José Saramago – Le poesie. Testo portoghese a fronte. Nuova ediz. – a cura di Fernanda Toriello – Feltrinelli

José Saramago – Le poesie. Testo portoghese a fronte. Nuova ediz. – a cura di Fernanda Toriello – Feltrinelli

José Saramago - Le poesie. Testo portoghese a fronte. Nuova ediz. - Feltrinelli

Saramago nasce come poeta. Il suo esordio sulla scena letteraria avviene nel 1966 con la pubblicazione della sua prima raccolta di poesie. Ha così inizio un’operazione di scavo importante della parola, che lo condurrà in seguito a un’interessante sperimentazione sulla struttura della frase e la punteggiatura: “E ci sono poeti che sono artisti / e lavorano i loro versi / come un falegname le tavole!”.

La raccolta comprende tutta l’opera in versi dello scrittore portoghese vincitore del premio Nobel. Due sono i libri di poesie della sua ampia produzione: “Le poesie possibili” e “Probabilmente allegria”. José Saramago è un poeta aspro e epigrammatico, quasi rabbioso e sicuramente disincantato. Eppure, quà e là l’irrompere dei temi umani dell’amore ammorbidisce la durezza degli endecasillabi. Come le rose che spesso ritornano e legano la sua poesia alla tradizione greca e a quella oraziana.

Tra gli echi delle sue ispirazioni letterarie – Gogol’, Kafka e Pessoa – si fa strada così una poetica che è volta a restituire nuova dignità all’uomo, véro filo rosso di tutta l’estetica di Saramago.

SaramagoJosé Saramago, narratore, poeta e drammaturgo portoghese, ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura nel 1998. Costretto a interrompere gli studi secondari fece varie esperienze di lavoro prima di approdare al giornalismo che ha esercitato con successo su vari quotidiani. Dopo il romanzo giovanile Terra e due libri di poesia caratterizzati da una forte sensibilità ritmico-lessicale, si è rivelato acquistando fama internazionale con un’originale produzione narrativa in cui rielaborazione storica e immaginazione mistica e allegorica, realtà e finzione si mescolano in un linguaggio tendenzialmente poetico e vicino ai modi della narrazione orale. Tra le sue opere più note pubblicate da Feltrinelli: Il vangelo secondo Gesù CristoCecitàTutti i nomi, L’uomo duplicatoL’ultimo QuadernoDon Giovanni o il dissoluto assolto. Riconosciuto come uno degli autori più significativi del Novecento, la sua produzione spazia dalla poesia al romanzo, dal teatro La seconda volta di Francesco d’Assisi e Nomine Dei ai racconti storici. Intellettuale raffinato e impegnato, ha spesso fatto discutere per i suoi racconti dissacranti che colpiscono al cuore i mali della nostra società. Nel 1998 l’Accademia di Svezia gli ha conferito il Premio Nobel per la Letteratura premiando le sue qualità di scrittore ma anche l’uomo delle battaglie civili. Fissa in una frase il perché del proprio scrivere: “Le parole sono l’unica cosa immortale: quando uno è morto, ai posteri rimangono solo loro”. Tra le pubblicazioni più recenti per Feltrinelli figurano: nel 2012 Lucernario, romanzo giovanile perduto e ritrovato; nel 2014 Alabarde Alabarde; nel 2019 Diario dell’anno del Nobel.

José SaramagoLe poesie. Testo portoghese a fronte. Nuova ediz. – Curatore: Fernanda Toriello –Feltrinelli – Collana: Universale economica – Pagine: 319 – ISBN: 9788807889189 – Prezzo di copertina: 12,00 €

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, consigli letterari, CULT, cultura, editoria, libri, libri di poesia, poeti, scrittori, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.