Ritagli di poesia

Ritagli di poesia

Iannozzi Giuseppe

dark love

I.

Con la bocca ho ucciso
perché non avevo pane;
e con gli occhi ho ucciso
chi m’aveva reso pena
vivere il digiuno
sotto la frusta della schiavitù.
Per questa luetica verità
m’hanno condannato
a cent’anni di solitudine,
temendo che il vento
portasse lontano il fiato,
quello della bocca
e quello dabbasso soffocato.

II.

Sempre romantica
lascia cader fatidica
la rosa;
accanto al mio petto
or riposa,
rossa,
di lacrime bagnate,
felice d’esser stata
dalla tua bella mano
data al riposo.

III.

S’è il sogno
infine realizzato;
disciolto quel velo
che ci avvolgeva,
sicché a nudo ora
fa mostra di sé
bellezza
che non vuol esser
nomata

IV.

Non dire niente
Perfettamente
restiamo
al di là
con la mente;
parla per noi
dall’anima
la passione

Fede

Ho difeso
senza mai
un’avemaria
in tasca
per pugnale

Buio amare

Di questo cieco gioco
– al buio
in mezzo
a serpenti scorpioni lucertole –
sol ci rimane
un brucior di stomaco

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, cultura, eros, Iannozzi Giuseppe, poesia, società e costume e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ritagli di poesia

  1. tuA ha detto:

    ma quelli fino al IV sono sonetti?

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    No. Semplicemente versi senza titolo, a cui ho dato dei semplici numeri.

    Mi piace

  3. furbylla ha detto:

    mi piace molto questo post,,, specialmente il numero IV rubo
    Buongiorno 🙂
    cinzia

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ruba pure, lo sai che sono felicissimo quando rubi, significa che ci ho preso.

    Bacione, Cinzietta. ♥

    beppe

    P.S.: Ho messo online l’ultimissimo stralcio da “Requiem per l’amore”: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2014/12/27/suicidio-da-requiem-per-lamore-di-iannozzi-giuseppe-ultimo-breve-estratto/

    Ti conviene leggerlo perché non li lascerò online per sempre e poi dovrai aspettare che finisca di scriverlo e che venga pubblicato. 😉

    bacione

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.