Schindler’s list (La lista di Schindler) – Thomas Keneally – Frassinelli

Schindler’s list – Thomas Keneally

Frassinelli

Schindler's list  - Thomas Keneally

Una storia di resilienza e coraggio, un classico moderno da cui è stato tratto il film-capolavoro di Steven Spielberg.

«Nel 1980 sono andato in una valigeria a Beverly Hills, in California. Il negozio apparteneva a Leopold Pfefferberg, sopravvissuto grazie a Schindler. Ed è stato proprio accanto a quegli scaffali di articoli di cuoio che ho sentito parlare per la prima volta di Oskar Schindler, il bon vivant tedesco, speculatore, tombeur de femmes, personaggio contraddittorio, e del salvataggio che quest’uomo ha operato a favore di una razza condannata.» – Thomas Keneally

«Il racconto di un episodio della Seconda guerra mondiale veramente eroico e, come l’albero che è stato piantato a Gerusalemme in onore di Oskar Schindler, il giusto tributo alla battaglia che un uomo, da solo, ha combattuto contro l’orrore del nazismo.» – Simon Wiesenthal

“Dicono che nessuno muore qui. Dicono che la sua fabbrica è un ricovero. Dicono che lei è buono.”

La straordinaria vicenda di Oskar Schindler, il giovane industriale tedesco che salvò la vita di migliaia di ebrei durante la persecuzione nazista. Amante del lusso e delle belle donne, considerato da molti un collaborazionista, Schindler riuscì a sottrarre uomini, donne e bambini allo sterminio, impiegandoli nella sua fabbrica come personale necessario allo sforzo bellico. Un’operazione rischiosa, con la quale mise in pericolo la propria vita. Commovente e indimenticabile, una pietra miliare della narrativa sull’Olocausto.

Thomas Keneally – Nato da una famiglia cattolica di origini irlandesi, frequentò il seminario ma non prese mai i voti. Considerato tra i più grandi scrittori australiani, nelle sue opere è sempre al centro l’oppressione esercitata dalla realtà nei confronti del singolo. Tutta la sua produzione è pervasa dall’ansia religiosa: Il posto a Whitton (The place at Whitton, 1964), Il sopravvissuto (The survivor, 1969) e La lista Schindler (Schindler’s Ark, 1982, che ha vinto il Booker Prize nel 1982), La donna del mare interno (Woman of the inner sea, 1993), La città in riva al fiume (A river town, 1995), Un angelo in Australia (An angel in Australia, 2002), Il romanzo del tiranno (The tyrant’s novel, 2003). 

Schindler’s listThomas Keneally – Traduttore: Marisa Castino – Frassinelli – Pagine: 396 p., Rilegato – ISBN: 9788893420334 – € 18,50

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, classici della letteratura, CULT, cultura, editoria, letteratura, libri, narrativa, romanzi, scrittori, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.