Il sorriso di Buddha

Il sorriso di Buddha

di Iannozzi Giuseppe

Il mio dio è bellezza sincera
che mai la cattiveria dell’uomo
potrà un giorno scalfire:
un bambino che fa la linguaccia
mentre si prepara
a onorare di Buddha il sorriso.

piccolo Buddha linguaccia

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, cultura, Iannozzi Giuseppe, poesia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il sorriso di Buddha

  1. romanticavany ha detto:

    Il sorriso della quiete dell’animo, della pace interiore, della vita che sembra avere appagato ogni fantasia perché una mente tranquilla è riuscita a placare l’ansia dei desideri.

    Due facce della stessa medaglia.sorriso e pianto, solo che il sorriso si può mascherare il pianto no.

    La ‘profondità di una manifestazione, come un pianto o una risata, dipendono esclusivamente dal karma della persona. Il sorriso illuminato del Buddha è qualcosa che trascende l’umana esperienza, mentre un pianto di un adulto può essere semplicemente un esperienza negativa.

    Solo il karma individuale può dare un valore e senso alla propria storia.Il mondo e l’intera società possono essere considerati un metro di misura perché il loro modo di esistere non ha ‘giurisdizione’ alla realtà interiore che siamo.

    Buon Pomeriggio King 🙂

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Vany, ma quanto hai studiato in questi pochi mesi che ci siamo rilassati? 😉 Tantissimo. Hai messo su saggezza non da poco, potresti fare la ministra del sorriso. 😉 Hai detto proprio bene, meglio non era possibile dire.

    Sveglia Buddha all’alba
    il sorriso bianco
    dell’anima tua bambina:
    a oriente butti lo sguardo
    lasciando sia il Sole
    coi suoi raggi d’oro
    a pettinare la scompostezza
    della corvina tua nuvola

    E sei tu del Sole Ministra,
    femminilità in battaglia
    che nell’acqua del fiume
    annacqua degli specchi
    gl’inganni cotidiani ❤

    King

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.