“Fiore di Passione”, questa tua ultima fatica… – Ninni Raimondi recensisce la poesia di Iannozzi Giuseppe

“Fiore di Passione”, questa tua ultima fatica…

Ninni Raimondi (*)

Caro Beppe,

leggere e leggerti in questa nuova veste editoriale è per me, una sorpresa, ma non troppo però. Come ben sai sono sempre stato, positivamente, attratto dal tuo modo di scrivere che so pulito, netto, preciso, senza sbavature, sicuramente corretto ed efficace meglio di quel parco macchine che, al momento, ci inonda e ammorba.
Leggo, con grande piacere, e un po’ di soddisfazione, che sei riuscito a superare la tua atavica forma di umiltà autoimmunizzante. Sì, amico mio, sai perfettamente a cosa mi riferisco.
Il fatto che la tua pulizia mentale producente, ti porti a toccare vari temi letterari, critico/letterari e non, ti ha sempre posto come attento osservatore, defilandoti da quel ruolo che, giustamente, ti compete. Ovvero primo e in prima fila, osservatore al quale non si deve, proprio per onestà intellettuale, negare né la scena, né il proscenio.
La tua proverbiale umiltà ha fatto tanto e tanto insegnato a tutti quelli che, contestandoti – anche duramente – cercavano di rubarti una ribalta che ti spetta di diritto. Ma è anche per quella umiltà, corroborata da tanta fermezza, che oggi – dopo aver tanto seminato – ti porta a raccogliere i meritati frutti. Vedrai.
Torniamo a noi.
Fiore di Passione - Iannozzi GiuseppeIl libro Fiore di Passione, questa tua ultima fatica (un piacere se leggo bene) copre e rispecchia tutte quelle tue lacunose mancanze, verso il nobile verso, accumulate in anni di sana scrittura. Non sono stato neanche l’unico ad essere attratto dal tuo modo di fare poesia. Una poesia diretta e di cimento che affascina fin dalle prime battute.
Come non ricordare le elevate note dei tuoi versi del periodo Vany e orsetto. Versi che, godibilissimi, si leggono sempre con buona soddisfazione degli amanti della letteratura. Oppure tutto il dissacro dei componimenti in rima libera nei tuoi numerosi stacchi su religione e umanità.
Ti ho sempre letto con convinzione che, un giorno, avresti ammesso di essere un autore a tutto tondo.
Finalmente quel giorno è arrivato.
Finalmente, il buon Giuseppe Iannozzi, scrive di poesia sapendo e sottolineando che, sì, rimane sempre quello che tutti conosciamo, ma che è un poeta con una forza interiore, la sua, non comune.
Mariarosa Marchini, non è, dunque, semplicemente una Musa ispiratrice del “nostro”.
È una “situazione” che ci ha regalato un nuovo filone nella produzione di Beppe e oggi, è grazie a lei (sarà bene ricordarlo) se possiamo assistere a questa importantissima vernice di tanti quadri dipinti con parole e che profumano di colori e sentimento, sinesteticamente parlando.
Bellissima la tua nota: “[…] né da chi lo ha benevolmente criticato dicendone tutto il bene possibile […]”.
Ma anche quando, una tua qualsiasi opera, in un profondissimo passato, veniva criticata in peggio, non faceva altro che elevarti.

PS: rientrato da pochissimi giorni dopo una tournée presso lontanissimi lidi, sono pronto, tra qualche giorno alla ripartenza. Ti dirò, alcune volte, anche da “là” ti ho letto con soddisfazione.

Congratulazioni ad entrambi.

Ninni Raimondi

Scheda editoriale ebook

ebook pdfFiore di Passione
Giuseppe Iannozzi
ISBN 9781326939779
Argomento: poesie d’amore
Edizione: seconda edizione
Pubblicato: febbraio 2017
Lingua: Italiano
Pagine 278
Formato del file: PDF
Dimensioni del file 767.6 KB
Prezzo: 1 Euro

Fiore di Passione in ebook

Short link per l’acquisto

http://goo.gl/lrvQRF

aggiungi-al-carrello

aggiungi al carrello

(*) Ninni Raimondi (Antonio Maria Raimondi)

Ninni RaimondiGiornalista, scrittore, opinionista, segue da anni le vicende umane colpite da guerre in svariate parti del mondo. Ha prodotto dei reportage completi sul Darfour, Sud Sudan, Russia post sovietica, guerra Arabo-Israeliana, guerra Siriana, Gaza e territori palestinesi, eventi storici sul Medioriente comprese le turbolenze politiche in Iraq, Afghanistan, Chile, Argentina, ecc..   Molto noti i suoi servizi sulla vita politica italiana del dopoguerra, con particolare riferimento agli anni novanta e duemila. Scrive presso le maggiori testate giornalistiche italiane (anche sotto vari pseudonimi). Numerosi i consensi e i riconoscimenti nel panorama informativo e giornalistico italiano. Produttivo e attento, sui diritti umani, anche tramite l’attività svolta in Giornalisti Senza Frontiere (Reporters Without Borders) e professionalità presso l’U.N.H.C.R.Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati. Ha scritto numerosi racconti e poesie. La sua produzione, in continuo aggiornamento, è composta da più di circa novemila articoli e centotrenta servizi completi. Ha scritto numerosi racconti, novelle e poesie. Tutto è legato, per buona parte, al sociale. Si ricorda la serie del “Mondo accanto“, ambientata in un non meglio specificato mondo dei morti (non morti); quella di “Numero sette“, legata e collegata alla realtà “surreale” degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari; l’Antica Dama, fotografia di uno spaccato di ricordi/incubi, legata ad una donna perduta e ritrovata lungo le nebbie dell’infinito. Sotto lo pseudonimo di “Krenneg McAff, Bardo e maestro di spada“, ha prodotto numerose novelle, racconti brevi e lunghi, pubblicati nel proprio sito che, alla data del primo Ottobre 2015, ha ricevuto più di tre milioni e seicentomila visite a primo ingresso, con una permanenza media di un’ora e trenta minuti nel sito (provenienze, per la maggior parte, da Università sia italiane, sia estere.
Sul sito indicato (basta cliccare), a questo indirizzo
http://ninniraimondi.blog.espresso.repubblica.it/ 
si potranno leggere dei passaggi salienti sui reportage che lo riguardano e tanto ancora.
Già Direttore del giornale Logos.
Ha dichiarato: La TV ha grande capacità divulgativa, ma spessore minimo. Si potrebbe dire che alla TV si applica la nota legge fisica che rende inversamente proporzionali la velocità e la potenza. Anche per questo è così difficile fare programmi culturali. La poesia invece ha in televisione un’ottima resa ed è un peccato che pochi se ne siano accorti.
L’amore per la carta stampata e il Teatro rimangono, comunque, tesori personali imprescrittibili.
Vive e lavora a Bologna.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, Beppe Iannozzi, critica, critica letteraria, cultura, e-book, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, libri di poesia, recensioni, segnalazioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a “Fiore di Passione”, questa tua ultima fatica… – Ninni Raimondi recensisce la poesia di Iannozzi Giuseppe

  1. Rosy ha detto:

    Buonissima recensione Beppe, credo sia per te una grande soddisfazione 🙂

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Buonissima sì davvero, cara Rosy. Non posso negare che è una soddisfazione, una bella soddisfazione. 🙂

    beppe

    Mi piace

  3. romanticavany ha detto:

    Il miglior complimento per milord è apprezzarlo per tutte le sue qualità che lo fanno un grande. Lord Ninni è un uomo saggio, capace, sincero educato, dotto, e letterato .E’ stato bello leggerti Milord. dolce serata a tutti.
    ♥ vany

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Guarda chi c’è… l’Agnellina Vany. ❤

    beppe

    Mi piace

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Vero verissimo, quello che dici, Ninni Raimondi è sempre il migliore.

    beppe

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...