Santi & Pazzi. Aforismi

Santi & Pazzi. Aforismi

di Iannozzi Giuseppe

orlando_furioso– La macchina. C’è da spostare una macchina, solo che ha le ganasce e il motore gliel’hanno portato via da tanti di quegl’anni che manco i pazzi la prendono più in considerazione per una sbronza o un pennichella a pancia vuota.

– Tutti i santi che ho conosciuto hanno cercato di mettermi le mani sul sedere e dentro pure, peggio di certi criminali col coltello in mano e la piorrea in bocca, pasto sempre uguale da mane a sera.

– Il crimine è tacere. Parlare è un dovere per chi tiene alla propria coscienza.

– Quando qualcuno dice che no, non è vero, che è solo il frutto d’una leggenda popolare, che è soltanto la chiacchiera che da sempre circola nell’ambiente, quel qualcuno è un tiranno, poco ma sicuro: di questo v’è assoluta certezza.

– Un grande uomo ha vicino a sé tanti nemici tutti volgarmente ugualmente bassi e vigliacchi.

– La verità è una bella donna che si fa desiderare: bisogna conquistarla a ogni momento ma con semplicità.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, cultura, Iannozzi Giuseppe, società e costume e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Santi & Pazzi. Aforismi

  1. furbylla ha detto:

    Il crimine è tacere … uno dei più diffusi insieme allo parlar a sproposito o mentendo
    cinzia

    Piace a 1 persona

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E oggi troppi, davvero in troppi tacciono. O parlano dicendo con le slide, vale a dire che giocano uno sporco gioco stalinista, tirannico.
    Non c’è più un solo residuo di coscienza e di vergogna: questo ci porterà alla catastrofe. 😦

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.