“Requiem per l’amore” di Iannozzi Giuseppe. Un brevissimo estratto

Requiem per l’amore

Un brevissimo estratto

di Iannozzi Giuseppe

Parigi

Un brevissimo estratto, ancora in stato di bozza, dal nuovo romanzo che sto scrivendo, il cui titolo, in via del tutto provvisoria è Requiem per l’amore. – iannozzi giuseppe

[…]

Serge lo avevano trovato morto, suicida.
Né Jacques né Alizée avevano mai pensato che l’amico nutrisse in seno qualche tendenza suicida. Serge era un tipo solitario, di poche parole, ma quando si trattava di fare bisboccia, era il primo a render onore a Bacco e Venere. Adesso giaceva mezzo raggomitolato nella vasca da bagno, con i polsi tagliati.
L’acqua calda straripava dal bordo della vasca. Tutto il pavimento del piccolo appartamento era bagnato d’un tenero color rosa.
Il corpo dell’amico s’era svuotato d’ogni goccia di vita. Pallido, quasi marmoreo, simile a un Cristo michelangiolesco, gli mancava solo la parola. Nella morte appariva agli occhi dei due più bello che mai.
“Ricordi come s’infiammava quando si parlava di politica?”, fece Alizée, con un mezzo sorriso a fior di labbra.
Jacques accennò di sì con la testa. Serge era una testolina calda, nonostante fosse un misantropo, una sorta di spirito francescano, un tipo strano, che viveva in un mondo tutto suo; quando però si toccavano argomenti politici, si faceva rosso, quasi iracondo e cominciava a straparlare, vomitando dalla bocca una pletora di luoghi comuni sull’anarchia, sul popolo sovrano, etc. etc.

[…]

copyright - tutti i diritti riservati

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, cultura, gialli noir thriller, Iannozzi Giuseppe, letteratura, narrativa, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a “Requiem per l’amore” di Iannozzi Giuseppe. Un brevissimo estratto

  1. furbylla ha detto:

    personalità complessa quale amore lo ha portato al suicidio? lo so devo aspettare 🙂
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Eh, sì, dovrai aspettare. Il romanzo lo sto ancora scrivendo, per cui di tempo ne passerà, perché dovrai poi essere presentato a un editore e vedere se lo accetterà e a quali condizioni e voglio un editore medio-grande.

    E’ un romanzo molto diverso da qualsiasi cosa tu abbia mai letto di me, ma è anche un ritorno a un certo modo di fare letteratura, per cui guardando a Truman Capote, Léo Malet, Boris Vian, Dürrenmatt, etc. etc. E’ dunque sì anche un romanzo d’amore ma è un noir. Non posso aggiungere ulteriori particolari, direi che ho già detto sin troppo. L’ispettore Patrick Brel è… non posso dirlo. E poi c’è tanta musica, tanti riferimenti alla musica degli chanosonnier francesi: Serge Gainsbourg, Gilbert Beécaud, Jacques Brel, Yves Montand, etc. etc.

    Bacione

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.