notte costella di stelle
le pozzanghere
dai nostri piedi calpestate.

SENZA UNA MINIMA FORTUNA

Ho visto uomini seminare il male
e li ho visti toccare un secolo di vita
senza che un alito di vento
gli scomponesse mai la chioma

Giù in paese dicevano parole,
le ripetevano come un mantra;
aspettavano i retti che il tempo
trovasse il tempo d’esser giusto
Aspettavano che la giustizia
sposasse del popolo la verità
Aspettavano, speravano

Ma ogni giorno, ogni santo giorno
uscivano dalla chiesa le bare,
quelle di uomini poveri in canna
che mai avevano rubato una paglia;
ogni giorno un timorato di Dio
finiva male, a pezzi, in orizzontale,
senza neanche aver sfiorato
la mezza età

Ho visto uomini seminare il bene
e in sequenza li ho visti cadere
senza che una minima fortuna
gli asciugasse la fronte di sudore

Continua a leggere

Pubblicato in amicizia, amore, arte e cultura, attualità, cultura, eros, Iannozzi Giuseppe, passione, poesia, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cesare Pavese – L’intruso – A cura di Sergio Pent – Daimon, collana diretta da Davide Bregola – Oligo Editore – disponibile dal 23 settembre 2021

Cesare Pavese – L’intruso

A cura di Sergio Pent

Daimon, collana diretta da Davide Bregola

Oligo Editore

Disponibile dal 23/09/2021 Cesare Pavese - L'intruso - A cura di Sergio Pent - Oligo Editore

«Nel carcere – cominciò poco dopo – non bisogna farsi illusioni. Solamente gli stupidi si fanno illusioni. Il governo ci mette qui per castigarci: sta in noi farlo fesso e uscir fuori più dritti di prima. Qui si vede ogni cosa com’è: chi è che si fa il sangue cattivo in carcere?»

da L’intruso, Cesare Pavese

Pubblicato per la prima volta nel 1950 all’interno della rivista “Rinascita” diretta da Palmiro Togliatti, “L’intruso” è un racconto composto da Pavese ben prima, ossia nel 1937, quando capolavori come “La casa in collina” (1948) e “La luna e i falò” (1950) erano ancora di là da venire. Questo racconto rappresenta quindi un vero e proprio caposaldo nella poetica dell’allora giovane scrittore, in quel momento ancora imbrigliato dal regime e alle prese solo con poesie e traduzioni dall’inglese di capolavori quali “Moby Dick” di Melville (1932). In questo scritto troviamo già temi cari al grande scrittore, come l’appartenenza a una terra di provincia, che Sergio Pent nella sua introduzione critica definisce per Pavese «il luogo dell’anima».

disponibile dal 23 settembre 2021

L’intrusoCesare Pavese – Curatore: Sergio PentOligo Editore – Collana: Daimon –  Anno edizione: 2021 – Pagine: 36 –  ISBN: 9788885723825 – Prezzo: € 12,00

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, classici della letteratura, comunicati stampa, cultura, editoria, letteratura, libri, libri di racconti, narrativa, scrittori, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

Billy Joel – Pressure (Official Video)

Billy Joel – Pressure (Official Video)

Billy Joel

Billy Joel – Pressure (Official Video)

https://www.youtube.com/watch?v=Iyv905Q2omU

Pubblicato in musica, spettacoli, YouTube | Contrassegnato , | Lascia un commento

Davide Bregola – I solitari. Scrittori appartati d’Italia – Oligo editore

Davide Bregola

I solitari. Scrittori appartati d’Italia

Oligo editore

Davide Bregola - I solitari. Scrittori appartati d'Italia- Oligo editore

Quindici ritratti di scrittrici e scrittori italiani. Alcuni di enorme successo – come Gavino Ledda con “Padre Padrone”, Stefano Benni con “Bar sport” e Lara Cardella con “Volevo i pantaloni” – ma che poi hanno preferito abbandonare i riflettori; altri che hanno sempre scelto una vita appartata, anche se sono molto noti tra gli scrittori (i cosiddetti scrittori-per-scrittori), come Roberto Barbolini, col suo tipico baffo da moschettiere, o Gianni Celati, le cui opere sono addirittura raccolte nei Meridiani Mondadori. Ma abbiamo anche gente come Vitaliano Trevisan, attore dallo sguardo truce, capace di stilettate letterarie uniche. Bregola li ha conosciuti tutti e in questo libro racconta di incontri, aneddoti, capolavori, ma anche di tic, piccole debolezze e grandi virtù: ecco svelato il dietro le quinte di persone solitarie, che fanno dell’assenza la loro vitalità.

DAVIDE BREGOLA è scrittore e consulente editoriale. Ha pubblicato vari saggi e romanzi per diverse case editrici. Nel 2017 è stato Finalista al Premio Chiara con il libro La vita segreta dei mammut in Pianura Padana (Avagliano). Per Oligo Editore dirige la collana Daimon. Scrive sulle pagine culturali de “Il Giornale”.

Acquista in libreria, dall’editore e in tutti gli store online

I solitari. Scrittori appartati d’Italia – Davide Bregola

I solitari. Scrittori appartati d’ItaliaDavide BregolaOligo editore – Collana: I saggi – Anno edizione: 2021 – Pagine: 280 – ISBN: 9788885723801 – Prezzo: 15,00 €

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, comunicati stampa, consigli letterari, critica letteraria, cultura, editoria, libri, saggistica, scrittori, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Piazza Carignano – Alain Elkann – Bompiani

Piazza CarignanoAlain Elkann

Bompiani

Piazza Carignano  - Alain Elkann - Bompiani

Due storie d’amore che si alimentano una dell’altra.
I personaggi: Alberto Claudio, un intellettuale disimpegnato e indifferente, tornato a Torino per assistere, come in un film, alla morte della madre; Thusis, una ragazza appena intravista in una cabina telefonica (un’ideale interprete del suo prossimo romanzo o un grande amore?); un vecchio zio, il barone Tullio Treves, ebreo, omosessuale e fascista scomparso nel buio della guerra civile; Céleste, nazista e perversa, la sua ultima travolgente passione in una Torino sotto i bombardamenti del 1943. La scena: una soffitta di Piazza Carignano, insolito luogo scelto dai due giovani protagonisti per il loro sfuggente amore, che diventa palcoscenico per far rivivere i fantasmi di Tullio e Céleste. Ne nasce un mirabile gioco di scatole cinesi in cui presente e passato si incontrano, si fondono, si confondono.
Un libro affascinante, inquietante, che scava nell’animo e nei sentimenti dei personaggi.

Alain Elkann è nato a New York nel 1950. Nei Tascabili Bompiani sono disponibili Montagne russeIl tuffoPiazza CarignanoStella OceanisBoulevard de Sébastopol e altri raccontiIl padre franceseRotocalcoJohn Star (Premio Cesare Pavese 2002), Delitto a CapriUna lunga estate (Premio Internazionale Tarquinia – Cardarelli 2003), MoMoMitzvà, il cofanetto Essere ebreo – Cambiare il cuore – Essere Musulmano (Premio Capalbio 2005), Vita di MoraviaEmma, intervista a una bambina di undici anniL’invidia (Premio Letterario Mondello – Città di Palermo 2006), L’intervista 1989 – 2009L’equivoco (Premio Acqui Terme 2009), Diario verosimileNonna CarlaHotel LocarnoIl fascista e Anita.

Piazza CarignanoAlain ElkannBompiani – Collana: Tascabili narrativa – Pagine: 252 – ISBN: 9788845298400 – € 11,00

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, autori e libri cult, comunicati stampa, consigli letterari, CULT, cultura, editoria, letteratura, libri, narrativa, romanzi, scrittori, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Tutti hanno qualcosa da dire

Tutti hanno qualcosa da dire

ANTOLOGIA VOL. 260

Iannozzi Giuseppe

DESIDERIO

Potrei annoiarvi
con la lunghezza dei miei passi,
e potrei anche uccidervi
a occhi chiusi,
lasciando a voi la sorpresa
di scoprirvi proprio davanti a me

Ma stanchezza mi fa
il Desiderio

SORELLA DI PERFEZIONE

Ringrazio.
Piano chino il capo,
come un bambino.
Ringrazio la gentilezza
e la bellezza
che ti appartengono,
Sorella di Perfezione.

Chino il capo
una o due volte,
come un bambino
che lo sa
che continuerà
a commettere errori
per non deludere sé,
né chi oggi lo ama.

IDOLO FUORI MODA

Quando cerchi qualcuno
il silenzio risponde,
il solito a noi conosciuto
I miei passi cadevano
fra imbarazzo e stanchezza
Ero uguale a un idolo fuori moda

E tu lo sapevi
che stavo sprecando me
lungo la Strada dell’Incoscienza
Tacesti perché
di me ti vergognavi
o in segno di lutto, chissà!

L’AMARO E IL MIELE

afflitti dai tanti desideri
che il giorno accende in noi,
sol tentiamo l’amaro e il miele
di una poesia di parole
perché di noi un segno rimanga
nella notte, nel suo ventre
gonfio delle nostre nostalgie

Continua a leggere

Pubblicato in amicizia, amore, arte e cultura, attualità, cultura, eros, Iannozzi Giuseppe, passione, poesia, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Yukio Mishima – Il padiglione d’oro – Feltrinelli

Yukio Mishima – Il padiglione d’oro

Feltrinelli

Yukio Mishima - Il padiglione d'oro - Feltrinelli

Ecco come posso definire in una sola frase il cosiddetto amore: è l’illusione di poter congiungere il fenomeno con la realtà.

«Se incontri il Buddha, uccidilo
Se incontri i tuoi antenati, uccidili
Se incontri un venerabile asceta, uccidilo
Se incontri tuo padre o tua madre, uccidili
Se incontri i tuoi parenti, uccidili:
Soltanto così potrai ottenere la liberazione
Soltanto così sfuggirai all’intrico della materia e t’affrancherai.»

Non c’è recensore, in Giappone e fuori, che, cercando parentele o fonti d’ispirazione per questo capolavoro della letteratura giapponese moderna, non abbia fatto il nome di Dostoevskij. Incominciarono i giapponesi: per quanto la cosa possa apparire sorprendente, la voga di Dostoevskij aveva raggiunto nell’immediato dopoguerra un’ampiezza senza precedenti e nel triennio 1947-50 Delitto e castigo era stato uno dei più clamorosi best-seller della storia dell’editoria nipponica. Èappunto nel 1950 che avvenne il fatto che ispirò a Mishima questo Padiglione d’oro, che è del 1958: un giovane accolito buddista, deforme e balbuziente, dà fuoco a uno dei maggiori monumenti dell’arte giapponese, il padiglione di un celebre santuario di Kyoto, il Kinkakuji, il quattrocentesco tempio zen. La storia di questo clamoroso gesto è raccontata da Mishima con aderenza alla cronaca, ma in modo da assegnare un senso simbolico ossia problematico all’azione del piromane. La chiave dell’ossessione di Mizoguchi, Mishima la ricerca in quell’attesa quasi magica della grande distruzione che rappresenta il tema profondo di tutta la prima parte del libro fino al giorno della sconfitta bellica del Giappone. La calata agli inferi si svolge sul tema di straordinarie, attonite rievocazioni di memorie dell’infanzia. Il tema della bellezza suprema del padiglione affonda le sue radici in un’ossessione infantile esorcizzata dallo storpio Mizoguchi con un atto che trova giustificazione anche nella dottrina buddista della morte al mondo e della cancellazione del bello in quanto pura apparenza.

Yukio MishimaYukio Mishima, pseudonimo di Kimitake Hiraoka (平岡 公威 Hiraoka Kimitake?; Tokyo, 14 gennaio 1925 – Tokyo, 25 novembre 1970), è stato uno scrittore giapponese, autore di romanzi centrati sulla dicotomia fra i valori della tradizione e l’aridità spirituale del mondo contemporaneo. La sua prima opera, Confessioni di una maschera (1949), parzialmente autobiografica, gli diede subito fama e successo. La popolarità andò ulteriormente consolidandosi con La voce delle onde (1954), Il padiglione d’oro (1956) e Il sapore della gloria (1963). In seguito, con la tetralogia Il mare della fertilità (1965-1971) .
Mishima affermò il valore della cultura del Giappone imperiale, criticando gli esiti del processo di modernizzazione del paese. Temhttps://www.lafeltrinelli.it/libri/padiglione-d-oro/9788807885914i ricorrenti della sua produzione sono il mito della forza e dell’eroismo, l’erotismo, il legame inscindibile fra sensualità e violenza, tra bellezza e morte. Nella vita, Mishima volle incarnare questi ideali: acceso nazionalista e conservatore, fondò la setta militare Tatenokai (Società dello scudo), basata sull’esaltazione della cultura fisica e delle arti marziali e pose fine ai suoi giorni con un clamoroso harakiri, ultima protesta contro la perdita di valori del Giappone moderno. Alla sua figura e alla sua opera è dedicato il film Mishima (1985) di Paul Schrader.

Il padiglione d’oroYukio Mishima – Traduttore:: Mario Teti – Feltrinelli – Collana: Universale economica – Pagine: 250 – ISBN: 9788807885914 – Prezzo: € 10,00

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, capolavori della letteratura mondiale, consigli letterari, CULT, cultura, editoria, letteratura, libri, narrativa, romanzi, scrittori, società e costume | Contrassegnato , , , , , , | 2 commenti