Lei mi uccide sempre

Lei mi uccide sempre

di Iannozzi Giuseppe

iannozzi giuseppe - povero me!

a Vany,
bella dolce e insolente

I colori e la tranquillità tu ami,
le grida garrule degli innocenti felici
e delle fanciulle scalze al mercato
a cercar tra la folla il moroso loro
In estate tu però mai mi cerchi,
al mio destino mi abbandoni,
lasciando che la pancia beduina mi gonfi
di rosse angurie nel tentativo di freddar
i più che giustificati miei bollori

E così, anche questo ferragosto resterò
a sognare, immaginandoti poco vestita,
immaginandoti bucar il blu del mare
con un perfetto tuffo da sirena

Tu sempre mi uccidi, sempre quando
mi lasci a me stesso, senza né baci
né leccatine, senza la tua allegria
che ricuce i brandelli dell’anima mia
Tu sempre mi metti a nudo, sempre quando
con la testa fra le mani mi domando
con chi sei e che fai!

Non viene mai troppo presto la sera
per un uomo solo e tu lo sai,
tu lo sai e te la ridi tutta beata
correndo in bicicletta fra i girasoli,
lasciando che il sole solamente
carezzi quel tuo bel faccino insolente

Tu sempre mi riduci a pezzettini
Fortuna che con l’autunno alle porte
torni a bussare alla porta di casa mia
per assicurarti che non sia crepato;
bussi e bussi forte e non udendo risposta
comprendi che forse non era il caso,
così con la magia butti giù l’uscio
e presto mi raccogli fra le tue braccia
Ti penti, e armata d’ago e filo
mi ricuci per benino, sicura però
che al primo raggio di sole mi lascerai
di nuovo da solo, come un allocco
a esprimere desideri su desideri
E io, come sempre, ancora annegherò
le poche mie monetine in fondo al pozzo

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte e cultura, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, poesia, società e costume, Viola Corallo e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Lei mi uccide sempre

  1. romanticavany ha detto:

    GraSSie x questa tenera poesia, lo sai che non è vero io non ti dimentico mai.
    Bacetti,pizzicotti e lekkatine…♥ 😉 ♥ vany

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ma graSSie a te per i pizzicotti e le lekkatine vanytose. ♥ ♥ ♥ Ma lo sai che sei tale e quale a Lamù! 😉 Sì sì sì, dolce bella intelligente e pestifera. ♥ ♥ ♥

    Non mi dimentichi mai ma però mi fai disperare. 😉 ♥ ♥ ♥

    Bacetti e lekkattine fresche fresche

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.