Rosa negra. Venti poesie per un mondo migliore – Amílcar Cabral – Fefè Editore

ROSA NEGRA. AMÍLCAR CABRAL

Venti poesie per un mondo migliore

Testo portoghese a fronte

Fefè Editore

Rosa negra - Amìlcar Cabral - Fefè Editore

con testi di Manuel Amante da RosaFrancesco MarrocuMarco Bucaioni

E’ la prima edizione in lingua italiana (con testo originale portoghese a fronte) di una selezione di venti poesie di Cabral – di cui finora si conoscevano solo i suoi scritti politici.

Amílcar Cabral non vide mai il giorno dell’indipendenza dei due paesi africani che sentiva entrambi come propria patria e per cui aveva lottato una ventina di anni, con le parole e le armi: la Guinea Bissau l’ottenne nel 1974, Capo Verde nel 1975, mentre Cabral era stato assassinato nel 1973, dopo dieci anni di guerriglia anticoloniale. Cabral non vide neppure pubblicate in volume le proprie poesie, che rimasero quindi un fatto personale e intimo, mentre i suoi saggi politici ebbero all’epoca maggior fortuna. Questa selezione di venti poesie (nell’originale portoghese con traduzione italiana a fronte) colma quindi una lacuna editoriale, ma soprattutto dimostra come per alcuni grandi uomini il “privato” diventi facilmente “politico”: la “sensibilità armonica di Cabral – scrive Manuel Amante da Rosa nell’introduzione – si mescola serenamente con la ricerca determinata e la speranza in un mondo diverso, più giusto”. Il ricavato delle vendite è destinato alla Borsa di Studio Amílcar Cabral, creata da NCC-CCN (Network Culturale Capoverdiano) per il sostegno agli studi universitari di giovani di origini capoverdiane in Italia (alla quarta edizione).

CABRAL AMÍLCAR

Nato nel 1924 in Guinea Bissau da genitori capoverdiani, fu agronomo, intellettuale, poeta, rivoluzionario, organizzatore politico, indipendentista e diplomatico: uno dei più noti leader anticoloniali di tutta l’Africa. Educato al liceo Gil Eanes di Mindelo, nell’isola di São Vicente di Capo Verde, studiò poi all’Instituto Superior de Agronomia di Lisbona, dove iniziò a fondare movimenti studenteschi di opposizione all’occupazione coloniale portoghese. Tornato in Africa nel 1950, fondò nel 1956 il PAIGC/Partido Africano da Independência da Guiné e Cabo Verde, e fu tra i fondatori del MPLA/Movimento Popular de Libertação de Angola, insieme all’amico poeta Agostinho Neto. Dal 1963 al 1973 – anno in cui venne assassinato a Conakry, in Repubblica di Guinea – guidò la guerriglia contro i coloni portoghesi. Per il suo ruolo riconosciuto a livello internazionale, nel 1968 parlò alla Commissione dei Diritti Umani dell’ONU, e il 1° luglio 1970 venne ricevuto da Papa Paolo VI.

I Prefatori

Rosa negra. Venti poesie per un mondo miglioreAmílcar Cabral – Altri autori:  Manuel Amante da Rosa, Francesco Marrocu, Marco Bucaioni – Fefè Editore  – Collana: FRA[M]MENTI – anno 2018 – pagine 114 – ISBN 9788894947052 – € 10,00

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA DALL'EDITORE, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, comunicati stampa, cultura, editoria, libri, libri di poesia, poeti, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.