Milo Manara disegna Spider Woman e scatta la censura dell’America

Milo Manara disegna Spider Woman
e scatta la censura dell’America

a cura di Iannozzi Giuseppe

Spider Woman by Milo Manara

Spider Woman by Milo Manara

Il grande artista italiano, Milo Manara, disegna Spider Woman, ma gli Stati Uniti di Obama decidono per la censura. Le riviste americane di critica fumettistica sono contro la fisicità straripante e glamour dell’eroina, in poche parole è troppo sexy: «Rotondità non in linea con quella operazione di rivalutazione della figura femminile annunciata dalla Marvel».

«La posa col sedere in su è familiare a tutti quelli che abbiano letto fumetti erotici» evidenzia il Time. La risposta di un manager della Marvel non si fa attendere: «E’ meno esplicito rispetto a molti altri pezzi che abbiamo fatto girare negli ultimi anni e mesi».

Il sito Fumettologica ha intervistato Milo Manara affinché dicesse la sua, senza censure:

«Quello che ho voluto fare è una ragazza che, dopo avere scalato una parete di un grattacielo, gattona sul tetto. Si ritrova sullo spigolo, e la sua gamba destra ce l’ha ancora giù dal tetto. Perciò anche le critiche anatomiche che sono state fatte, secondo me sono sbagliate: non è che abbia tutte e due le ginocchia sul tetto. Una gamba è ancora giù, e con l’altra sta tirandosi su. Proprio per questo, inoltre, ha poi questa schiena inarcata. Io ho cercato di fare questo. Dopodiché, non è mica colpa mia se le donne sono fatte così. Io le disegno solamente… sono cose che fanno parte del ‘trucco’, diciamo così, che usano gli editori di supereroi per creare queste forme nude – su cui non ci trovo niente di male – senza che però ci sia un’autentica nudità”. E spiega: “Non sono poi tanto convinto, poi, dall’ultima parte della polemica. Cioè chi accusa la Marvel di essere stata improvvida nel tentare di catturare del pubblico femminile mettendo una copertina di quel genere, e chiedendola a me che, si sa, avrei un pubblico maschile. Questo lo contesto totalmente. Il mio pubblico è almeno al 50% femminile. Lo so di preciso perché quando vado ai festival, e vedo la coda di chi si mette in fila per farsi firmare i libri, sono di più le donne degli uomini».

Milo Manara ha dato vita a una cover variant, vale a dire una copertina realizzata da un artista lontano dai disegni dei supereroi. Le forme di Jessica Drew, la Donna Ragno, protagonista femminile di una serie di fumetti famosa in America, sarebbero «imbarazzanti», «disturbano, ricordano Le Declic», il capolavoro erotico di Milo Manara.
Alcuni americani bacchettoni hanno già annunciato di non voler acquistare il nuovo albo, la cui copertina è stata realizzata, per l’appunto, dal grandissimo Milo Manara.

Noi italiani, invece, tributiamo un grande e scrosciante applauso a Milo Manara e alla sua Arte con la “A” maiuscola, sempre fuori dagli stereotipi. E fate pure a botte, fate di tutto pur di riuscire ad accaparrarvi questo albo, la cui copertina è di un vero e unico grande Artista, Milo Manara.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, CULT, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe consiglia, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Milo Manara disegna Spider Woman e scatta la censura dell’America

  1. furbylla ha detto:

    oh beh ho guardato riguardato riguardato…. America imbecille..
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Sono solo degli americani con poco sale in zucca. Non ho scritto che tutti gli americani sono per la censura, la stessa Marvel difende il lavoro straordinario di Milo Manara. Certo fa pensare e non poco il fatto che ci siano ancora dei bacchettoni, che si scandalizzerebbero per un disegno, che è un’opera d’arte e non un mero disegno per un fumetto.

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.