Quando morti finalmente ci amate – Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

Quando morti finalmente ci amate

Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen

Iannozzi Giuseppe

Acquista DONNE E PAROLE. SULLE ORME DI LEONARD COHENIannozzi GiuseppeIl Foglio letterario – Collana: Autori Poesia Contemporanea – Edizione a tiratura limitata: novembre 2016 – Pagine: 604 – ISBN 9788876066450 – prezzo: 18 Euro

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen - Iannozzi Giuseppe - Il Foglio letterario

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

acquista

http://www.ilfoglioletterario.it/Catalogo_Poesia_Donne_e_parole.htm

Su Facebook la pagina ufficiale di DONNE E PAROLE:

https://www.facebook.com/donneparole

valeria-chatterly
– illustrazione di Valeria Chatterly Rosenkreutz

Selezione di poesie bonus

Quando morti finalmente ci amate

Quando morti
dimenticati o quasi,
ci scoprite
come fiori mai nati
nei giardini seppelliti;
e allora sì, ci amate,
con calde lacrime
i poeti
– che fecero amore –
finalmente li amate;
e con loro parlate,
perché più non han voce
né fiati o foschie di cuore
che l’amata vostra solitudine
potrebbero molestare

Quando sull’altalena volavi

Ricordi quando sull’altalena volavi,
non c’erano mai problemi
Schiere di angeli raccoglievano
le tue risate, le intrecciavano poi
per farne dono alla tristezza di Dio
Sembra così lontano quel tempo,
così lontano e tu non ridi più
e tu non hai lacrime da buttar giù,
rimani con la testa fra le mani
sognando sulle note di Chet Baker
un sorriso che non verrà

Le corse a piedi nudi sulla spiaggia
sempre in gara con le onde alte
non all’oggi appartengono, né a quel
film muto bello, impossibile, eppur
tante volte pensato

Ricordi quando sull’altalena volavi alta
e c’era una mano amica che ti prendeva?

Ricordi quando volavi alta
e incontravi il primo fiocco di neve bianco
che dal cielo veniva giù in segno
di ringraziamento d’esser così sempre tu

Vivere all’incrocio in croce

Che senso ha vivere all’incrocio
in croce in attesa dei colori
d’un semaforo per illudersi felici,
non so, sospetto però sia un po’
come bearsi d’una poesia francese
sorseggiata piano in un vuoto caffè

Se è davvero questo che vuoi,
temo tu abbia pescato
la carta sbagliata dal mazzo
Non sono mai stato un asso
ma anch’io una cosa l’ho imparata,
non stare mai con una bella donna
che aspetta venga fuori
la carta vincente

Continua a leggere

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, amore, arte e cultura, attualità, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, DONNE E PAROLE. Sulle orme di Leonard Cohen, eros, Iannozzi Giuseppe, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, libri di poesia, NOTIZIE, passione, poesia, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Giorni di blues e di passioni al sole – Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

Giorni di blues e di passioni al sole

Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen

Iannozzi Giuseppe

Acquista DONNE E PAROLE. SULLE ORME DI LEONARD COHENIannozzi GiuseppeIl Foglio letterario – Collana: Autori Poesia Contemporanea – Edizione a tiratura limitata: novembre 2016 – Pagine: 604 – ISBN 9788876066450 – prezzo: 18 Euro

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen - Iannozzi Giuseppe - Il Foglio letterario

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

acquista

http://www.ilfoglioletterario.it/Catalogo_Poesia_Donne_e_parole.htm

Su Facebook la pagina ufficiale di DONNE E PAROLE:

https://www.facebook.com/donneparole

romantica

Selezione di poesie bonus

Perso nel blues

Mi sono sempre sentito così
Fuori posto
La testa affogata nei sogni
e l’anima non so
Continuavano a ripetere
che sarebbe passato
Non gli ho creduto mai

Non gli ho creduto
Ero diverso, ero perso
Avevano ragione a tenermi
lontano
a colpi di fionda
Mi sono sempre sentito così
Costretto a fare i passi miei
da solo
a non cavare un ragno dal buco mai

Un disastro completo
dovunque andassi
perché mi sentivo così
Avevano ragione a stringere
il nodo della vergogna intorno a me
Tutti quelli che conoscevo
hanno avuto la giusta sorte,
morte per impiccagione all’albero della cuccagna

Adesso mi chiedo se ne sia valsa la pena
vivere così a lungo fuori dal puzzle
Posso dire che mi sono sentito sempre così
Fuori posto
con il blues a scarpe slacciate accanto a me

Avevano ragione a non darsi,
a non farsi carico del mio blues
perché mi sono sempre sentito così
Così perso nel blues
Nel blues

L’ombra del mio vecchio

Era l’ombra del mio vecchio
Volano parole grosse
Se non lo faccio a modo
questa volta le busco
Era l’ombra della paura

Puoi sentirli anche tu
i lupi che promettono l’inferno
Sono nella Luna
proprio dietro l’ombra…
proprio dietro mio padre

Quando credi d’esserne fuori
basta un momento e precipiti
La vecchia promessa
di non diventare come lui
si perde in lacrime di pioggia
La ferrovia si farà
e tutti sapranno i segreti di tutti
senza ombre

Questa tristezza che mi annega
non se ne andrà tanto in fretta
Il cavallo di ferro ha ragione
Nei cimiteri non si contano
le frecce volate via con il blues

Era l’ombra di mio padre
Porta via questo blues da me
Era il tuono del cavallo di ferro
a impaurire la mia notte
Porta, porta via questo blues
prima che sia dannato per l’eternità

…per l’eternità a far compagnia
al fantasma di mio padre laggiù

Lulù

Ogni notte lo stesso sogno, Lulù
La seta delle tue calze legate strette
intorno al collo mio magro
e sulla labbra mie avvizzite i tuoi baci

Mi lasciavi a letto
in un sonno di sasso
Mi svegliavo poi cullato dal violino
Troppo ingenuo per capire
che ti eri crocifissa al mio dolore,
e reclamavo io la tua verginità
se ancora ce l’avevi

Troppo stanco per protestare
mentii sapendo di mentire,
ti lasciai credere d’aver il nome
scritto sull’acqua,
così mi rovesciasti tu addosso
un bicchiere
fino all’orlo colmo di fuochi fatui
E sulla pietra ch’ero ormai diventato
col rosso rossetto d’un Natale fa
in chiaro scrivesti il mio epitaffio

Non fosti libera mai, mai
Non fosti mia mai,
in eterno costretta a vergare
col rossetto poesie di chiodi

Continua a leggere

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, amore, arte e cultura, attualità, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, DONNE E PAROLE. Sulle orme di Leonard Cohen, editoria, eros, Iannozzi Giuseppe, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, libri di poesia, NOTIZIE, poesia, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Fra Erode e una resurrezione buddhista – Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

Fra Erode e una resurrezione buddhista

Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen

Iannozzi Giuseppe

Acquista DONNE E PAROLE. SULLE ORME DI LEONARD COHENIannozzi GiuseppeIl Foglio letterario – Collana: Autori Poesia Contemporanea – Edizione a tiratura limitata: novembre 2016 – Pagine: 604 – ISBN 9788876066450 – prezzo: 18 Euro

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen - Iannozzi Giuseppe - Il Foglio letterario

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

acquista

http://www.ilfoglioletterario.it/Catalogo_Poesia_Donne_e_parole.htm

Su Facebook la pagina ufficiale di DONNE E PAROLE:

https://www.facebook.com/donneparole

young-buddhist-monk

Selezione di poesie bonus

Come Erode tu piangi

Tu piangi, piangi consapevole
che le lacrime d’una donna
mi costringono in ginocchio
che io lo voglia o no

Come condannato a morte
ingoio a vuoto,
ripenso alla bellezza perduta,
a tutto il tempo andato
marcito putrefatto
appeso
a un gancio in macelleria;
con la mente torno
sul luogo del delitto
dove belanti agnelli
piangenti
simili a bambini strappati
al materno seno
persero più di me
senza ch’io potessi gridare
anche un solo no
– incaprettato
rasato di fresco
nudo
e lingua mozzata
Nei miei occhi insanguinati
l’immonda scena, Erode
che ordina l’uccisione
di tutti i bambini di Betlemme;
poi Ponzio Pilato e la condanna
dal popolo votata
urlata a gran voce
perché libero fosse Barabba

Innocente
di rosso vestita
a Natale a Pasqua a Capodanno
fra le sbarre
lasci a me il tuo profumo

Dove sono le anime
di quegl’angeli innocenti
caduti
nel nome dell’assassino?
Hanno avuto sepoltura,
o son forse risorti?
Tu di rosso vestita
non sai
Piangi soltanto
Con le lacrime mi costringi
in ginocchio;
ma più non ho bocca
per baciar i tuoi piedi
né lingua per lavar via
i tuoi passi

Resurrezione buddhista

Non mi dir blasfemo,
anche per te mi son reincarnato
Venuto qui
attraversando mari
spostando montagne
chiedendo divorzi
sposando del Buddha la santità

Non mi dire coglione
perché non ho pagato il conto:
le tue lunghe gambe
m’han sempre affascinato di più
del didietro d’un vecchio cameriere
La nostra resurrezione a lume di candela
m’ha fatto capire che non poteva finire…

…che non poteva finire diversamente

Capisco sempre tardi
che le donne mi amano sì,
ma solo per quello che so fare
Un vecchio impenitente
alla mia età non cambia
sol perché una donna o due
gl’han piantato in testa
i loro benedetti tacchi a spillo
E’ per questo che,
senza fare una piega,
ho sposato la santità
E’ per questo che mi son rasato il cranio
Che al mattino batto forte le campane;
che con delicatezza spazzo la strada
per il Tempio d’Oro
uguale uguale a un vecchio giardiniere,
stando sempre ben attento a non rovinare
il fiore all’occhiello che da me mi son cucito

Continua a leggere

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, amore, arte e cultura, attualità, comunicati stampa, cultura, DONNE E PAROLE. Sulle orme di Leonard Cohen, eros, Iannozzi Giuseppe, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, libri di poesia, NOTIZIE, poesia, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , , | 1 commento

Da un estremo all’altro il ritorno – Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

Da un estremo all’altro il ritorno

Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen

Iannozzi Giuseppe

Acquista DONNE E PAROLE. SULLE ORME DI LEONARD COHENIannozzi GiuseppeIl Foglio letterario – Collana: Autori Poesia Contemporanea – Edizione a tiratura limitata: novembre 2016 – Pagine: 604 – ISBN 9788876066450 – prezzo: 18 Euro

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen - Iannozzi Giuseppe - Il Foglio letterario

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

acquista

http://www.ilfoglioletterario.it/Catalogo_Poesia_Donne_e_parole.htm

Su Facebook la pagina ufficiale di DONNE E PAROLE:

https://www.facebook.com/donneparole

fuga-in-egitto

Selezione di poesie bonus

Tortura estrema

Ho capito
Di morte lenta
orribile
son destinato
a incontrar
il Diavolo Creatore

Le membra mie
stirate,
alla forza
di quattro bestie
legate,
verso
i 4 punti cardinali
lanciate
finché tendini
e muscoli
dalle ossa
finalmente
staccati

Solo allora
su l’affilato
volto della Musa
nascerà
un pallido sorriso
di soddisfazione

Più di là
che di qua
col fiato
ridotto
a un sibilo
dirò
che l’ho fatto
perché
andava fatto
Calerà allora
l’impietosa sua mano
sulla bocca mia;
con questo tappo
sulle parole
non dette
coglierà Lei
rosa di sangue

Da un estremo all’altro

Ben lo so che
da un estremo all’altro
senza posa passo;
che i passi miei
non sono mai
silenziosi; molte cose
le ho fatte e le ho fatte
senza pensarci su
con l’ignuda lingua
scalando il K2,
molte altre invece
finite distrutte,
subito, sotto il peso
dell’impazienza;
e sempre
ho predicato bene
e razzolato male

Ma i debiti miei tutti li ho pagati
leggendo nei fondi di caffè
e a più d’uno
gl’ho sparato in fronte
senza un perché

Non ho colpa
d’esser un randagio;
m’hanno abbottonato
la camicia che non ero
ancora bambino;
il tempo m’ha fatto però
largo il petto
e son saltati i bottoni,
e le giugulari dei carcerieri
han straripato fuori
del sangue l’infezione

Senza mèta, senza scopo
vago e talvolta godo
allargando le fauci
al cerchio biondo della Luna
Come Omero,
con gl’occhi di cecità gonfi,
ho provato a fecondare
colle mie verità le donne tutte;
e se qui o altrove un figlio
al massacro ordinato è scampato
mentr’io prendeva la strada per l’Egitto
non so dire

Ma tu che sei Lupa pietosa,
divisa fra Romolo e Remo
e i cuccioli tuoi; tu che ami
senza distinzioni e non come me,
potrai forse ancor oggi
darmi un riparo,
un riparo per un minuto o due

Continua a leggere

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, amore, arte e cultura, attualità, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, DONNE E PAROLE. Sulle orme di Leonard Cohen, editoria, eros, Iannozzi Giuseppe, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, libri di poesia, NOTIZIE, poesia, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , , | 4 commenti

Sulla tomba dell’amore l’amore – Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

Sulla tomba dell’amore l’amore

Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen

Iannozzi Giuseppe

Acquista DONNE E PAROLE. SULLE ORME DI LEONARD COHENIannozzi GiuseppeIl Foglio letterario – Collana: Autori Poesia Contemporanea – Edizione a tiratura limitata: novembre 2016 – Pagine: 604 – ISBN 9788876066450 – prezzo: 18 Euro

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen - Iannozzi Giuseppe - Il Foglio letterario

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

acquista

http://www.ilfoglioletterario.it/Catalogo_Poesia_Donne_e_parole.htm

Su Facebook la pagina ufficiale di DONNE E PAROLE:

https://www.facebook.com/donneparole

beautiful-girl

Selezione di poesie bonus

Sepolto nel cuore di lei

a Chatterly,
perché torni da me
a donarmi una carezza

Non le ombre
su le tombe,
né i rami ischeletriti
di peso caduti
su letti di foglie marcescenti
potranno mai dire
quale la sofferenza
di quell’unico vagabondo
che dall’Est all’Ovest
la sua donna cercò

Bionda d’animo,
vergine di cuore
si perse lontano lontano
tanto tanto tempo fa
in una notte
che il vento ululava
e la luna moriva
in un pozzo di nero inchiostro
affogata

Bionda
come il grano maturo
a Primavera,
scomparsa
nella stagione più bella
accompagnata
soltanto dalla sua passione;
non lo sa Dio né Belzebù
dove oggi il suo rifugio,
se viva o prigioniera preda
di altro destino
Nessuno davvero
sa più niente di lei
sì tanto amata

Ma sepolto è un uomo
in un angolo oscuro
dove la terra non è
per santi e sacramenti;
confisso ben dentro
al budello catacombale
– che in un siderale dì
ognuno di noi inquisì -,
senza iscrizione
l’avello nudo di fiori sta…
come in attesa
d’una carezza, d’un fiore

Sulla tomba di chi non fu

Vivere, morire:
quale la differenza!
Saranno i rimpianti
a passar di bocca in bocca
domani
per i pettegoli
sedicenti poeti;
ma niuno saprà mai
la verità e se mai una
abbia trovato
nel petto mio
albergo

Tu sulla tomba mia
versi non scrivere,
non spargere silenti lacrime,
o gocciole
raffinate con alte grida

Ho vissuto
e visto abbastanza
e sentito in egual misura
Lasciami
come si lascia la sabbia
che nelle mani a coppa raccolta
tosto dalle dita fugge via

Lasciami all’ellera,
alla gramigna e alle piante
che sul nudo marmo
vorranno ricamare il lor squallore
Sarò felice così,
nella morte eterna
vestito a lutto finalmente

Continua a leggere

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, amore, arte e cultura, attualità, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, DONNE E PAROLE. Sulle orme di Leonard Cohen, editoria, eros, Iannozzi Giuseppe, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, libri di poesia, NOTIZIE, poesia, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Silenzio dopo silenzio il rasoio – Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

Silenzio dopo silenzio il rasoio

Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen

Iannozzi Giuseppe

Acquista DONNE E PAROLE. SULLE ORME DI LEONARD COHENIannozzi GiuseppeIl Foglio letterario – Collana: Autori Poesia Contemporanea – Edizione a tiratura limitata: novembre 2016 – Pagine: 604 – ISBN 9788876066450 – prezzo: 18 Euro

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen - Iannozzi Giuseppe - Il Foglio letterario

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

acquista

http://www.ilfoglioletterario.it/Catalogo_Poesia_Donne_e_parole.htm

Su Facebook la pagina ufficiale di DONNE E PAROLE:

https://www.facebook.com/donneparole

tristesse

Selezione di poesie bonus

Grazie a Dio

Grazie a Dio non sono poeta
e nemmeno un ciabattino
un tiranno o un condottiero
Per Roma nostra basta Nerone

Che fossi bravo
non ne hanno mai parlato
al telegiornale in televisione
Eppure tutta questa bellezza
che ai miei piedi se ne muore
qualcuno deve averla pensata
O è il disegno d’un aguzzino
tra cuore e amore un po’ santo

Meno d’un peto, ringrazio Dio
Sfamato a fagioli e illusioni
il vino più buono me lo versa
in un vetro d’osteria l’amor mio

E quello che scrivo io
a tarda sera nei vespasiani,
giuro!, non lo saprà nessuno
al mondo mai, grazie a Dio

Prima che sia immenso

Chiedi perché sto dando via il mio cuore
quando c’è in me ancora tanto amore
Vuoi sapere la verità
che sta al di sopra delle nuvole
Non ho mai avuto il coraggio
d’infrangere quella vecchia promessa
che feci a me stesso davanti allo specchio
Ma giunto è il tempo
che sia immenso senza se e senza ma
perché se rischio questa volta
non avrò un asso nella manica da giocare

Vuoi sapere perché sono triste
più di quanto un povero diavolo meriti
Ti dirò che sono andato in fondo alla questione
tanto tempo fa, e adesso cammino al tuo fianco
Vomitato dal grembo della Morte
sono risorto un po’ più cattivo di Belzebù
e un po’ più storto d’un Gesù di miracoli ubriaco
E’ che ho visto inabissarsi Atlantide
e i miei occhi hanno pianto cicuta
per Apollo e Socrate, per Dèi e Filosofi

Forse non è proprio quello
che avresti voluto sentirti dire
Non ho altro che questo, ricordi e macerie
Ricordi e macerie in abbondanza nel cuore,
e fra le mani, e devo disfarmene
prima che sia troppo tardi

Prima che sia troppo tardi
E’ tempo che diventi immenso
prima che il mondo al di là dello specchio
abbia il sopravvento sulla mia libertà
Ma se credi che una virgola meriti d’esser salvata
Se pensi che non tutti i punti segnati li ho sbagliati,
allora nelle tue piccole mani di gigli odorose coglili
e le ferite mai rimarginate scompariranno
sotto i miei e i tuoi occhi

Prima che sia troppo tardi
Prima che sia troppo immenso
Se c’è un ricordo
che merita d’esser salvato salvalo
sotto i miei e i tuoi occhi

Silenzio di rasoio

Vivo anch’io
il bisogno
di parole dolci
che mi facciano
cadere in ginocchio
con la faccia
spremuta
sul pavimento

Più non reggo
il lamento mio
e quello più lungo
degli stranieri
A lungo
dai miei occhi
le cascate del Niagara,
e il deserto
dell’anima mia
non è mutato

Più non ho parole
che siano di giustizia
Se i giorni ancora così
le labbra taglio via
con un colpo di rasoio
E in silenzio
il mio amen

Scrittore di lettere

Sai tu forse dirmi
dove andiamo?
M’han detto
che è la strada
lunga e insicura
Ho fede e tanta
nel racconto della gente;
non posso però fare
a meno d’allungare
il passo e scendere
giù in paese sfidando
nuvole luna e sole
per capire sul serio
se ancora io vivo
o se son qui morto
a scrivere lettere
mai inviate

Continua a leggere

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, amore, arte e cultura, attualità, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, DONNE E PAROLE. Sulle orme di Leonard Cohen, eros, Iannozzi Giuseppe, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, libri di poesia, NOTIZIE, poesia, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Signore, proteggi la mia colomba – Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

Signore, proteggi la mia colomba

Poesie bonus per Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen

Iannozzi Giuseppe

Acquista DONNE E PAROLE. SULLE ORME DI LEONARD COHENIannozzi GiuseppeIl Foglio letterario – Collana: Autori Poesia Contemporanea – Edizione a tiratura limitata: novembre 2016 – Pagine: 604 – ISBN 9788876066450 – prezzo: 18 Euro

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen - Iannozzi Giuseppe - Il Foglio letterario

Donne e parole. Sulle orme di Leonard Cohen – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

acquista

http://www.ilfoglioletterario.it/Catalogo_Poesia_Donne_e_parole.htm

Su Facebook la pagina ufficiale di DONNE E PAROLE:

https://www.facebook.com/donneparole

Leonard Cohen and Marianne

Selezione di poesie bonus

Signore, proteggi la mia colomba

Tutti i miei sogni.
tutti con pavida avidità portati
Per il mio amore, per l’amor mio
ho cantato ed ho cantato a lungo

Dio ti benedica!

Non ho paura,
non nutro speranza alcuna
In questi giorni di pioggia
sorridi agli angeli triste tu,
ma scavano
e salvano le strade le mie lacrime

E di nuovo giunto è
il tempo di vivere
E di nuovo ho bisogno di tutto
e di nuovo di niente ho bisogno
Ho cercato di stare al tuo passo,
ma un buffone ero, solo questo

Dio ti benedica!

Nelle mie tasche un centesimo appena,
ma sul tavolo tutte le mie poesie gettai
Dio benedica il mio amore, l’amor mio,
la tenera mia piccola colomba

Non posso, non posso pregare
Dio benedica il blues
perché in pace riposa una croce nel mio occhio destro
mentre distrugge il mondo la polvere in quello di vetro

Molti uomini si sono amati
ed ero io solo uno, un bastardo ai tuoi piedi
Mai fascista, mai comunista,
e mai la bandiera o il crocifisso ho sostenuto
Giusto un uomo ero e sono, un uomo libero

Dio benedica il blues!

Senza un sussurro domani il morire
perché un uomo libero sono, libero!

Non credo in te,
non credo davvero che lassù e vero sia tu,
ma ti prego, in questa landa sì crudele,
Signore, proteggi l’innocente mia colomba

Il poeta un assassino

scrivere poesie e d’amore,
ma non per il lavoro quotidiano
come ciabattino
con le scarpe in grembo
e in bocca chiodi
– da inghiottire o no –
e il martello in mano
e poi risolare
senza fiatare

se poi una disgrazia
allora pagherai
con la vita un’altra vita:
occhio per occhio
dente per dente
mano per mano
piede per piede
bruciatura per bruciatura
ferita per ferita
livido per livido

da ben prima dei lampi e dei fulmini
negli spazi sfiniti di contrade e cieli
il poeta e l’assassino
bestemmiando han quaggiù imparato
che per risolare una vecchia scarpa
non bastano l’arte e la buona volontà

il martello e la mano che lo regge
sanno che del gregge il sangue va versato
tanto e non poco
per una poesia che sia una e una sola
di buona fattura

sia così fatta del Signore la volontà

Continua a leggere

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, amore, arte e cultura, attualità, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, DONNE E PAROLE. Sulle orme di Leonard Cohen, editoria, eros, Iannozzi Giuseppe, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, libri di poesia, NOTIZIE, poesia, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Daniela Marcheschi – Il Naso corto – Le bugie di Pinocchio smascherano quelle di tutti gli altri – recensione di Iannozzi Giuseppe

Daniela Marcheschi – Il Naso corto

Le bugie di Pinocchio smascherano quelle di tutti gli altri

Iannozzi Giuseppe

il-naso-corto

Il romanzo Le Avventure di Pinocchio. Storia di un burattino di Carlo Collodi, dopo la benedizione di Benedetto Croce che ne scrisse nel 1903, divenne Letteratura a tutto tondo per non essere più considerato della semplice narrativa per ragazzi.

dehonianeDa subito Pinocchio ottenne un grande successo, fra i piccoli lettori e non solo; il burattino animato, in verità più simile a una marionetta, non faticò a imporsi nell’immaginario e nelle coscienze più candide della società ottocentesca. Ancor oggi Pinocchio è un classico, una storia che non conosce le mortificazioni delle mode né dell’attuale mitopoiesi, in quanto è esso personaggio che riassume in sé vizi e virtù da sempre presenti nella natura umana.
Come tutti ben sappiamo, dopo non poche peripezie, alla fine il burattino diventa un bambino in carne e ossa; e una volta uguale a tutti gli altri bambini del mondo quasi non si capacita d’esser stato un pezzo di legno.

Al pari del giovane ribelle Holden Caulfield nato dalla magica penna di J.D. Salinger, Pinocchio non accetta gli usi e i costumi del proprio tempo storico; e se dice delle bugie, sono le sue delle bugie bianche, perlopiù innocue e che in non pochi casi smascherano menzogne gravi e pericolose, quelle degli adulti. È dunque vero che a dire il falso in maniera spudorata sono altri personaggi e non il burattino Pinocchio; sono gli adulti a mentire e a mentire forte – sempre per un loro sporco tornaconto –, fanatici e intrallazzatori senza scrupoli che, suo malgrado, il povero Pinocchio incontra nel corso del suo peregrinare. In una società corrotta ab imis, il burattino, con le sue ingenuità (di bugie bianche) cerca poi soltanto di non rimanere schiacciato dal fanatismo grossolano del tempo storico in cui vive e si muove.

Daniela Marcheschi, già curatrice dei «Meridiani» Mondadori delle opere di Carlo Collodi, in Il naso corto. Una rilettura delle Avventure di Pinocchio spiega il perché e il percome della sua opera più conosciuta, non dimenticando di citare altre opere tutte egualmente valide. Collodi fu un vero fustigatore della società, del suo tempo storico; e non da ultimo fu un intellettuale di primo piano, un “illuminato” che gli ideali di Mazzini li anticipò e in una maniera molto più progressista e moderna.
La satira fustigatrice del malcostume presente nell’opera collodiana non è in misura inferiore rispetto a quella presente nell’opera volterriana Candide, ou l’Optimisme; per questo, e per tanti altri motivi, leggere bene, in profondità, il Pinocchio di Collodi e il lavoro critico di Daniela Marcheschi è questione imprescindibile di onestà intellettuale e culturale, e di crescita umana.

Daniela Marcheschi, docente e studiosa di letteratura italiana e scandinava, ha curato i «Meridiani» Mondadori delle opere di Carlo Collodi, di cui dirige l’Edizione nazionale. È autrice di saggi tradotti in molte lingue.

Il Naso corto. Una rilettura delle Avventure di Pinocchio – Daniela MarcheschiEDB EDIZIONI – Collana: P9 – Lampi – Pagine: 88 – Brossura con bandelle -EAN: 9788810567340 – Prezzo: 8 Euro

Pubblicato in arte e cultura, attualità, consigli letterari, critica, critica letteraria, critici letterari, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, letteratura, libri, recensioni, saggistica, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Almeno il pane, Fidel – Gordiano Lupi – Historica edizioni – comunicato stampa

Almeno il pane, Fidel – Gordiano Lupi

Historica edizioni

Almeno il pane, Fidel - Gordiano Lupi - Historica edizioni

Almeno il pane, Fidel – Gordiano Lupi – Historica edizioni

Almeno il pane, Fidel! – Cuba quotidiana, il periodo speciale, il potere a Raúl– Historica, 2016 – Pag. 250 – Euro 14.

Seconda edizione riveduta e ampliata di Almeno il pane Fidel!, guida alternativa alla Cuba turistica, da cartolina, che tanto piace al regime. Un libro che rappresenta una sincera analisi di un paese allo sbando che ha abbandonato da tempo il sogno della Rivoluzione Socialista, con un Fidel Castro ormai ridotto al ruolo di mummia da esporre in televisione. Il volume si apre con un reportage di viaggio datato 2005, l’ultimo prima che Gordiano Lupi venisse dichiarato dal regime persona non gradita,si avventura in una ricostruzione della storia cubana, traccia un quadro dei problemi quotidiani e racconta gli ultimi anni caratterizzati dalle riforme di Raúl Castro. Un capitolo finale scritto da Domenico Vecchioni dimostra come niente sia cambiato per il cubano medio nonostante un nuovo rapporto con gli Stati Uniti. Sono pochi gli elementi di novità per una Cuba che vorrebbe cambiare, per un popolo stanco, con il pensiero rivolto alla fuga, annichilito da cinquant’anni di dittatura, incapace persino di ribellarsi.

Gordiano Lupi

Gordiano Lupi

Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Ha tradotto i romanzi del cubano Alejandro Torreguitart Ruiz: Machi di carta, Vita da jinetera, Cuba particular – Sesso all’AvanaAdiós Fidel, Il mio nome è Che GuevaraMister Hyde all’Avana, Il canto di Natale di Fidel Castro, Caino contro Fidel – Guillermo Cabrera Infante, uno scrittore tra due isole. Lavori recenti di argomento cubano: Nero Tropicale, Cuba Magica – conversazioni con un santéro, Un’isola a passo di son – viaggio nel mondo della musica cubana, Orrori tropicali – storie di vudu, santeria e palo mayombe, Avana Killing, Mi Cuba, Sangue Habanero, Fame – Una terribile eredità, Fidel Castro – Biografia non autorizzata. Ha tradotto La ninfa incostante di Guillermo Cabrera Infante, La patria è un’arancia di Felix Luis Viera, Fuori dal gioco di Heberto Padilla (2011), Il peso di un’isola di Virgilio Piñera, Hasta siempre Comandante – Opera poetica di Nicolas Guillén. I suoi romanzi Calcio e acciaio – dimenticare Piombino (Acar) e Miracolo a Piombino – Storia di Marco e di un gabbiano (Historica) sono stati presentati al Premio Strega.

Sito internet: www.infol.it/lupi – mail: lupi@infol.it

Pubblicato in anteprima, attualità, comunicati stampa, cultura, editoria, libri, NOTIZIE, saggistica, segnalazioni, società e costume, storia odierna | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Meritiamo un attimo di rispetto – dedicata al Sommo Maestro Leonard Cohen

Meritiamo un attimo di rispetto

Iannozzi Giuseppe

Leonard Cohen

dedicata al Sommo Maestro Leonard Cohen

Tutto è pronto
Come sempre,
come sempre aspettiamo
che il cielo esploda
per nostro dispetto

Al punto cui siamo
meritiamo un attimo di rispetto,
un finale mozzafiato,
l’Aurora che ci illumini
da qui fino a Nuova York

A questo punto
segnato è il punto
sopra la coccinella nera
e la mano che ne sorregge
il cammino con illuso coraggio

I bicchieri da tempo vuotati,
i volti degli stranieri
senza uno straccio di faccia,
e, e le donne che non immaginano
che come sempre aspettiamo
che dalle porte delle chiese
escano allo scoperto urlando
del Sabbath milioni di tradimenti

Pubblicato in musica, poesia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Maestro, mio Maestro Leonard Cohen

Maestro, mio Maestro Leonard Cohen

Iannozzi Giuseppe

Leonard Cohen

Leonard Cohen

All’improvviso
un silenzio di silenzio
sul sogno della perfezione calato
Non era in programma,
non era proprio in programma
dimenticare l’impermeabile blu
in questa casa piena di poesie

Ma nel tuo tè una rosa d’amore
ha lasciato cadere Marianne,
ti sei così addormentato
cullato dal canto dell’Angelo,
dal magico suono della sua voce

Milioni di baci dimenticati,
naufragati e ripescati
dal Mare della Discordia
Ma sull’alba vigila la Colomba
costringendo lo sguardo di Dio
a un esame di coscienza
per una più profonda ispirazione

Non era in programma,
non lo era davvero,
così sul piatto della bilancia aggiusta
la tua domanda, e fallo adesso, adesso
perché è una questione al di là
delle possibilità della realtà,
lo sappiamo bene entrambi
Accorda il violino dell’Ebreo,
che al padre dimenticato
fra le lune delle calende greche,
non chiedeva mai pane né pesci,
e lascialo poi scivolare lontano
Lo sappiamo bene entrambi
che il discorso fra me e te
riposa in sospeso, sappiamo
che nulla mai si perde per sempre
sul pelo dell’acqua

Forse non ti ho mai raccontata
per filo e per segno tutta la verità;
e forse ho sbagliato ad amare
più di quanto fosse giusto
E queste poesie, queste donne
ripetono la mia cifra, ti ripetono
che soltanto per un pelo
non sono riuscito a chiarire il Nome,
Signore

Per questo, per tutto questo
con mani penitenti
fra il poco e il tanto
che al tempo rauco ho donato,
dal cavo della notte la mia voce scava;
e il famoso impermeabile blu
insieme al rasoio lascialo riposare
là dove giusto ieri l’ho dimenticato,
là dove con lo sguardo giusto ieri
l’ho incrociato

Pubblicato in musica, poesia | Contrassegnato , , | 4 commenti

LEONARD COHEN

Leonard Cohen

(Montréal, 1934 – Los Angeles, 2016)

Leonard Cohen - digital art by Iannozzi Giuseppe

Leonard Cohen – digital art by Iannozzi Giuseppe

Leonard Cohen

… Maestro, mio Maestro …

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato