Uguali all’uguale

Uguali all’uguale

Iannozzi Giuseppe

teschio-bonsai

I.

Fantasmi appassiti
su una lama di vento
piano raccontavano
di nuvole e immaginate bugie,
di libri e occasioni perdute

A una sconosciuta
su una strada a caso
ho sparato il mio nome
perché presto lo dimenticasse

Ho consegnato poi
a uno di bocca buona
senza un dente buono
né in alto né in basso
il perché si sta così bene
a non scrivere d’amore

…perché ho visto cose
che non stanno
né in cielo né in terra
Perché ho visto
uomini e donne
come topi ghiotti e ciechi
rosicchiare oscene illusioni

II.

Versi su versi
gettati giù,
uguali all’uguale
senza mai capire
che nutre il sole
tentazioni e stagioni

Ridicoli i poeti,
ridicoli tutti
sempre a sudare,
rapidi sì
ma mai abbastanza,
nel tentativo vano
di catturare
fra le bacchette di bambù
delle mosche il volo

III.

Un origami la donna,
ma sfinge anche
di sé e dei diversi
mai contenta

Di Nemesi figlia,
di uomini e di cavalli
le nude spoglie ama

IV.

Sol dicea
“Quel che ho,
poco o niente,
nell’anima mia…
ma di più quel che
non scorgete”

Sol dicea
la povera sua verità
che i Signori li seppelliva
in un indiscusso silenzio

V.

Come incubo goduto a metà
si leva da folle’occaso il sole

Come sogno abortito a metà
nella fontanella cranica
si dimentica il bambino

E niente più bonsai poi

VI.

Per un esercizio di stile si muore senza un dio, senza una donna o una dama di carità, senza carie da sputare.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, cultura, Iannozzi Giuseppe, politica, società e costume e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Uguali all’uguale

  1. Lady Nadia ha detto:

    Bella. Amara. Ciao.

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Grazie, cara Nadia.
    Un po’ di melanconia esistenziale, non direi una totale amarezza. In ogni caso giusto è che siano poi i lettori a decidere. ^_^

    Ciao

    Beppe

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.