7 momenti

7 momenti

Iannozzi Giuseppe

buddha

I.

Qualche volta
accade che
notte venga
e non finisca
se non contro…
muri di nebbie

II.

Se fossi Donna
sarei Primavera
che bacia la Luna

III.

Rose ai tuoi piedi,
sorprese
che dimenticherai

IV.

L’anima d’un uomo
– se ce l’ha –
dentro alla sua
vuol sentirla una donna
che sia una donna
e non un avanzo di galera

V.

Rottura di lune
questo aspettare
su una panchina
una donna
che il cuore
l’ha bruciato
dentro a un sole
sospettato di nuvole

VI.

Ti ho dimenticata,
ti ho dimenticata
Puoi credermi,
sulla parola, sì
L’ho detto ieri,
e lo ripeto oggi,
te lo ricorderò domani
Ti serve forse
una proposta
indecente più di questa
per capire
che non si può capire
la verità
fra me e te?

VII.

Spreco d’energie
scrivere poesie,
come per mestiere,
come per dovere

Spreco d’anima,
peccato di vanità
come di puttana
che a tutti la dà
per avidità

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in amicizia, amore, arte e cultura, attualità, cultura, Iannozzi Giuseppe, poesia, società e costume e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a 7 momenti

  1. Lady Nadia ha detto:

    Brevissime e pungenti. Sì, pungenti proprio.

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Per non pochi versi, la poesia breve è difficile, bisogna infatti pesare ogni parola e ogni virgola, ogni pausa.

    Sì, sono piuttosto pungenti. 😉 Un po’ ungarettiane, quindi non prive di sentimento.

    Grazie.

    Beppe

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.