Quando la nave affonda. Riflessioni

Quando la nave affonda. Riflessioni

Iannozzi Giuseppe

Donald Trump

Donald Trump

– La tragedia di questo nostro tempo storico è che a ogni ora un nuovo dramma si consuma, e subito l’opinione pubblica dimentica le tragedie occorse un quarto d’ora prima.

– Scrivere o non scrivere? Dilemma forse più corposo del più classico essere o non essere.

– Quasi nessun scrittore ha oggi delle idee veramente originali e di sostanza, ciò nonostante i libri che il pubblico gradisce sono quelli che raccolgono luoghi comuni.

– Se è vero che in Italia la grande letteratura è morta, è forse più vero che in America, oggi come oggi, a scrivere sono sol più zombie e becchini di professione.

– Se Donald Trump dovesse diventare il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, il suo degno successore non potrà che essere Charles Manson.

– Il problema dell’Europa è che ha assorbito e fatto suo il background peggiore (quello culturale, sociale e politico) degli USA.

– Chi più cerca meno trova.

– Cavar di bocca i denti non significa sfamare dell’affamato lo stomaco. Questo accade in una dittatura e non altro.

– Dopo un approfondito pediluvio, il cervello sa meglio stare con i piedi per terra.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in attualità, cultura, Iannozzi Giuseppe, letteratura, politica, politici, riflessioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.