For Lovers

For Lovers

Iannozzi Giuseppe

Tango by Andre Kohn

Tango by Andre Kohn

Trasparenza

Così dolente
nelle assenze portate
dimostrate
con quel sentimento
sospeso
nelle lacrime alla loro alba;
e la voce che dalla gola
non sa d’uscire
in rantolo leggero

E già è il tempo di dormire
con occhi
che il mondo l’han visto
prima vicino
uguale a graffi sulla pelle,
poi sol più lontano, velato
di forme e movimenti
in trasparenza quasi

Però i pugni ben stretti,
bianchi tanta la forza
che è del dolore

Sulla neve l’amore

E ti seguo,
ti seguo
di nascosto,
pensando che,
che ho anima
da consumare
e censurare
nelle deboli tracce
che sulla neve
abbandoni.
Per me. Per te.

Amore,
l’amore così è:
soffre con noi.
Cercandoci.

Poeta!

Che fa il poeta?

Abusa se stesso e la pena
per abissi di parole all’or di cena,
la fame e non la fama.

Magrezza

Disperazione m’ha colto
quando parea sereno il cielo

Ingrata la vita
in destino avuta
quando mio sol desio
un’esistenza d’amore
– una coccola
senza il taglio cesareo
del dolore,
di tutta quell’assenza
che viene dopo
e che mai si dimentica

Una stupida carezza,
una sola sarebbe bastata
a togliermi via
dal peso del negro sudario
che mi cade adesso addosso

Bagnato rimango
col cuore spezzato
a contare quante lacrime
dal cielo ancora su di me,
sul corpo mio fradicio
che le ossa ha esposte
in perenne magrezza

Al cimitero

Nei cimiteri di giorno
ci stanno tante persone
Fanno lavori,
ne fanno tanti
socialmente utili

Nei giorni di sole
ci stanno persone
che raccolgono foglie
un po’ verdi un po’ rosse
In giorni così
tanti piedi strisciano,
alzano una manciata appena
di terra
di polvere d’amore
– di niente

Nei cimiteri di giorno
ci vanno tante persone
Nascondono le lacrime
dietro occhiali da sole

Nei cimiteri di giorno
ci vivono tante persone
che hanno niente di niente
Ma quanto, quanto eros
mai dimenticato
e sotto i piedi calpestato

Quanto, quanto eros
mai perdonato
nelle orme lasciate
su fango e polvere

Fra le sue gambe

Col tempo
si son dimenticate
le rosse tegole
i tetti spioventi
e il sole a battere in una calle
lontano
dalla pettegola curiosità
dei preti neri
e da quelli con l’orbace

Col tempo
son passati i giorni avanti:
e ai balconi sol più civette
a ricordare
quant’era bello farlo
l’amore in un vicolo al sole;
e la più audace fra i filari
lontano in un campo
vicino a un ciliegio in fiore

La più bella
nessuna l’ha dimenticata
La più audace
il più tenero peccato
che a più d’una
l’ingenuo amante ha rubato
per tenerlo al sicuro
fra le bionde sue gambe

Fra le gambe sue partigiane

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte e cultura, Beppe Iannozzi, cultura, eros, Iannozzi Giuseppe, poesia, società e costume e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a For Lovers

  1. furbylla ha detto:

    belle specialmente “al cimitero”
    Buongiorno 🙂
    Cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    La più triste.

    Bacio

    beppe

    "Mi piace"

  3. Rosy ha detto:

    Sulla neve l’amore, e Trasparenze sono quelle che mi sono piaciute di più. Bravo Beppe, non so se queste tue sono ripescate, oppure attuali, in ogni caso sono belle davvero. Complimenti 🙂

    "Mi piace"

  4. Rosy ha detto:

    Trasparenza e Sulla neve l’amore, le mie preferite. Non so se sono ripescate, oppure attuali, in ogni caso belle tutte quante. Complimenti Beppe. 🙂

    "Mi piace"

  5. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Cara Rosy, non sono nuove, assolutamente no. Non ho tempo per scriverne di nuove. ^_^ Sono impegnato nella scrittura di un nuovo romanzo e ho tempi strettissimi, allucinanti. Eh Eh Eh Sono tutte ripescate, di 9 e 10 anni or sono. Ho migliaia di poesie nel mio archivio. Moltissime sono davvero brutte, ma qualcuna penso si possa salvare. Non tutte le ciambelle riescono con il buco e scrivere e soprattutto un lavoro di riscrittura.

    Sono “Trasparenza” e “Sulla neve” due poesie d’amore, così, dove esplico il sentimento amoroso che non può non essere legato anche a una certe componente di dolore; e però di sopportazione anche, grazie alla forza di volontà di voler continuare ad amare nonostante tutto.

    Grazie infinite, cara Rosy.

    Bacio ❤

    beppe

    "Mi piace"

  6. Rosy ha detto:

    Ho letto poco di te ultimamente Beppe, ti chiedo scusa, ma come ben saprai sono davvero molto ma molto presa in questo periodo, e mi auguro di poter concludere al più presto…. Scusami tanto se non lascio commenti in facebook, ma preferisco perdere tempo ( quello che riesco a ritagliarmi), nel leggere le tue poesie che da sempre mi affascinano tanto. Ottimo lavoro e scelta quella di ripescare alcune tue datate… in fondo sono sette mesi che ci conosciamo, e del tuo passato da scrittore, conosco ben poco. Per rispettare il presente, essendo a conoscenza di quanto anche tu sia impegnato in questo periodo, non posso fare altro che augurarti buon lavoro e un grande : IN BOCCA AL LUPO.

    Grazie a te, caro Beppe.

    Bacio ❤

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.