Terry Pratchett. Addio al grande scrittore fantasy

Addio a Terry Pratchett

Terry Pratchett

Terry Pratchett

Lo scrittore britannico fantasy Terry Pratchett è morto giovedì a 66 anni. Sir Terence David John Pratchett era famoso principalmente per la serie di 42 volumi di «Discworld», ma non solo. Il triste annuncio sulla sua pagina Facebook. «È con incommensurabile tristezza che annunciamo che l’autore Sir Terry Pratchett è morto. Il mondo ha perso una delle sue menti più brillanti e acute. Riposa in pace, sir Pratchett». Contemporaneamente il suo profilo Twitter scriveva: «Terry prese il braccio di Morte (uno dei personaggi di «Disc World», forse il più noto, ndr) e lo seguì attraverso le porte, avanzando nel deserto nero sotto l’infinita notte».

Cordoglio è stato espresso anche dalla casa editrice Salani, che ha pubblicato 13 delle sue opere in Italia (assieme a Tea per l’edizione economica), che lo ha voluto ricordare citando proprio le parole di Pratchett: «A volte, se le parole sono dette con la giusta passione e gli dei si annoiano, l’universo si rimodella intorno a parole come quelle. Le parole hanno sempre il potere di cambiare il mondo. Attento a ciò che desideri. Non sai mai chi può sentirti». La sua casa editrice britannica, Transworld Publishers, ha precisato che lo scrittore è morto nella sua casa «con il gatto che dormiva sul letto e circondato dalla sua famiglia»

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, cultura, fantasy, letteratura, NOTIZIE, notizie dal mondo e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Terry Pratchett. Addio al grande scrittore fantasy

  1. Lord Ninni ha detto:

    Già, amico mio, se ne va un pezzo di me stesso assieme al grande scrittore.
    Ci ha lasciato un solco sia di cultura, sia di “umorismo” non comuni.
    Un evento letterario che, spero, non veenga domenticato. Sei bravo, come sempre, attento notaio e cronista degli eventi salienti.
    Un abbraccio con tantissima stima.

    Ninni

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Già, con lui se ne va uno dei pochissimi autori fantasy che rispettavo perché non semplice narrativa fantasy, bensì Letteratura. Mi sono divertito tantissimo insieme a Terry, ai suoi mondi, grazie a quel suo umorismo talvolta dissacrante e che però non poteva far nascere una sana risata, spingendomi a riflettere sulla assurdità e sulla caducità della vita. Ha lasciato un grande vuoto culturale. Un uomo che ho anche rispettato per le sue prese di posizioni morali e filosofiche. Da Terry ho imparato molte cose, spero non venga dimenticato per anni e anni e poi riscoperto, perché merita di essere ricordato sin da adesso e nei secoli a venire.

    Io rimango solo un cronista, meno d’un notaio, ma sta bene così.

    Buona apocalisse a tutti, amici.

    Un forte abbraccio a Te, caro Lord Ninni

    beppe

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Grazie infinite, I@ che sei bella. Purtroppo se ne è andato un grande della Letteratura, uno dei pochi che amavo, che faceva fantasy ma con una classe più unica che rara. Gli devo molto. Mi mancherà un casino il suo umorismo.

    beppe

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.