In silenzio piangevi. Poesie d’amore di Iannozzi Giuseppe

In silenzio piangevi

di Iannozzi Giuseppe

Eros e Psiche - Canova

Eros e Psiche – Canova

In silenzio piangevi

E’ stato tanto tempo fa
L’amore ci accompagnò,
mano nella mano, fra ulivi e croci
Ricordo che in silenzio piangevi
Nessuno di noi due però fiatò,
non una parola per salvarci,
solo il pianto sul fuoco all’orizzonte

A teatro i primi posti non erano per noi
Sedevamo in fondo, come due ombre
cadute sulla Terra, per caso
A volte scherzavamo con il fuoco,
altre ancora ci gelavano
le altrui parole, a sipario già chiuso,
tra gli ultimi applausi della gente

Non un parola per salvarci
Solo una colomba sul tramonto
e la Città Santa, terribile, ignota

Bionda o Bruna?

Bella bimba,
tu mi assicuri
che gelosa non sei
– come la luna –
della bella biondina
che ieri il suo cuore
nel mio ha spogliato
facendomi perdere
presto la testa

Dici che di lei non ti curi;
sul seno una colombina
ti sei però subito tatuata
E ora piangi,
il saluto mi neghi;
ti confidi con le amiche,
allo specchio ti ammiri
cantando una canzone,
e con voce rotta singhiozzi
La manina sugli occhi
la porti più e più volte,
ti racconti “c’era una volta
e adesso non c’è più
l’amor mio che bello era
perché l’amavo io!”

Bella bimba, bella Bruna,
se è vero che della bionda
non hai paura tu che sei mora,
qual è il motivo allora
di questo pianto
che non si stanca
di scivolare lento lento
impietoso sul tuo bel faccino?

In risposta piano scuoti la testolina
e più non mi degni d’uno sguardo

Ricorda sempre

Ricorda sempre
che un amante
ti lascia gioia
non sai mai però
per quanto
Un marito invece
lo puoi mettere
presto a tacere
con promesse
e dispetti, in catene
a letto e no
Se malizia avrai
alle tue dipendenze
sempre e per sempre
lo terrai, più fedele
d’un cane
più graffiante d’un leone

Arrossisci

Arrossisci pure,
come rosa di giardino
Fatti pazza
sotto la frescura
della guazza
Arrossisci d’amore
Di speranza
non tradita
dalle parole
Ma non dirmi Poeta
Tutt’al più versato
sono nella bottiglia;
ed è gioia abbastanza

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte, arte e cultura, attualità, cultura, eros, Iannozzi Giuseppe, poesia, società e costume e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a In silenzio piangevi. Poesie d’amore di Iannozzi Giuseppe

  1. furbylla ha detto:

    io non le trovo molto romantiche…
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E come le trovi, allora? Tristi forse?

    Bacione

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.