Biscotti selvaggi e non di Padre Pio

Biscotti selvaggi e non di Padre Pio

Iannozzi Giuseppe

Su Facebook ho condiviso un post, da un profilo che ritengo affidabile. Forse, con un po’ di leggerezza, ho pubblicato anch’io sul diario la storiella dei biscotti di Padre Pio. Mea culpa, mea maxima culpa: non ho approfondito più di tanto, fidandomi della fonte. Me ne dispiace, anche se a onor del vero è sì una bufala, ma a metà, come si può leggere nell’articolo su La Stampa, a firma di Elena Masuelli, che qui segnalo:

I biscotti con le stimmate di Padre Pio (bufala a metà) e le “minne di Sant’Agata”

Ma chi produce simili boiate, a dir poco bambinesche, dovrebbe quantomeno toccarsi il cuore, chiedere scusa a Tutte/i e farlo pubblicamente. L’imputata è Selvaggia Lucarelli. Chi è la Lucarelli? Lascio a Voi il compito di scoprirlo, non sarò di certo io a farle pubblicità. La Signora Lucarelli scrive, tra le altre cose, per Il Fatto Quotidiano… a che titolo non lo voglio sapere.

Io, Iannozzi Giuseppe, sono un giornalista e anche se ho condiviso da un profilo da me ritenuto affidabile, ciò non mi esenta dal dover qui chiedere scusa. Ho agito con un po’ di leggerezza, in buona fede però. Chi invece si è adoperato per far girare questa bufala, non penso lo abbia fatto in buona fede. E ne è prova inconfutabile il post originale da cui è scaturito un bel bailamme, un post che qui riporto sotto forma di immagine, un post che lascia ben poco spazio ai dubbi.

biscottiselvaggialucarelli

“A rendere virale l’immagine dei biscotti con le stimmate, la sua diffusione nei giorni in cui è a Roma la salma del Santo di Pietrelcina, una foto che Selvaggia Lucarelli, forte dei suoi quasi 800mila contatti ha postata su Facebook. Apriti cielo. Fino alle prime indagini on line che hanno svelato l’origine del singolare dolcetto, senza riuscire però a fermarne le condivisioni.” – (fonte: La Stampa.it – articolo di Elena Masuelli.

Chiedo dunque nuovamente e fortemente scusa per il grossolano equivoco in cui sono incappato. Mea culpa, mea maxima culpa.

Pubblicato in internet, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

Bersani fa il punto, a modo suo però

Bersani fa il punto, a modo suo però

Iannozzi Giuseppe

Bersani Gargamella

Bersani Gargamella

Bersani Gargamella by Iannozzi Giuseppe

Pierlugi Bersani fa il punto, a modo suo però: “Noi chiediamo atti politici e organizzativi. Ho voluto in modo brusco lanciare una sveglia: il Pd non è un partito di potere buono per tutti gli usi. Non siamo un porto in cui può sbarcare chiunque. Il Pd è un partito di governo, di centrosinistra, di cambiamento, con il nostro profilo. Cominciamo da qui e poi parliamo di misure organizzative. Anche noi non amiamo molto la mediazione liturgica. Lascerei alle spalle la roba da Sala Verde… e anche quella da sala Verdini, adesso che mi viene in mente. Sarà difficile portarci dove non vogliamo andare. Sto dando una sveglia e ho fiducia che venga ascoltata”.

E sulle unioni civili: “E’ una delle poche cose che si stanno facendo e che era nel programma del 2013. Ci tengo in modo particolare che vadano in porto e superino anche le difficoltà”.

Pubblicato in Iannozzi Giuseppe, NOTIZIE, notizie italia, politica, politici, satira | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

natura umana – 3

Nerone

L’indifferenza è la soluzione.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , ,

natura umana – 2

teschio scimmia

Trovato il teschio di Iannozzi Giuseppe. E’ quello di una scimmia.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , ,

natura umana

natura umana

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato ,

Corpi esposti. Nuove poesie di Iannozzi Giuseppe

Corpi esposti

Iannozzi Giuseppe

Madonna

Donna con la gonna

Una donna con la gonna un poco lunga
che mi faccia sballare il giorno e le lune
con un ballo di religiosa peccaminosità
perché possa infine in ginocchio capire
che tra i ritagli di vetro dello specchio
ancor resiste l’immagine d’una femminilità
non sempre svuotata e al “così sia” votata

Una donna che mi prenda, che bene mi prenda
sconvolgendo certe certezze di poeti e impostori
Una donna che a piedi scalzi sulle acque cammini
per benedirmi nel sangue della sua passione
Una donna che dall’anima mia a zero rada la noia
di cercar nell’uguale l’uguale

Una vergine che ami la puttana che bella la fa

E però è il mio un pretendere ottuso e vano,
in troppi punti simile a chimerica Cabala o Babilonia

Continua a leggere

Pubblicato in arte e cultura, attualità, Beppe Iannozzi, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, poesia, società e costume | Contrassegnato , , , , , , , | 6 commenti

Beda – La passeggiata di una farfalla ferita – Eretica edizioni

Beda – La passeggiata di una farfalla ferita

Beda - La passeggiata di una farfalla ferita

Beda – La passeggiata di una farfalla ferita

Non posso comandare a un uccello di cantare,
non posso comandare a un fiore di fiorire.
Il cinguettio incalza finalmente maldestri rumori
di progressi sgangherati e amorfi di giustizia,
la veglia è iniziata; vegliate sui rondinini.
Il ranuncolo accerchia le margherite imprigionandole,
e il manto quasi chemioterapico del cielo rinviene,
la meraviglia è iniziata; meravigliatevi delle farfalle.

Non posso comandare a un’ape di impollinare,
non posso comandare al vento di sospirare.
Ti posi ovunque e sempre a fecondare poesia,
e noi a parassitare ospiti del mondo altrui,
costruiamo camere a gas e diserbiamo la vita.
La veglia è iniziata; vegliate sui rondinini.
La meraviglia è iniziata; meravigliatevi delle farfalle.
La tempra del vendicatore scivola tra il vento.

La passeggiata di una farfalla ferita – Beda – Eretica Edizioni – pagine: 69 – Isbn: 9788899466480 – prezzo: 13 euro

Pubblicato in arte e cultura, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, editoria, libri, libri di poesia, poesia | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento