Essere Salinger. Il punto su scrittori e letteratura

Essere Salinger. Il punto su scrittori e letteratura

Iannozzi Giuseppe

Salinger

Salinger

– Quando un libro, sia esso per i nostri gusti o meno, colpisce alla bocca stomaco, allora, anche chi non è critico letterario di professione ha da riconoscere che, di sicuro, si trova di fronte a della grande letteratura o a una boiata immensa.

– Per essere banali basta poco. Un critico lo si può considerare tale solo quando riesce a tramortire l’autore. Quando invece lo accarezza con mani di velluto, fa soltanto danno all’autore e a sé stesso.
Oggi come oggi, purtroppo, di critici letterari che valgano due soldi ce ne sono davvero pochi: è questo il sintomo insindacabile che critica e letteratura si sono seppellite in una profonda fossa, per non risorgere forse mai più.

– Scrivere comporta una responsabilità, etica perlomeno.

– Un singolo romanzo ben scritto pesa più di una biblioteca di libri scritti alla boia d’un Giuda. Si segua l’esempio di J.D. Salinger.

– Signor Giudice, mi avvalgo della facoltà di non leggere romanzi. E: non ho altro da dichiarare in mia difesa. Grazie.

– Una volta messa per iscritto la letteratura è qualcosa di molto simile a un buco nero.

– Si può sprecare il proprio tempo in due modi: scrivendo di sé o non scrivendo di sé.

– Per farsi ridere alle spalle non c’è modo migliore di quello di scrivere poesie, indipendentemente dal fatto che uno sia o no un bravo poeta.

– Quello che a me importa è di trovare dove diavolo ho nascosto l’accendino. Di Shakespeare invece posso farne a meno.

– Per scrivere bene è necessario saper amare od odiare all’ennesima potenza.

 

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in aforismi, arte, attualità, Beppe Iannozzi, critica letteraria, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, letteratura, riflessioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.