L’ultimo passo (poesie). E segnalazione libri di Iannozzi Giuseppe

L’ultimo passo

di Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe


Iannozzi Giuseppe. Romanzi da avere e leggere

acquista

L’ultimo segreto di Nietzsche

Angeli caduti

La lebbra

Scandalo

Se i miei libri vi piacciono, be’, potete cliccare “mi piace” su questa pagina:

https://www.facebook.com/iannozzigiuseppelibri

Tutti i libri di Iannozzi Giuseppe sono disponibili nelle migliori librerie
ma anche online su Ibs, Libreria Universitaria, InMondadori, etc. etc.
E in ogni caso possono essere richiesti all’editore.


L’ULTIMO PASSO
(alla mia maniera)

Ho camminato la via,
e non è una poesia
Ho camminato
Ho inseguito
e mi sono inseguito

Alla mia maniera
ho cercato, ho cercato di dare
un senso a tutto questo
sbagliando sbadigliando sbiancando
Alla mia maniera, colpevole sì,
forse solo delle impronte lasciate
sul freddo assassinio della vita mia

Così oggi penso che sono stanco
Tutto deve avere senza fiato una fine
perché ho camminato fino in fondo
Bene o male, l’ho fatto alla mia maniera
perché ho legato le stringhe delle scarpe
camminando sempre verso il sole o la luna
Per dio! L’ho fatto, sì che l’ho fatto,
fino a che le ginocchia han retto il peso

Non posso più sbagliare:
non è mio desiderio desiderare
né ho bisogno di sapere
che fine hanno fatto
gli amori miei giovanili
Ho camminato la via,
e non è stato per poesia
Mi sono inseguito
e ho inseguito senza risparmiare
il fiato per il domani
Così, lo capisci da te
che ora non posso più sbagliare

Ho perdonato e perduto lungo la via,
e il contrario, così oggi sono arrivato

Non posso più sbagliare
Alla mia maniera farò l’ultimo passo
per dare giusta sepoltura al mio assassinio

Non posso più esser perdonato
né lo desidero, come uomo
Così penso solo all’ultimo passo

Alla mia maniera sono arrivato

SCHERZO DEI MIEI OCCHI

Vedo coi miei occhi dalle lacrime velati,
prendi tu al tuo seno altra primavera
Stordito rimango al tavolo a ripetere a me
che non è scherzo dei miei occhi
E le stelle in cielo hanno già perdonato te,
e continuo io a non scartare la carta
Fortuna è persa per sempre, nella mano
che non oso

RIBELLI

ribelli cantavano
le gioventù

ma dagli anni ammaestrate
ecco fuochi di paglia
per sicura fine d’ignominia
e non un di più

OCCHI DI LUPA

a Cinzia Paltenghi,
mamma lupa e strega!

Occhi di Lupa,
mostriamo le colpe
fra stanchi sorrisi e pallide labbra

Occhi di Lupa,
le scommesse in un’Avemaria morte,
e si sta ancora qui a bere dei rimpianti l’inflazione:
intorno a noi non più ragazzi, solo uomini stanchi
con la loro propria croce da portare,
con debiti insolubili

Occhi di Lupa,
navigano fantasie lontane, annegano bestemmie:
sappiamo ormai che l’oggi uguale al domani

Occhi di Lupa,
oggi si muore,
domani sol più il ricordo di chi fu

Occhi di Lupa,
non so chi sia tu sulla mia strada,
questa infinita strada di fuochi e di voglie,
ma l’orgoglio si sposa alla noia,
alla solita noia, quella solita d’un liquore
E una citazione per dimenticare l’identità,
e una poesia per governare nostra povertà

Occhi di Lupa,
seducenti gli occhi specchiano Luna;
l’incarnato sì simile al bianco giglio tieni,
e le labbra due rossi, delicati, petali di rosa
Tutto però muore dal tuo viso al mio
Resiste un triste ubriaco riso d’infelicità, perso
…perso in cimitero novembrino di memorie

E tu, tu che t’immaginavi Piazza di Spagna!
E tu, tu dicesti: “Amami in una lacrima
e nell’amaro suo lucore!”

E un’ombra fugge da te in te, da te in te
E poi si perde, per sempre, in un nessun dove

Occhi, occhi di Lupa,
al niente sei tornata
Tu, fiore ormai spento,
al niente sei tornata
Ma di te mai si spegnerà in me il ricordo
Di te, di te mai si spegnerà in me il ricordo

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, LA LEBBRA, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, poesia, romanzi, SCANDALO BUKOWSKI, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’ultimo passo (poesie). E segnalazione libri di Iannozzi Giuseppe

  1. romanticavany ha detto:

    La sai la storia dell’uccellino? Quella storia insegna che il cammino della vita non è facile specialmente se hai obiettivi per raggiungerli devi essere risoluto e deciso senza farti danneggiare da chi non crede in te. DICO QUESTO RIFERENDOMI ALLA PRIMA POESIA.
    “BUON FERRAGOSTO” DIVERTITI NON UBRIACARTI! 🙂 BUON FERRAGOSTO PURE A CINZIA.
    BACETTI ♥ VANY

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    La storiella dell’uccellino, dici? Ora la conosco, ma tu sei la mia Bella Colombella e con te, ne son certo, volerà sempre in alto fino a toccare il sole e oltre.

    E chi si ubriaca. Non ci penso affatto. Io bevo acqua frizzante naturale e al massimo delle buone birre fredde, ma niente superalcolici. Non sono un ubriacone. Nemmeno mi piace il vino. Solo la birra.

    Colombella Vany, fa’ la brava, non nasconderti sempre in mezzo ai girasoli alti alti che poi mi tocca di venire a cercarti seguendo il suono della tua risata felice che un poco mi schernisce. 😉 Lo sai che son goffo quando sono in mezzo ai fiori. 😉 Rimango sempre un orsetto, lo sai. 🙂

    Buon ferragosto, Colombella Vany. E bacetti e lekkatine fresche e solari ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.