L’intelligenza dipenderebbe dallo sperma!

L’intelligenza dipenderebbe dallo sperma!
Lo dice l’Istituto di Psichiatria del King’s College

di Iannozzi Giuseppe

spermatozoo

spermatozoo

E’ il caso di dirlo, da domani dire a un maschietto che è una testa di cazzo si potrebbe rivelare un grosso complimento. Stando alle ultime ricerche l’intelligenza si troverebbe anche negli spermatozoi: lo sperma di maschi realmente intelligenti è di migliore qualità, sia come concentrazione, sia come numero e motilità degli spermatozoi. A tener duro su questa posizione uno studio condotto da Rosalind Arden dell’Istituto di Psichiatria del King’s College di Londra, pubblicato nientepopodimenoche sulla rivista Intelligence. Si tende a credere che i cervelloni siano anche più sani in quanto la loro intelligenza li porta ad adottare stili di vita salubri.

Ma c’è dell’altro, il nesso tra intelligenza e salute non è la sola nota positiva, difatti i geni dell’intelligenza potrebbero avere anche altre funzioni nell’organismo. I cervelloni hanno sottoposto 425 maschietti a svariati test di misura del quoziente intellettivo e hanno poi esaminato da vicino i campioni del loro sperma. E’ risultata un’associazione tra intelligenza e qualità dello sperma, in pratica più il maschio è intelligente, migliore è il suo sperma, indipendentemente da stili di vita ed età. Per i ricercatori dietro a questa relazione non ci possono che essere dei geni, in tutti i sensi: l’ipotesi avanzata è quella che durante lo sviluppo embrionale alcuni geni che influenzano la formazione del cervello siano importanti anche per lo sviluppo dei testicoli. A questo punto ci si chiede quanto e quanto si saranno spremuti questi cervelloni per arrivare a formulare questa genialata. Sia come sia, da domani dire a qualcuno che è una testa di cazzo si potrebbe rivelare controproducente.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in attualità, Iannozzi Giuseppe, NOTIZIE, scienza e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.