Bella bionda. Pagina di diario. Racconto semi-autobiografico di Iannozzi Giuseppe

Bella bionda. Pagina di diario

di Iannozzi Giuseppe

bella bionda

bella bionda

Non ho voglia di far niente. Proprio come un ministro o un senatore a vita.
Mi prende solo l’idea d’una bella dormita.
O di andarmene in giro con una bella bionda. Ma c’è un ma pesante quanto tutta la Mole Antonelliana purtroppo per me.

Non ho voglia di scrivere né di leggere… e nemmeno di mangiare yogurt scaduti da poco più d’una settimana per affrontare la crisi economica in cui versa l’Italia.

In questa cazzo di città non ci sono più latterie ed io un bel bicchiere di latte fresco me lo farei proprio. Si sa che il latte concilia il sonno e risveglia la voglia di sesso. Però di bionde non ne conosco manco una! O meglio sì, un paio: ho provato a far loro la proposta d’accompagnarmi, di fare quattro passi assieme: non c’è stato verso. Mi sarebbe piaciuto farmi vedere in giro con una bionda appariscente. Sì, mi sarebbe piaciuto davvero tanto. Il fatto è che tutte m’hanno risposto la stessa cosa ed allora le ho mandate al diavolo, tanto ministro dell’Economia e delle Finanze non lo sarò mai. Il peggio è che quando s’è saputo questo, nel tempo d’un batter d’ali di farfalla anche le brune m’hanno mandato a cagare. Sono state loro a chiamarmi per dirmelo. Io non mi son dovuto neanche sprecare d’alzare la cornetta del telefono per far loro la proposta d’una bella passeggiata in centro città.

Nonostante febbraio alle porte, fuori c’è un bel sole: è giusto un po’ paglierino, porco cane! D’altro canto, questo è forse uno degl’inverni più rigidi e lunghi degli ultimi anni, quindi inutile pretendere la Luna e perdere per sempre il senno.

Signore e Signori, la vita è una cacca che tutti pestano. Non c’è davvero altro da sapere, tranne forse che ai più fortunati rimane appiccicata alla suola delle scarpe; e posso assicuravi che questo è un gran brutto film, uno di quelli che, ahinoi, vanno per la maggiore.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, letteratura, narrativa, racconti, racconti semi-autobiografici, satira, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.