NO ANGEL. Prose poetiche e segnalazione libri di Iannozzi Giuseppe

NO ANGEL

di Iannozzi Giuseppe

fallen angel


Iannozzi Giuseppe. Romanzi da avere e leggere

acquista

L’ultimo segreto di Nietzsche

Angeli caduti

La lebbra

Scandalo

Se i miei libri vi piacciono, be’, potete cliccare “mi piace” su questa pagina:

https://www.facebook.com/iannozzigiuseppelibri

Tutti i libri di Iannozzi Giuseppe sono disponibili nelle migliori librerie
ma anche online su Ibs, Libreria Universitaria, InMondadori, etc. etc.
E in ogni caso possono essere richiesti all’editore.


– Ma tu guarda che strana occasione! Oggi ti vedo, domani non lo so. Mi manca quel tuo modo di fare, di camminare che mi metteva addosso la gioia. M’abbracciavi, poi mi giocavi in una risata di campanelli. Ti prendevo, e tu subito scappavi via felice continuando a ridere di me. Di me che t’amavo tanto, fra impegno e inganno. Di me che t’odiavo tanto, per amarti meglio, come nessun uomo prima nel tuo letto. Ed ora il tuo sorriso, ridotto a un ricordo incastrato fra luce e tenebre.

– Sono da te, ai tuoi piedi. Ho un mazzo di rose. Ma non lo vuoi accettare. Ma c’è che sono qui. E un po’ dovrai soffrire insieme a me, anche se non mi ami.

– Adesso mi dirai che m’hai tradito. Adesso mi dirai che m’hai amato nel letto d’un altro che non so. Non lo so se ti perdonerò. Mi fa male all’orgoglio sapere che di me hai amato solo l’anima ma non l’uomo che questo mio corpo mortale… Ah, non servirebbe a niente! Perché spiegare come mi sento? Non capiresti che avevo un sogno ed eri tu, anima e corpo.

– Stasera non ho niente da dire. Sembra tutto vano, poco importante. Un angelo lontano rimane lontano. Una femme fatale pure. Ma c’è Lou Reed che accompagna con le sue note questo piccolo frammento d’inferno che consumo nel fumo d’una sigaretta.

– M’ero illuso che fossi diversa. Ma ero diverso solo io. Così è stato inevitabile che ci separassimo. Amandoci. Odiandoci.

– Un colore, che mai vorremmo saper esser tra le cispe del nostro sonno e che negl’occhi altrui spalancati dimentichiamo, la nostra sola eredità: questa la dimenticanza.

– Dovresti averlo capito che sono pazzo. Che sono un giro di bolero. Così, Amore, lo vedi anche tu che di me hai poco o niente.

– L’Amore? Un’alternativa all’Odio. Dove la Differenza?

– M’avevi detto che non m’avresti lasciato mai. Che per nessuna ragione al mondo avresti sciupato il nostro amore. Hai mantenuto la promessa, in un triangolo.

– Non è che non abbia fiducia in te. E’ solo che non posso fare a meno di pensare che tu non ne hai in me.

– Amami fino alla fine, fino all’estrema conseguenza che ci consegnerà all’Amore!

– Mi tocca d’arrangiarmi: uno schizzo imbianca il cesso, un altro la tela che accoglie la tua immagine disegnata dalla mia mano. Non chiedermi di più. Ma tu provaci lo stesso a spremermi sesso e amore se un giorno c’incontreremo ancora. E sentirai che un uomo è qualcosa di più d’un polso tenace.

– Mi piace il tuo modo di camuffare me nell’amore di te. Questo dolore in due, tu lo fai quasi sembrare vero.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in amore, attualità, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, editoria, eros, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, Iannozzi Giuseppe o King Lear, letteratura, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, narrativa, promo culturale, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a NO ANGEL. Prose poetiche e segnalazione libri di Iannozzi Giuseppe

  1. Pingback: upnews.it

  2. furbylla ha detto:

    oh beh niente male 🙂 l’ultima mi piace molto
    buondì Beppaccio
    Cinzia

    Mi piace

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Bene, almeno l’ultima vale qualche cosa più di niente. 😉

    bacione

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.