Barbara D’Urso denunciata dall’Ordine dei Giornalisti per esercizio abusivo della professione

Barbara D’Urso denunciata dall’Ordine dei Giornalisti per esercizio abusivo della professione

Barbara D'Urso

Barbara D’Urso

Barbara D’Urso denunciata dall’Ordine dei Giornalisti per esercizio abusivo della professione.

Su Facebook, il 23 novembre 2014, Enzo Iacopino scrive:

“BASTA SOUBRETTE, ORA LE DENUNCIAMO. Senza distinzioni di genere (il sinonimo al maschile non lo conosco) o di reti sulle quali si esibiscono. L’informazione è materia delicata. Basta con l’occhio umido e la recitata partecipazione alle tragedie. Basta con il dolore come ingrediente dello spettacolo per fare audience. Basta con le banalità/bestialità dispensate a piene mani, soprattutto nelle tv, da chi si preoccupa solo di come aumentare il personale compenso, passando sopra a diritti e sentimenti (Sarah Scazzi, Yara Gambirasio, Melania Rea, Melissa Bassi e, da ultimo, Elena Ceste: tanto per citare alcuni casi e tutti coloro i quali a queste vicende sono collegati), anche di persone estranee alle vicende che possono avere un interesse pubblico.
L’esecutivo dell’Odg nazionale ha deciso che, senza eccezione alcuna, denuncerà alle magistratura per esercizio abusivo della professione giornalistica quanti galleggiano sul diritto dei cittadini all’informazione, senza dover rispondere a quelle regole deontologiche che impongono precisi doveri ai giornalisti”.

Continua a leggere

Pubblicato in giornalismo, NOTIZIE, notizie italia | Contrassegnato , ,

“L’Arca dell’Alleanza” di Carlo Santi – Ciesse edizioni – comunicato stampa, booktrailer, estratto del libro

L’Arca dell’Alleanza

CARLO SANTI

L'Arca dell'Alleanza - Carlo Santi - Ciesse edizioni

L’Arca dell’Alleanza – Carlo Santi – Ciesse edizioni

pdf download  leggi un estratto

Il sito di Carlo Santi

Carlo Santi

L’Arca dell’Alleanza è considerata, da sempre, l’oggetto più importante della Cristianità. Dio ordinò a Mosè di costruirla per testimoniare la Sua divina presenza in mezzo agli Israeliti, destinati così a diventare il “Popolo di Dio”. In essa dovevano essere conservate le Tavole della Legge, il bastone di Aronne e un recipiente con la manna. Dell’Arca si sono perse le tracce da millenni, in molti credono si trovi in Etiopia, custodita presso il nuovo Sancta Sanctorum di Axum, nascosta al mondo e avvolta da un inestricabile mistero.

Ciesse edizioniUna tremenda scossa di terremoto, con epicentro ad Axum, devasta l’Etiopia portando distruzione, morte e malattie. Le perdite sono incalcolabili, ma il peggio deve ancora venire. Poco dopo cominciano a registrarsi inspiegabili decessi causati da un’anomala presenza di radiazioni nell’aria, che rischiano di decimare ulteriormente la già martoriata popolazione.

Gli eventi successivi porteranno Santini e la sua squadra sulle tracce dell’Arca dell’Alleanza per scoprire un fatto ormai certo: il sacro manufatto è fuori controllo. Non solo il popolo Etiope, bensì l’intera Umanità potrebbe rischiare di perire sotto il suo terrificante potere distruttivo.

CARLO SANTI

Carlo SantiClasse 1963, vive a Montegrotto Terme con la moglie Sonia, ha due figli ormai grandi ed è nonno di Davide, il nipotino di sei anni.
Conta di una passata e ventennale esperienza di Dirigente sindacale a tempo pieno: prima in CISL e poi in CISAL. Pubblica otto testi giuridici in materia di Diritto del Lavoro, Diritti Sindacali e Antinfortunistica negli ambienti di lavoro. Ex Docente di diritto del lavoro presso la Scuola Alberghiera di Montagnana (PD) nel biennio scolastico 1994 | 1995 (Classi IV e V), formatore certificato per la sicurezza dei luoghi di lavoro.
Dal 2003 si dedica alla libera professione quale Consulente Aziendale e del Lavoro fondando lo Studio ESSECI di cui è titolare assieme a Sonia.
La scrittura è la sua passione come lo è la lettura.
A ottobre 2010 fonda la CIESSE Edizioni, una giovane e dinamica casa editrice che pubblica senza richiesta di contributo agli Autori, caratteristica ormai rara e assolutamente in controtendenza rispetto a molti altri editori.
Il suo primo libro IL FUOCO DENTRO, edito da Amazon USA per il mercato americano, vende 18mila copie nei cinque anni di edizione. Attualmente è in fase di revisione per essere pubblicato in Italia dalla CIESSE Edizioni.
IL QUINTO VANGELO, il suo secondo romanzo, è un Thriller Storico pubblicato in ben quattro diverse edizioni: due pubblicate da editori italiani, le altre due da editori americani.
LA BIBBIA OSCURA, il sequel de IL QUINTO VANGELO, è attualmente pubblicato da due editori italiani, ma è in attesa di vederlo pubblicato anche all’estero.
DELITTI AL CASTELLO è il quarto romanzo, un giallo thriller leggermente “rosa” scritto a quattro mani con Francesca Panzacchi, ove il giallo classico si mischia con una storia di amore passionale e appassionante.
Sono in fase di stesura altri due romanzi:
SQUADRA ANTIMAFIA – I “Lupi” di Palermo, un thriller che narra la storia di un poliziotto dell’Antimafia, il Commissario Matteo Alfonsi, già protagonista in DELITTI AL CASTELLO (uscita a novembre 2012 in eBook e da gennaio 2013 il cartaceo).
L’ARCA DELL’ALLEANZA, terzo episodio della saga dedicata al “Risolutore” Tommaso Santini.
Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, arte, arte e cultura, attualità, autori e libri cult, booktrailer, consigli letterari, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe consiglia, letteratura, libri, narrativa, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume, storia - history | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

“La casa degli anonimi”. Il nuovo romanzo di Giovanni Agnoloni. In libreria dal 15 dicembre 2014

La casa degli anonimi

Il nuovo romanzo di Giovanni Agnoloni

In libreria dal 15 dicembre 2014
ma già prenotabile sul sito Galaad Edizioni

La casa degli anonimi - Giovanni Agnoloni - Galaad edizion

La casa degli anonimi – Giovanni Agnoloni – Galaad edizioni

In uscita il 15 dicembre, ma fin da oggi prenotabile sul sito di Galaad Edizioni, il nuovo romanzo di Giovanni Agnoloni, La casa degli anonimi, sequel di Sentieri di notte e nuovo atto della serie “della fine di internet”, dopo l’interludio Partita di anime.

Anteprima nazionale, il 18 dicembre alle ore 18,00 al Caffè letterario “La Cité”, a Firenze (Borgo San Frediano 20/r), con lo scrittore Vieri Tommasi Candidi e lo storico dell’arte Corrado Marsan.

prenota libro

2027. Sono passati poco più di due anni dal crollo di Internet in Europa. I sabotaggi degli Anonimi – un gruppo di oppositori del Sistema, nato dopo il settembre 2025 – hanno provocato il collasso della Rete anche in Nord America e Nord Africa. Sullo sfondo di questo scenario globale si stagliano, come percorsi luminosi in una visione satellitare, le vicende di personaggi apparentemente estranei l’uno all’altro. Sorvolando in aereo i cieli olandesi, Kasper Van der Maart cerca invano di raggiungere l’Italia; in un surreale inseguimento notturno per le vie di Firenze, Emanuela e Aurelio incrociano i loro destini; dall’altra parte del mondo, attraverso le strade del Nord America, Tarek dovrà recuperare i ricordi di un passato sommerso; mentre, in Marocco, Ahmed lotta con i propri fantasmi per varcare il confine che lo separa dalla verità. Una visione parallela interseca misteriosamente le traiettorie di tutti loro: una casa, abitata da tre figure enigmatiche in cerca di risposte. La casa degli anonimi aggiunge così un altro capitolo al ciclo della “fine di Internet” inaugurato da Sentieri di notte.

Il blog di Giovanni Agnolonigiovanniag.wordpress.com

Galaad edizioni

La casa degli anonimiGiovanni Agnoloni – Galaad edizioni – 276 pagine – prezzo: € 13,00

Leggi anche:

Partita di anime – intervista a Giovanni Agnoloni – di Iannozzi Giuseppe

Sentieri di notte – intervista a Giovanni Agnoloni – di Iannozzi Giuseppe

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, autori e libri cult, comunicati stampa, consigli letterari, cultura, editoria, fiction, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe consiglia, letteratura, libri, narrativa, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Io castrato, io voce regina. 2 poesie ironiche, perse e ritrovate, di Iannozzi Giuseppe

Io castrato, io voce regina

di Iannozzi Giuseppe

Farinelli

Farinelli

Io castrato, io voce regina

Alla fine sono entrato
nel rinomato Coro delle Voci Bianche
Come il volo delle colombe
la mia voce regina nel core vola
di fascisti e compagni, e tutti piega

Alla fine son diventato
quel che son diventato
Quand’ero bambino
mia madre aveva per me
grandi progetti; non si può dire
che l’abbia proprio delusa…
Senza ritegno però la povera donna
oggi chiagne da mane a sera
per quel suo figliolo finito castrato

Quand’ero piccino
mio padre per me aveva sognato
d’insegnarmi a usare il Magico Flauto
proprio come lui; adesso, rassegnato,
si limita a battermi la mano sulla spalla…
mi cade poi in ginocchio a peso morto,
piano m’accarezza le nude caviglie
e peggio d’un ossesso grida maledizioni
Che posso mai fare? Gli reggo il capo
Gl’assicuro che non è poi così grave,
par allora si calmi un poco
e invece tira fuori la pistola e minaccia
di voler farla finita co’ sta vita del cazzo
Non l’ha mai digerito il taglio del suo ragazzo
Son io Farinelli l’attrazione principale,
la Regina del Coro delle Voci Bianche
Ma lui che mi sognava spaccone
come Johnson con il suo grosso blues,
di sana e robusta costituzione
come Lennon con il suo karma,
bello e strafottente per niente coglione
in pratica un Adone,
s’è invece in mezzo alle gambe ritrovato
uno che al massimo tira
come l’ultimo alla Cappella Sistina

Da quando sono un castrato
al baretto cogl’amici non ci va più
No gl’è andata mai giù
che son diventato
quel che son diventato,
io ch’ero da bambino il suo orgoglio
In famiglia ne han fatto tutti un dramma
Consuma mia madre gl’occhi per la Madonna,
il babbo se li caverebbe colle proprie mani,
mio fratello invece pensa sempre al domani
ma non ci crede davvero che sarà migliore

Continua a leggere

Pubblicato in arte e cultura, attualità, cultura, Iannozzi Giuseppe, poesia, società e costume | Contrassegnato , , , , , , | 2 commenti

Dall’alba al tramonto con un uomo

Dall’alba al tramonto con un uomo

di Iannozzi Giuseppe

Gesù e la prostituta

Gesù e la prostituta

– Padre, mi confessi perché ho peccato.
– Racconta pure, figliolo, per filo e per segno.
– Devo tirar fuori tutto tutto?
– Sei venuto a confessarti.
– Mi perdoni, Padre.
– Il Signore ti perdona… Ma ora racconta i tuoi peccati, e non dimenticare d’entrare nei dettagli.
– Dunque, Padre, ho peccato. Ho offeso il Signore.
– Come?
– Ho fatto l’amore con il Crocifisso.
– Come?
– Con il Crocifisso al collo.
– Capisco. Sei cristiano, mi par naturale.
– Sì, lo sono. Però lui ha visto tutto e questo secondo me non va bene. Ho mancato d’accortezza, non mi sono levato la catenina dal collo. Non me ne do pace.
– Figliolo, non hai di che preoccuparti: il Signore ti vede sempre, con o senza il Crocifisso al collo. Sei cristiano per questo, perché ti veda in ogni momento e luogo.
– Padre, ha ragione. Ha ragione da vendere. Però il fatto che mi veda sempre mi fa paura.

Continua a leggere

Pubblicato in amore, attualità, cultura, Iannozzi Giuseppe, librerie, narrativa, racconti, sessualità, società e costume | Contrassegnato , , , , | 6 commenti

Iannozzi Giuseppe. Libri L’ultimo segreto di Nietzsche, Angeli Caduti, La lebbra

Iannozzi Giuseppe. Libri

L’ultimo segreto di Nietzsche, Angeli Caduti, La lebbra

Iannozzi Giuseppe - romanzi

Iannozzi Giuseppe – romanzi

A fine novembre, primi inizi di dicembre, LA CATTIVA STRADA, il nuovo romanzo di Giuseppe Iannozzi per Cicorivolta edizioni.

Non dimenticate però di leggere anche gli altri miei libri, tutti acquistabili in Feltrinelli, IBS, dagli editori, etc.etc. Non sono difficili da trovare. Basta volerlo.

L’ULTIMO SEGRETO DI NIETZSCHE

ANGELI CADUTI

LA LEBBRA

Pubblicato in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, arte, arte e cultura, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, letteratura, libri, narrativa, romanzi, segnalazioni | Contrassegnato , , , , , , , | 2 commenti

“Requiem per l’amore” di Iannozzi Giuseppe. Un brevissimo estratto

Requiem per l’amore

Un brevissimo estratto

di Iannozzi Giuseppe

Parigi

Un brevissimo estratto, ancora in stato di bozza, dal nuovo romanzo che sto scrivendo, il cui titolo, in via del tutto provvisoria è Requiem per l’amore. – iannozzi giuseppe

[…]

Serge lo avevano trovato morto, suicida.
Né Jacques né Alizée avevano mai pensato che l’amico nutrisse in seno qualche tendenza suicida. Serge era un tipo solitario, di poche parole, ma quando si trattava di fare bisboccia, era il primo a render onore a Bacco e Venere. Adesso giaceva mezzo raggomitolato nella vasca da bagno, con i polsi tagliati.
L’acqua calda straripava dal bordo della vasca. Tutto il pavimento del piccolo appartamento era bagnato d’un tenero color rosa.
Il corpo dell’amico s’era svuotato d’ogni goccia di vita. Pallido, quasi marmoreo, simile a un Cristo michelangiolesco, gli mancava solo la parola. Nella morte appariva agli occhi dei due più bello che mai.
“Ricordi come s’infiammava quando si parlava di politica?”, fece Alizée, con un mezzo sorriso a fior di labbra.
Jacques accennò di sì con la testa. Serge era una testolina calda, nonostante fosse un misantropo, una sorta di spirito francescano, un tipo strano, che viveva in un mondo tutto suo; quando però si toccavano argomenti politici, si faceva rosso, quasi iracondo e cominciava a straparlare, vomitando dalla bocca una pletora di luoghi comuni sull’anarchia, sul popolo sovrano, etc. etc.

[…]

copyright - tutti i diritti riservati

Pubblicato in arte e cultura, cultura, gialli noir thriller, Iannozzi Giuseppe, letteratura, narrativa, segnalazioni, società e costume | Contrassegnato , , , , | 2 commenti