Cuor d’orsetto (nuove poesiole). E segnalazione libri di Iannozzi Giuseppe

Cuor d’orsetto (nuove poesiole)

di Iannozzi Giuseppe

ted 1


Iannozzi Giuseppe. Romanzi da avere e leggere

acquista

L’ultimo segreto di Nietzsche

Angeli caduti

La lebbra

Scandalo

Se i miei libri vi piacciono, be’, potete cliccare “mi piace” su questa pagina:

https://www.facebook.com/iannozzigiuseppelibri

Tutti i libri di Iannozzi Giuseppe sono disponibili nelle migliori librerie
ma anche online su Ibs, Libreria Universitaria, InMondadori, etc. etc.
E in ogni caso possono essere richiesti all’editore.


DIMENTICATO

Che fine ha fatto
quel sogno che dividevi
con me
Che fine hai fatto fare
a tutte le mie notti insonni,
a tutto l’amore
che ti ho lasciato sul cuscino
scoprendo la bellezza
del tuo seno

Quale altro ardore
ti racconta la notte
quando non riesci a dormire
Quale il poeta
che oggi culla i tuoi sogni
che verranno nelle ore
più oscure della solitudine

Possibile che abbia amato
solo per infine dirmi perduto
E mai, nemmeno un saluto
o un addio in punta di piedi
E mai, nemmeno un coltello
nel mulino a vento dell’Amore

Soltanto m’hai dimenticato
E io, forse, ancor non mi sono
del tutto rassegnato
a tagliar le vene all’Amore
Ma non a te
E io, forse, ancor non mi sono
del tutto stancato
di far ruotar le pale nel mare
di sangue del mio cuore
al vento, al vento prestato
per sempre

BINARI

Ammore, Ammore, Ammore,
quanto e quanto lo gridiamo
nei vuoti corridoi
cercando un treno che ci porti via
in un altro dove,
sempre sognando vita nuova
a darci speranza

Ammore, Ammore, Ammore,
ma che vuoi? che piangi a fare?
I cuori si spezzano
e sono in solitudine
da millenni, da ben prima
che le rette fossero parallele
e i binari morti

Ammore, Ammore, Ammore,
ammazzami con un bacio
E non ci pensare più che sei sola

CUORI TATUATI

Non dirmi che mi ami
Non ti credo, non ti…

Tutti abbiamo un dolore
Tutti abbiamo un amore
Tutti abbiamo una rima
sprecata, uguale alla tomba
d’un bambino bianca di sale

No, non dirmi
quanto è bello il tuo viso
Non mettermi di fronte
alla tua lucida alta fronte
Mi gira forte la testa
Mi tremano le gambe lente lente
E le mani non sanno più tatuare
cuori per marinai perduti

Mi tremano le mani sulle onde,
e il sale non mi basta mai
E la lingua non è lunga abbastanza

Ho paura che così ti perderò
Ho paura davvero che così finirò
male cercando il blu nel mare
dei tuoi occhi sprofondati nei miei

Non mi dire
quel “Ti amo” tatuato
Ho freddo e fame in alto mare
Ho un pòrto da trovare
Ho un’àncora di gelosie,
di sirene ai punti cardinali
Ho da sopportare tutto questo
come un tumore, come il mare

Ho da navigare ancora onde
e onde di paura che non ti voglio
lasciar immaginare

Che non ti voglio far conoscere
per il nostro bene
Per il nostro cuore tatuato col sangue

LA FEMMINISTA

Tu non me lo lasci mai un bacio,
quando la sera si fa più profonda
della solitudine che covo in grembo
come un figlio geloso e perverso

Tu non me lo baci mai l’amore
che mi piange dagl’occhi ciechi

Non hai cuore, solo durezza
Mi lasci indifeso, alla mercè
delle mie stupide giovani illusioni
Mi lasci a sognare danze infantili
e cavigliere d’oro per cento vergini

Tu non me lo stacchi mai fino all’estremo
fondo il cuore – che è poco, che è vivo

Tu non me lo ingoi mai bene in fondo
il gesto erotico di lasciarmi a te nudo

Non lasci niente, mai una briciola
Scendi in piazza e fai la femminista
e ridi di me, perché l’hai capito
che di te mi sono innamorato

Tu scendi a confonderti fra mille grida
E gridi con tutto lo spirito che ti rimane
in corpo

…gridi l’orgasmo della tua femminilità
perché io possa sognare e disperarmi
fino in fondo, fino all’estremo non ritorno

BIONDA DIAVOLETTA

Il paradiso nel tuo sorriso
E i tuoi denti ben affondati
nell’oscurità del mio cuore
all’inferno,
Succhiare via ogni traccia
di credulità in Amore

Non mi cambierai mai
Continuerò a fischiare alle donne
pizzicando loro il fondoschiena
Continuerò a godere per sempre
dei loro felici urletti

Non mi cambierai mai,
tenera Bionda Diavoletta

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe consiglia, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, LA LEBBRA, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, poesia, promo culturale, romanzi, SCANDALO BUKOWSKI, segnalazioni, società e costume, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Cuor d’orsetto (nuove poesiole). E segnalazione libri di Iannozzi Giuseppe

  1. furbylla ha detto:

    e chi si azzarda a commentare… appena ho letto poesiole mi son spaventata 😉
    Cinzia
    OT stasera torno al paese qui nel tuo blog ci risentiamo lunedì

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Uffa, adesso fai pure la stregaccia. 😉 Avanti, commenta a tuo modo. Io non dirò niente di cattivo, su me stesso intendo. 😉 Sulla Stregaccia, sì.

    Beppe

    O.T. Un diavolo! Tu resti qui e basta. Uffa e baruffa. 😦

    Mi piace

  3. furbylla ha detto:

    ti dico solo che due proprio non le chiamerei poesiole vediamo se indovini.. me tocca Beppe me tocca
    bacione
    cinzia

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Direi “Dimenticato” e “Binari”; sono quelle che preferisco e in effetti non sono delle poesiole. Mi piace anche “La femminista”, ora che l’ho rivista a distanza di anni. “Bionda diavoletta” è proprio una poesiola e null’altro.

    CI ho preso?

    Che ti tocca fare! ^__^

    Bacione grande, Cinzietta

    beppe beppaccio 4ever

    Mi piace

I commenti sono chiusi.