Erano i giorni della nostra vita

Erano i giorni della nostra vita

traduzione e adattamento: Iannozzi Giuseppe

Freddie Mercury

Freddie Mercury

Erano i giorni della nostra vita

A volte ho la sensazione
d’esser tornato ai vecchi tempi, molto tempo fa
Quando eravamo ragazzi, quando eravamo giovani
tutto sembrava così perfetto, sai?
I giorni erano senza fine,
eravamo pazzi, eravamo giovani
Il sole splendeva sempre, vivevamo solo per divertirci
A volte sembra che dopo, proprio non so,
il resto della mia vita sia stato solo uno spettacolo
Quelli erano i giorni della nostra vita
Le brutte cose erano così poche…
Quei giorni sono tutti finiti oramai, ma una cosa è certa,
quando ci penso e ti rivedo, ti amo ancora
Non si possono portare indietro le lancette dell’orologio,
non si può invertine il corso
Non è un peccato?
Mi piacerebbe tornare indietro, almeno una volta,
e fare un giro sulle montagne russe
quando la vita era giusto un gioco
Non ha senso sedersi e pensare a ciò che che hai fatto
quando puoi distenderti e riviverlo attraverso i tuoi bambini
A volte sembra che dopo, proprio non so,
sia meglio sedersi e lasciarsi portare dalla corrente
Perché questi sono i giorni della nostra vita
Sono scivolati velocemente, via col tempo
Questi giorni sono tutti finiti oramai, ma alcune cose restano
Quando ci penso e scopro che niente è cambiato
Quelli erano i giorni della nostra vita, sì
Le brutte cose erano così poche…
Quei giorni sono tutti finiti oramai, ma una cosa resiste così vera,
quando ci penso e ti rivedo, ti amo ancora
Ti amo ancora

Leggi anche

Comunque soffi il vento. Omaggio a Freddie Mercury

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, cultura, Iannozzi Giuseppe, musica, spettacoli e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.