Tim Cook contro Facebook e Google

Tim Cook contro Facebook e Google

di Iannozzi Giuseppe

evil facebook

Tim Cook, il numero uno di Cupertino,  nel corso di un dibattito all’Electronic Privacy Information Center, ha lanciato l’allarme: Facebook e Google starebbero cercando di ingoiare le vite di quanti sono iscritti ai loro social network. Queste le sue parole:  “Mi sto rivolgendo a voi che venite dalla Silicon Valley, dove alcune delle società più importanti e di successo hanno costruito il loro business cullando i clienti con false rassicurazioni sulle informazioni personali. Stanno divorando tutto quello che sanno su di voi per cercare di monetizzare. Riteniamo che sia sbagliato, Apple non vuole essere una società di questo genere. […] Potrebbero piacervi questi cosiddetti servizi gratuiti ma non credo che valga la pena dare accesso ai dati delle vostre e-mail, alla cronologia delle vostre ricerche e ora anche ai dati delle vostre foto per estrarli e venderli per chissà quali scopi pubblicitari. […]”.

Tim Cook fa anche il punto sulle backdoor: “Stiamo offrendo strumenti di crittografia nei nostri prodotti da anni ed abbiamo intenzione di continuare a rimanere su questa strada. Pensiamo che sia una caratteristica fondamentale per i nostri clienti che vogliono mantenere i loro dati al sicuro. Per anni abbiamo offerto servizi di crittografia, come in iMessage ed in FaceTime, perché crediamo che il contenuto dei messaggi di testo e delle vostre videochat non siano affar nostro. Se si mette una chiave sotto il tappetino per i poliziotti, anche un ladro può trovarla. I criminali stanno utilizzando tutti gli strumenti tecnologici a loro disposizione per entrare negli account delle persone. Se sanno c’è una chiave nascosta da qualche parte, non si fermeranno fino a quando non la troveranno”.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in attualità, Iannozzi Giuseppe, internet, NOTIZIE, tecnologia e informatica, web e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Tim Cook contro Facebook e Google

  1. celeste1963 ha detto:

    Buona a sapersi…. grazie per l’informazione.

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Meglio saperlo, sì, anche se non è una novità vera e propria. E però l’allarme viene da Tim Cook questa volta, per cui forse qualcuno, d’ora in poi, presterà maggiore attenzione.

    beppe

    "Mi piace"

  3. celeste1963 ha detto:

    Quindi che dici Beppe meglio non scrivere in facebook ?

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Dico soltanto che è meglio non usare Fb al posto della posta elettronica e di non pubblicare dati sensibili, tranne nel caso questi dati sensibili, tipo il lavoro che svolgiamo, non servano a portare avanti una nostra attività professionale, e in ogni caso usare un po’ di accortezza.
    Ad esempio trovo molto sbagliato pubblicare foto di bambini su Facebook o altri canali: le informazioni non si perdono e vengono acquisite tutte.

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.