Son quella che sono – Romantica Vany e Giuseppe Iannozzi

Son quella che sono

Romantica Vany e Giuseppe Iannozzi

Giuseppe Iannozzi Orsetto BastardiSSimo Romantico


D'Amore 4 - Romantica Vany e Giuseppe IannozziD’amore 4
Romantica Vany e Giuseppe Iannozzi
su Lulu.com qui
ISBN 9781291228212
pagine: 122
© 2012
prezzo: € 10,00

acquista online "D'Amore 4" di Romantica Vany e Giuseppe Iannozzi su Lulu.com

con preghiera di diffusione

Son quella che sono

di Romantica Vany

Son quella che sono,
io che ci posso fare?
Se mi stai troppo addosso
mi sento soffocare
Se però t’allontani troppo
mi sento sola e abbandonata,
e così ho poi bisogno di volare
Un po’ su un po’ giù
ed ecco che ti ritrovo,
Io e te forse indecisi
giusto un po’,
o forse arresi dinanzi
alle nostre diversità
Diversi noi, certo che sì
ma l’un l’altro nell’amore uguali
Matti che siamo però
Mi chiedo spesso che cosa
ne sarebbe di me senza te
e di te senza me…
il vuoto

I giorni della Merla

di Romantica Vany & Giuseppe Iannozzi

Non uno più chiamava Primavera;
l’affronto d’aver dipinto il volto suo
d’un rosso incipiente – uguale a quello
d’un beffardo sole seminascosto
dietro a un eterno tramonto di nebbie –
dai più non fu proprio digerito.

In un cielo ghiaccio, fra sé e sé,
con versi bassi sospesi complottavano
una bianca merla e un nero maschio:
senza vermi o una briciola di pane
tremavano, poverini!, non sapevano
come sfamare i piccolini affamati
nel povero nido raccolti.

Da un terrazzo
commossa una mamma
morbida mollica di pane liberò
per i genitori disperati,
che subito raccolta nei becchi
Pietà e Speranza, valendosi
d’una ferrosa gru lì nei pressi,
fin su al lor alto alto nido salirono
nelle bocche dei piccoli affamati
il sano nutrimento tosto riversando.

Dopo lungo sonno di crudi affanni
che prati e giardini han sofferto,
improvviso si sporge il crepuscolo
chiaro, sì tanto chiaro che vero è
che non può che esser lieto presagio;
perduto nel timido agitamento d’ali
di mille uccelli il cui tepido desio
era di svolazzar di ramo in ramo,
i giorni della merla recano infine
i primi sorrisi.

Non perde tempo il tempo

di Romantica Vany & Giuseppe Iannozzi

Da un grigio cielo metallico
pesante fiocca giù la neve
vestendo alberi e comignoli
d’un bianco sudario
che all’occhio distratto
e affascinato par immacolato.
Freddo lo schiaffo del verno
che forte bussa alle imposte,
e più forte quando s’abbatte
sul volto di giovani e vecchi.
Presto ogni spoglio ramo
dal troppo bianco appesantito
scricchiola un lamento
un poco cedendo, lasciando
a peso morto scivolar dabbasso
un pugno di neve appena;
resiste invece la galaverna
e la nebbia d’attorno.

Come le tante genti anche la natura
il primaverile risveglio attende;
e noi, pian piano, nella calda fantasia
di ritrovar domani prati fioriti
e boccioli nuovi di tenui colori,
si sprofonda.

Scende poi la notte e s’alza la Luna
nello spazio buio dilagando; e noi,
pallidi d’argento, l’uno all’altro
con più deciso amore ci stringiamo
cercando baci e carezze perché
le lacrime sulle ciglia addormentate
si smorzino presto. Van via così
minuti ore e parole; dall’amor confortati
non perde tempo il tempo con noi.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte e cultura, Beppe Iannozzi, biogiannozzi & RomanticaVany, consigli letterari, cultura, e-book, editoria, i miei romanzi su Lulu, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, libri, poesia, promo culturale, segnalazioni, società e costume, Viola Corallo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Son quella che sono – Romantica Vany e Giuseppe Iannozzi

  1. romanticavany ha detto:


    Grazie di esserci.
    LeKKatine carezzevoli.
    ♥ vany

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    La vorrei la foto, ma un po’ più grande. E’ vera poesia. ♥ ♥ ♥

    Grazie di esserci a te, Mia Regina Vany

    Lekkatine innevate di panna per Te

    orsetto di VaNY

    Mi piace

  3. Furbylla ha detto:

    Mi è piaciuta molto molto “sono quella che sono” ! anche Non perdere il tempo.
    un bel post per il buongiorno 🙂
    cinzia

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Dunque ti è piaciuta quella di Vany. E’ piaciuta moltissimo anche a me e non a caso l’ho messa insieme alle nostre 4 mani in questo post.

    Grazie, Cinzietta.

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.