5 risposte a VENDETTA. Di Giuseppe Iannozzi – 3a parte – illustrazione di Valeria Chatterly Rosenkreutz

  1. tuA ha detto:

    andiamo bene….

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Che ti aspettavi? E’ un thriller, vale a dire uno scritto che fa rabbrividire. E’ un genere letterario anch’esso, e va per la maggiore. Solitamente non scrivo così, ma avevo voglia di scrivere un breve thriller, giusto per divertirmi coi cliché che si usano.

    "Mi piace"

  3. tuA ha detto:

    A della rabbia va compreso il perchè, ecco perchè non dobbiamo rabbrividere

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    La rabbia chiama e chiede rabbia. E’ una fiamma che non si estingue e chi ce l’ha dentro, come il protagonista di questa storia, non può che odiare quelli che hanno ucciso sua moglie, la sua unica gioia. Non giustifico la rabbia, racconto la rabbia di chi ha perso tutto. Ed è un po’ diverso.

    "Mi piace"

  5. Pingback: VENDETTA. Di Giuseppe Iannozzi – 4a parte – illustrazione di Valeria Chatterly Rosenkreutz | Iannozzi Giuseppe – scrittore e giornalista

I commenti sono chiusi.