Cesare Battisti verso l’estradizione? E’ una possibilità

Cesare Battisti verso l’estradizione? E’ una possibilità

a cura di Iannozzi Giuseppe

Cesare Battisti

Cesare Battisti

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando si è così pronunciato in merito al caso Cesare Battisti: “Il ministero ha attivato tutti i canali diplomatici. Aspettiamo di capire le conseguenze di una sentenza che non è definitiva e di sapere in che Paese sarà espulso ma se il provvedimento sarà confermato, auspichiamo che consenta di dar luogo a una richiesta di estradizione, che abbiamo già fatto da tempo”.

Nel corso del programma Porta a Porta, il ministro ha anche detto: “Valuteremo la pronuncia definitiva delle autorità brasiliane. Il provvedimento se confermato non porterebbe a un’estradizione, ma ad un’espulsione verso Paesi che sono ipotizzabili. Noi auspichiamo invece che il provvedimento consenta di dar luogo a una richiesta di estradizione, che abbiamo fatto da tempo: il problema è parlare alla luce di questo provvedimento, perché l’istanza andrebbe rivolta non al Brasile, ma ad un altro Paese”.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in cronaca, Iannozzi Giuseppe, NOTIZIE, notizie italia, politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cesare Battisti verso l’estradizione? E’ una possibilità

  1. furbylla ha detto:

    mah…
    Cinzia

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E’ l’ultima possibilità che l’Italia ha. Tieni poi conto che l’allarma terrorismo nel mondo è pesante e il Brasile oggi come oggi non si può permettere di tenere Battisti in veste di rifugiato politico. Vedremo.

    beppe

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.