Anomalia Italia

Anomalia Italia

Iannozzi Giuseppe

Renzi-NeroneIl Partito Democratico, il PD, annovera oggi tra le sue fila così tanti inquisiti che contarli uno a uno, con assoluta certezza, è pressoché impossibile. Il PD: un’anomalia tristemente e squisitamente italiana.

Le sparate di Matteo Renzi lasciano il tempo che trovano, anche se danno un certo fastidio, uguale a quello provocato da certe zanzare. Purtroppo per noi, Renzi, per colpa delle sue uscite troppo poco vagliate al lume della ragione, somiglia sempre di più a un novello Nerone; e chissà che domani non decida di mettere a ferro e a fuoco l’Italia intera e non solo Roma, perché, se ancora non si fosse capito, la democrazia, che i referendum potrebbero portare, il premier Renzi-Nerone mal la digerisce e mal la sopporta.

Maria Elena Boschi non è una partigiana, su questo non ci piove. Ada Gobetti invece sì, una vera partigiana. La differenza è “di sostanza”, e la Boschi di sostanza ne ha poca davvero nonostante l’ostentazione viziosa di apparire in televisione a Porta a Porta coi tacchi alti.

Giovanni Falcone poteva camminare con la schiena dritta. Molti, che oggi invece lo ricordano, no davvero.
Oggi, anche oggi tanti camminano con la schiena dritta, ma i giornali non sono granché disposti a dar loro una qualche rilevanza. Ecco spiegato il motivo per cui Cosa Nostra continua ad attecchire da Nord a Sud.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in attualità, riflessioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.