Sonniferi: quanto ne sai davvero?

Sonniferi: quanto ne sai davvero?

di Iannozzi Giuseppe

sonniferi

sonniferi

Un uomo si è tolto la vita.
Stando alle prime ricostruzioni avrebbe ingerito una dose letale di sonniferi.
Per diversi giorni l’uomo non si è fatto vedere in giro, né i vicini di casa si sono preoccupati. Interrogati dalla Forze dell’Ordine, alcuni hanno riferito che l’uomo sembrava un tipo a posto senza grilli per la testa, sempre sorridente e affabile. Il portinaio dello stabile in cui viveva l’uomo ha riferito che non si è preoccupato perché “è giusto che un uomo abbia i suoi spazi e i suoi tempi liberi”.

Dopo diversi giorni che dell’uomo nessuno sapeva più nulla, nel condominio si è diffusa una puzza che ha fatto pensare a una fuga di gas, ragion per cui è stato dato l’allarme. Sul luogo sono subito intervenuti i pompieri e la polizia. Per sicurezza lo stabile è stato fatto evacuare, dopodiché i pompieri sono penetrati nello stabile ed hanno fatto il loro lavoro, con grande scrupolo. Al settimo piano si sono imbattuti in una porta chiusa che subito hanno sfondato: al suo interno il suicida è stato trovato vestito per la festa disteso sul letto a braccia conserte. La salma è stata traslata in obitorio per l’autopsia che dovrà accertare la causa del decesso, anche se i barbiturici rinvenuti non lascerebbero adito a dubbi. La morte dell’uomo risalirebbe a sei mesi prima, anche se c’è chi giura di averlo incontrato lungo le scale e in strada giusto una decina di giorni prima della scomparsa.
Ma non è la morte dell’uomo a inquietare gli inquilini dello stabile sito in Via Silvio Pellico, bensì la gran mole di libri, per giunta non intonsi, all’interno dell’appartamento. E’ stata aperta un’inchiesta. Il Pm incaricato delle indagini, Lucio Apuleio, sbadigliando ha rilasciato una breve dichiarazione: “E’ un caso anomalo. Nessuno legge libri più da molto tempo e nell’appartamento dell’uomo sono stati contati almeno 55mila titoli. E’ un lavoro stressante che metterà a dura prova la nostra intelligenza”.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sonniferi: quanto ne sai davvero?

  1. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Io? Sonniferi zero. Non ne ho bisogno. Leggo libri e scrivo, cosa che la maggior parte della gente non fa.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.