La lebbra – Giuseppe Iannozzi. Il coraggio di combattere la fallacia di Oriana Fallaci

La lebbra – Giuseppe Iannozzi

Il coraggio di combattere la fallacia di Oriana Fallaci

Il Foglio letterario – Ultime copie disponibili

La lebbra - Iannozzi Giuseppe - Il Foglio letterario

La lebbra – Iannozzi Giuseppe – Il Foglio letterario

La lebbra – Giuseppe IannozziIl Foglio letterario – ISBN 9788876064548 – Collana narrativa – Pagine 150 – Prezzo di copertina € 14,00

Estratto dal libro “La lebbra” – Giuseppe Iannozzi – Il Foglio letterario

[…]

Martino adesso vagava lungo le strade di Torino. Poteva contare sui soldi che tanto generosamente gli aveva dato Dalla Chiesa. In testa albergava troppa confusione, non capiva il perché di tante cose, e le poche certezze, che si era fatto nel corso della sua seppur breve vita, stavano smaterializzandosi, lasciando nel cervello una nebbia di cenere. Non era più certo d’esser nel giusto, e cosa ben peggiore, per il suo equilibrio psicofisico, il libro della Fallaci non riusciva più a considerarlo una verità, una sorta di Bibbia per difendersi dai mali del mondo. Con non poca fatica cominciava ad ammettere che era stato ingannato perché lui aveva desiderato con tutte le sue forze d’esser preso per il sedere.

Torino coi suoi portici lustri e le vetrine montate a festa, nonostante i tanti cartelli di saldi stracciati, gli apparve, per la prima volta, come una città non troppo aliena e pericolosa. A ogni caffè piemontesi puzzoni con la puzza sotto il naso, e soprattutto lungo le strade una miriade di meridionali, marocchini, neri, slavi, senzatetto e questuanti: una babele di lingue, di confusioni, di gerghi riciclati e passati di bocca in bocca. Tutto questo non era un problema. Non più comunque, anche se faticava ad ammetterlo. Nessuno veniva a importunarlo: forse un paio di volte era stato fermato da alcuni venditori ambulanti, di quelli che ti chiedono se hai dei pregiudizi nei confronti degli ex tossicodipendenti per poi cercare di affibbiarti una biro o un acquerello malfatto, però morta lì: gli aveva fatto intendere che non aveva tempo per certe cose e si era portato via dal loro raggio.

Il Foglio letterario - di Gordiano LupiPasseggiando, senza una mèta, sotto i portici di via Roma incontrò anche uomini e donne di chiara fede islamica, che non gli avevano gettato addosso nemmeno un’occhiata; e d’altro canto, perché mai avrebbero dovuto? Lui invece li aveva osservati, ancora incredulo, ma senza quella paura xenofoba che fino a poco tempo fa aveva nutrito in seno. Passando davanti a un cestino dei rifiuti fu quasi tentato di buttar via il sermone. La mano gli scivolò sulla tasca posteriore dei pantaloni e, forse, lo avrebbe cestinato, non fosse stato che fu distratto da un vociare concitato: due ragazzacci se le stavano suonando di santa ragione, con tutta probabilità per futili motivi, come spesso accade.

Martino uscì da sotto i portici per ritrovarsi sotto il sole abbagliante della piazza. I due avvinghiati l’uno all’altro, per terra come serpi, avevano un nutrito gruppo di spettatori; e però non uno che intervenisse. Martino si portò avanti e, sorpreso lui stesso per primo, divise i due tirando per bene gli orecchi ai due quindicenni brufolosi con troppo testosterone in corpo. Non li rimproverò né disse altro. I due cercavano indarno di liberarsi per riprendere a spaccarsi il naso, ma Martino li teneva ben fermi. Gettò un’occhiata prima a uno poi all’altro. Attese che si calmassero un poco, poi li lasciò liberi assicurandosi che i due prendessero strade diverse.

[…]

acquista La lebbra dall’editore

acquista

Acquista La lebbra di Giuseppe Iannozzi presso queste librerie.


La lebbra - romanzo su l'Islam - Iannozzi Giuseppe

La lebbra – romanzo su l’Islam – Iannozzi Giuseppe

La pagina dedicata a La lebbra romanzo sull’Islam di Iannozzi Giuseppe pubblicato da Il Foglio Letterario di Gordiano Lupi:

https://www.facebook.com/pages/La-lebbra-romanzo-su-Islam/791969500889159

Metti “mi piace” su questa pagina se il romanzo “La lebbra” ti è piaciuto, se lo hai letto, se vorresti leggerlo.

Sulla pagina troverai tanti link per leggere spin-off del libro, alcuni estratti da “La lebbra“, capitoli bonus, sinossi, scheda editoriale, segnalazioni, eventi, e molto altro ancora.

acquista

Per acquistare i libri direttamente dai magazzini de Il foglio, basta inviare una email all’indirizzo sotto riportato, indicando TITOLO DEL LIBRO, NUMERO DI COPIE, NOME, COGNOME E INDIRIZZO.

ilfoglio@infol.it

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, arte e cultura, attualità, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, LA LEBBRA, letteratura, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, narrativa, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La lebbra – Giuseppe Iannozzi. Il coraggio di combattere la fallacia di Oriana Fallaci

  1. Rosy ha detto:

    Bellissimo Beppe, un libro da leggere in un sol fiato. Direi che è anche in tema con ciò che sta succedendo oggigiorno nel mondo.
    Per chi ancora non l’avesse letto, lo consiglio pienamente, fidatevi ad occhi chiusi.
    Bacio a te Beppe, mio grande Poeta ❤

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Grazie infinite, cara Rosy. Penso di sì, che sia un libro attuale, molto attuale pur trattandosi di un romanzo. Talvolta la finzione riesce là dove non riescono le parole dei filosofi. Leggerlo forse aiuterebbe a comprendere meglio la società in cui viviamo e come essa sia cambiata, cambiata sì ma non distrutta. Non esiste l’Eurabia, se non l’immaginazione fallace della Fallaci, che, a mio avviso, con il suo odio ha contribuito non poco a uno stato di esasperazione generalizzata.

    Bacio a te, Rosy. ❤

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.