Pompino e cappuccino – illustrazione di Riccardo Lenski

Pompino e cappuccino

di Iannozzi Giuseppe

illustrazione di Riccardo Lenski

Iannozzi_Giuseppe by Riccardo Lenski

E’ quasi buio. Sto tornando a casa. Qualcuno mi sta alle calcagna. Passi leggeri. Mi volto e la vedo.
“Offri me cappuccino?”
E’ una bella ragazza, non avrà più di venticinque anni. E’ una che fa la vita, ce l’ha scritto in faccia.
Il campanile della chiesa dà voce alle campane. Sono le diciannove.
“Come?”, faccio io stranito.
“Cappuccino caldo. Io fame e freddo… No regalato. Io faccio te pompino.”
Quel che dice non mi sorprende.
“Seguimi!”
Mi segue. Resta due metri buoni dietro di me.
Penso che voglia tirarmi un brutto scherzo, ma alle mie spalle avverto solo i suoi passi.
In ogni caso meglio non fidarsi.
Arriviamo di fronte a un baretto quasi anonimo.
“Io Карина. Faccio te pompino, poi cappuccino. Okay?”
“Entriamo”, taglio corto.
Per me ordino un caffè, a Karina invece dico di prendere quello che vuole.
Ordina un cappuccino. Nient’altro.
Restiamo cinque minuti al caldo, dopodiché pago le consumazioni a un barista fin troppo sornione.
Usciamo. Fuori fa un freddo che gela il culo ai passeri.
“Faccio te pompino, io brava.”
“No, niente, sta bene così.”
“Io brava”, insiste Karina. “Tu dato me cappuccino.”
“Non vale quanto un lavoretto di bocca.”
“Io fare, io mantenere promesse. Io puttana, no ladra.”

E’ una gran gnocca, quel tipo di donna che la maggior parte degli uomini non potranno mai avere se non pagando. Penso che ho il cuore troppo tenero, che dovrei farmi prendere l’uccello in bocca e basta. Penso che è giovane. Penso che la vita non è stata gentile con lei. E non posso fare a meno di pensare che nonostante la giovane età, poco ma sicuro che nella sua figa sono passate caserme e caserme di cazzi allegri e storti.
Mi passa la mano sulla patta. Stringe forte.
Mi viene duro.
E’ impossibile resistere a una topa così.
“Io fare bene, tu non preoccupare.”
Non ci pensa su e infila la mano nella patta dei miei pantaloni per toccarmelo bene.
“No, non è il caso”, biascico mezzo affannato.
“Tu frocio allora”, sbotta lei.
“No, a me piacciono le donne”, ribatto con sicurezza, quasi con cattiveria.
“Perché io a te non piacere allora? Io donna calda.”
“Non lo metto in dubbio, non lo metto in dubbio…”.
Bukowski, racconta! - a cura di Giuseppe Iannozzi - Il Foglio letterario“Io prendo tuo uccello in bocca adesso”, e così dicendo, in quattro e quattr’otto, s’inginocchia davanti a me manco fossi un santo.
Non c’è quasi nessuno lungo la strada, eccetto un randagio, una cagna vecchia e spelacchiata che caga.
“Non è il caso…”, cerco di farle capire con voce tremante. E, facendomi forza per non cedere all’istinto animale, aggiungo: “La notte sarà per te molto lunga e molto dura, non è il caso, capisci?”
“Molto lunga e dura”, ripete lei, lasciando scivolare due lacrime argentate lungo le gote.
“Esatto, proprio così, Karina.”
Le porgo un kleenex e l’aiuto a riconquistare la posizione eretta.
“Io no ladra”, biascica lei ingentilita. Lo ripete più volte.
“Non sei una ladra”, la rassicuro.
“Io no ladra”, ripete ancora e ancora.
“Facciamo così allora… mi dai un bacio, sulla guancia, e siamo pari.”
“Un bacio???”
“Sulla guancia.”
“Sulla guancia. Giusto.”
Mi bacia sulla bocca, come una bambina, poi sussurra: “Tu uomo buono.”
Non so che dire. Dentro di me so bene di non essere un buono, so di essere uno stupido patentato e basta.
Karina se la inghiotte un gelido crepuscolo di nebbia.
Accendo una sigaretta. Sono eccitato e turbato: una bambola così non capita tutti i giorni, no davvero.

Bukowski, racconta! – a cura di Giuseppe Iannozzi –  Il Foglio letterario – pagine: 190 – ISBN 9788876066177 – prezzo: € 14,00

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, Bukowski racconta, cultura, Iannozzi Giuseppe, letteratura, libri, libri di racconti, narrativa, racconti, società e costume e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Pompino e cappuccino – illustrazione di Riccardo Lenski

  1. Emma Saponaro ha detto:

    🙂 non è un racconto originale ma la narrazione… acchiappa!

    Piace a 1 persona

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    La narrazione è ciò che conta. 😉

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.