Barbara D’Urso. L’orrore è in copertina!

Barbara D’Urso. L’orrore è in copertina!

di Iannozzi Giuseppe

orrore in copertina

orrore in copertina

Barbara D’Urso esce in libreria con un libro pubblicato da Mondadori, e da chi sennò!
Un libro non lo si dovrebbe mai giudicare dalla copertina, ragion per cui la copertina, bella o brutta che sia la lasciamo da parte, o quasi. Non è però possibile non notare ed evidenziare che proprio in copertina il libro della D’Urso reca un errore grammaticale davvero grossolano, imperdonabile: “SCEGLI LA TUA STRADA, IL RESTO VERRA DA SÉ”.

Il verbo venire, coniugato al futuro, è privo dell’accento grave sulla lettera A. Come tutti ben sappiamo l’accento è un segno diacritico, la cui importanza è fondamentale nella coniugazione dei verbi. L’errore è talmente grave, così tanto evidente, che a ragione lo si può definire un orrore. Con questa premessa sì tanto sgrammaticata in copertina, Barbara D’Urso venderà sicuramente milioni di copie. Noi glielo auguriamo di tutto cuore.

Barbara D'Urso - errore in copertina

Barbara D’Urso – errore in copertina

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in critica, critica letteraria, editoria, Iannozzi Giuseppe, libri, società e costume e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.