Ritagli di poesia

Ritagli di poesia

Iannozzi Giuseppe

dark love

I.

Con la bocca ho ucciso
perché non avevo pane;
e con gli occhi ho ucciso
chi m’aveva reso pena
vivere il digiuno
sotto la frusta della schiavitù.
Per questa luetica verità
m’hanno condannato
a cent’anni di solitudine,
temendo che il vento
portasse lontano il fiato,
quello della bocca
e quello dabbasso soffocato.

II.

Sempre romantica
lascia cader fatidica
la rosa;
accanto al mio petto
or riposa,
rossa,
di lacrime bagnate,
felice d’esser stata
dalla tua bella mano
data al riposo.

III.

S’è il sogno
infine realizzato;
disciolto quel velo
che ci avvolgeva,
sicché a nudo ora
fa mostra di sé
bellezza
che non vuol esser
nomata

IV.

Non dire niente
Perfettamente
restiamo
al di là
con la mente;
parla per noi
dall’anima
la passione

Fede

Ho difeso
senza mai
un’avemaria
in tasca
per pugnale

Buio amare

Di questo cieco gioco
– al buio
in mezzo
a serpenti scorpioni lucertole –
sol ci rimane
un brucior di stomaco

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, cultura, eros, Iannozzi Giuseppe, poesia, società e costume e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ritagli di poesia

  1. tuA ha detto:

    ma quelli fino al IV sono sonetti?

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    No. Semplicemente versi senza titolo, a cui ho dato dei semplici numeri.

    Mi piace

  3. furbylla ha detto:

    mi piace molto questo post,,, specialmente il numero IV rubo
    Buongiorno 🙂
    cinzia

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ruba pure, lo sai che sono felicissimo quando rubi, significa che ci ho preso.

    Bacione, Cinzietta. ♥

    beppe

    P.S.: Ho messo online l’ultimissimo stralcio da “Requiem per l’amore”: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2014/12/27/suicidio-da-requiem-per-lamore-di-iannozzi-giuseppe-ultimo-breve-estratto/

    Ti conviene leggerlo perché non li lascerò online per sempre e poi dovrai aspettare che finisca di scriverlo e che venga pubblicato. 😉

    bacione

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.