non sono poeta – e segnalazione libri di Iannozzi Giuseppe

non sono poeta

di Iannozzi Giuseppe

bulldog

bulldog


Iannozzi Giuseppe. Romanzi da avere e leggere

acquista

L’ultimo segreto di Nietzsche

Angeli caduti

La lebbra

Scandalo Bukowski

Se i miei libri vi piacciono, be’, potete cliccare “mi piace” su questa pagina:

https://www.facebook.com/iannozzigiuseppelibri

Tutti i libri di Iannozzi Giuseppe sono disponibili nelle migliori librerie
ma anche online su Ibs, Libreria Universitaria, InMondadori, etc. etc.
E in ogni caso possono essere richiesti all’editore.


MORIRE IN PIEDI

Un pugno
alla bocca dello stomaco
l’Amore che nel sangue
dell’Avversario soffoca
Morire in piedi
o tentar al tappeto la sorte
In ogni caso
non farla troppo lunga:
sempre squallida la Morte
di fronte a un pubblico pagante
o in solitudine di fronte
al nudo tuo riflesso allo specchio

Non poeta ma vita

Se ami una bocca
ama le carie e la gromma,
e l’alito pesante anche,
pesante di sicuro
più di quell’anima
che ci si ostina a pregar eterna
conteggio dopo conteggio
ripresa dopo ripresa
difesa dopo difesa
attacco dopo attacco

SPOGLI IL SORRISO

Spogli bambole questa sera
Sporche d’infanzia le mani
Su hai un sorriso
che nemmeno dio
oserebbe spegnere nell’abbaglio
d’un’inventata santità

Spogli il sorriso
come fiore preso dal sole
a tradimento: bianchi
canini affondano nel succo
di quella tenera pesca
Spogli però poco le gambe
che ricordo sì tanto vellutate,
delicate carezze per altre carezze
Guardi il mercato d’attorno,
cerchi la bambina che,
non troppo tempo fa, eri;
e ti ritrovi negli occhi di lei
che plorando va cercando
la madre in mezzo alla ressa
di chi invita a comprar collant
e giarrettiere

Sorriso lattiginoso d’infanzia
Stasera spogli bambole
per scacciar via la solitudine
Hai su il sorriso più bello
che nemmeno dio pensò
quando modellò
le curve della femminilità

ANGELO BRUNO

Angela,
angelo bruno
d’ali bianche,
dove porti
le mani stanche
bianche di fantasma?
Sul mio volto
C’è disegnata
la nostalgia
di saperti via
– di saperti mia
ma in un posto
chiamato lontano
che da ragazzino
non m’hanno imparato

Danzo coi folletti
che nella testa fanno ressa:
mi spremo fino all’ultima goccia
di sudore perché ti sia limpido
il mio amore

Danzo per paura
di perderti in quel lontano
che m’hai lasciato in mano
a testimonianza dell’esistenza,
il primo piano del tuo volto sereno
Angelo mio, Angela

COL PRIMO ROSSORE

Perché così silenziosa
su le mie pallide labbra
quando t’ho amata
col primo rossore
di bambino che tenta
d’esser uomo?
Quale incanto era
riconoscer il tuo sorriso
che perso rimane
in me… ricordo
che non muore…
che attesta altra voglia
di baciarti sì, come allora
con uguale timidezza

QUAL DOLORE MI PRENDE

Qual dolor mi prende
ora che verso qui argento
e lacrime tante e impotenti!

Della tua bella chioma al vento
sol mi resta la carezza sul volto,
ricordo che giorno dopo giorno
si fa sempre più fievole

Dei tuoi amati occhi
la luce sostengo colla cecità
che non mi restituisce la verità

Della tua bocca di sapori
più nulla, solo la pesantezza
dell’affanno nel petto straziato

Qual dolore, qual dolore
tu non sai; eppure t’amo ancora
come allora, a dispetto dell’onta
che mi gettasti addosso,
lasciandomi a vivere su questa terra
sì negra e avida d’infinite paure

(R)eESISTERE

Si nasce
Si vive
Si muore
da soli
Penso così,
come gli esistenzialisti
Non ci sono
perché
né per domande
né per risposte
Solo specchi
contro uguali specchi
che riflettono
nostra immagine
e la distorcono
all’imperfetto occhio
che è nostro,
che è d’animale

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, amore, arte e cultura, attualità, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, editoria, eros, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, LA LEBBRA, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, poesia, romanzi, SCANDALO BUKOWSKI, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.