“Cervo Bianco”, in versione e-book (gratuito). Antologia poetica curata da Fabrizio Corselli

“Cervo Bianco”, in versione e-book

Antologia poetica curata da Fabrizio Corselli

Cervo Bianco - AA.VV.

Cervo Bianco – AA.VV.

Cervo Bianco – Autore: AA.VV. – Curatore: Fabrizio Corselli – Genere: Silloge poetica – pag. 70 – Formato: PDF – Reperibilità: download gratuito

Fabrizio Corselli (Autore)Reperibilità: e-book scaricabile gratuitamente presso il sito www.fabriziocorselli.eu
Link diretto: http://fabriziocorselli.eu/page10.php

Cervo bianco (in sintesi)

Il cervo è uno dei simboli dell’epifania divina, del mostrarsi della Natura in tutta la sua bellezza e primordialità agli occhi del mortale. Esso pertanto assurge a simbolo dell’istintualità, dell’essenza della Natura stessa, una dimensione che ben si sposa con quella dell’ispirazione. Come una divinità essa si mostra in tutta la sua essenza, disvelandone poco a poco le proprie forme sublimi.
Altero come lo è la Poesia, il cervo conduce il poeta attraverso un percorso irto di pericoli (quello del confronto con se stessi, del risparmio di sé, dell’infinito vuoto del cosmos poetico) fino a giungere in un rifugio sicuro, lontano dal mondo, nel quale lo scrittore ritrovi la propria dimensione creativa, il proprio luogo della creazione.
Il bianco è invece il colore del foglio, dove la linfa ispirativa non ha stillato ancora la sua prima goccia, quel pallido marmo sul quale il poeta non ha ancora scolpito il proprio afflato compositivo; il bianco è il colore del timore panico, di quel vuoto abissale che stringe il poeta nella propria stretta, una voragine senza forma da colmare con l’unica malta che egli conosce: la parola poetica.
Il progetto Cervo bianco riunisce in sé tutte queste caratteristiche, cercando di restituire al lettore una riscoperta della Poesia nelle sue pure componenti primordiali, la ricerca d’una forma velata e “indefinita” che tenda al Bello, e che ritrovi nella metafora il suo strumento di massima espressione lirica. La Poesia è anche Estetica.
Il progetto Cervo bianco fa leva sulla qualità dei testi, attentamente scelti e filtrati attraverso una ferrea e severa selezione, cercando di allontanarsi da quel minimalismo e pressapochismo che caratterizza le forme più recenti di costruzione e corruzione poetica.

Target: l’antologia Cervo Bianco è destinata a tutti gli amanti della Poesia, e a coloro i quali cercano nuovi spunti di riflessione e di fruizione estetica.

Stile e note del Curatore: i protagonisti di Cervo Bianco sono i testi poetici. Pertanto ho evitato di inserire all’interno dell’antologia le biografie dei relativi poeti, oltremodo raccogliendo testi che differissero fra di loro per stile e approccio concettuale, ma che mantenessero come elemento comune la qualità e soprattutto una certa consapevolezza della struttura poetica, rispetto al qualunquismo e al minimalismo, spesso esasperati nelle forme del caos e del nulla, della vile predica sermonica o di una vacua tautologia.

Gli autori di Cervo Bianco: Davide Benincasa, Marina Carbone, Maurizio Donte, Alessandro Fusco, Andrea Giampietro, Eufemia Griffo, Gabriele Marchetti, Sergio Puglisi, Gaia Rossella Sain.

Il Curatore dell’Antologia

Fabrizio Corselli

Fabrizio Corselli

Fabrizio Corselli definito dalla critica “Il Cantore di Draghi” è uno scrittore di poesia a carattere epico-mitologico e un saggista.
Nato a Palermo nel 1973, vive e lavora come educatore a Settimo Milanese. In qualità d’insegnante di Composizione poetica, a partire dal 2001, cura a livello didattico una serie di progetti letterari e Workshop volti a promuovere la poesia presso scuole, biblioteche, librerie e associazioni.
Diverse le pubblicazioni su riviste del settore e le collaborazioni con case editrici in qualità di consulente in materia poetica. Diverse anche le collaborazioni con Associazioni internazionali e note personalità dello spettacolo.
È autore del primo poema fantasy italiano dal titolo Drak’kast – Storie di Draghi, a cura di Edizioni della Sera di Roma. Presso la stessa dirige la Collana Hanami (haiku).
Altre pubblicazioni: Il Portatore di Corni – Saga dei Regni del Nord (La Mela Avvelenata Bookpress, 2014); L’Eredità di Dracula – Liriche gotiche sull’Amore oltre il Tempo (Edizioni della Sera, 2014), in qualità di curatore editoriale; l’antologia Autunno – Haiku (Edizioni della Sera, 2013), in qualità di curatore editoriale; il poema Nibelung e il Cigno nero (Linee Infinite Edizioni, 2013); l’opera erotica Enfer (Ciesse Edizioni, 2013); il poemetto Fireblending, Il Canto del fuoco presso l’antologia collettiva La Biblioteca dell’Immaginario (GdS Edizioni, 2013); l’antologia Inverno – Haiku (Edizioni della Sera, 2011), in qualità di curatore editoriale.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, consigli letterari, cultura, e-book, libri, poesia, segnalazioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a “Cervo Bianco”, in versione e-book (gratuito). Antologia poetica curata da Fabrizio Corselli

  1. tuA ha detto:

    ^_^

    Mi piace

  2. furbylla ha detto:

    Buongiorno mi sa che come al solito ho fatto qualche casino sono andata nel link ho cliccato ma non so se l’ho scaricato o meglio mi si è aperta l’antologia ma non scaricata credo cioè sul finder non mi risulta 😦
    cinzia

    Mi piace

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Oh povera Cinzietta. La solita casinara. AH AH AH

    Il link direttissimo per l’antologia è questo: http://fabriziocorselli.eu/page14.php

    Quando scarichi l’antologia, segnati dove vuoi che venga scaricata, vale a dire se sul desktop, sul disco C:// o altra partizione. Non è difficile.

    Dài, ce la puoi fare. 😉

    bacione

    beppe

    P.S.: Scusa l’assenza, ma ho avuto un po’ di cose da fare e poi oggi sono stato dal mio nipotino. Torno solo ora.

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Anche tu, cara Lorella, scaricati queste poesie in ebook: sono gratis. Che vuoi di più?

    Bacetto ❤

    beppe

    Mi piace

  5. furbylla ha detto:

    ho fatto in altro modo ma ora le ho salvate sul mac 🙂
    notte Beppaccio ❤
    cinzia
    p.s. ti ho visto "in giro" quindi ero tranquilla 🙂 e poi il tuo nipotino viene prima di tutto 🙂

    Mi piace

  6. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Brava, è così che si fa. Si salva. ^_^

    Domattina sarò più in gamba e verrò a fare un po’ di visite in giro con calma.
    Nell’intanto leggiti questa silloge curata da Fabrizio Corselli. Sono delle grandi opere e Corselli è uno che di poesia se ne intende veramente.

    Bacione ❤

    beppaccio

    P.S.: Ho fatto qualche salto, nell'intanto che il mio adorato nipotino mi lasciava un attimo di respiro. ❤ ❤ ❤ E' "birbissima". Dovresti proprio vederlo quanto è cresciuto, adesso ha 18 mesi e il carattere da birba sta venendo tutto a galla. Ma è dolcissimo, gli voglio un bene che non puoi immaginare. Per me è come un fratellino. Lo adoro quando mi chiama "ziooo…" con la sua vocetta innocente e poi mi fa i dispetti. ^_^ Ha fatto volare tutta una collezione di pupazzetti da una mensola, delle pile di libri… etc. etc. Ma è il mio piccolo nipotino e a lui perdono qualsiasi cosa. ❤ ❤ ❤

    Mi piace

  7. fabriziocorselli ha detto:

    Troppo gentile caro Giuseppe!!!

    Acci!!! Sei diventato zio e vengo a saperlo adesso. 😦

    Auguroni!!! Ha uno zio tosto il tuo nipotino 😉

    Un abbraccione carissimo.

    Fabrizio

    Mi piace

  8. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Fabrizio carissimo, Tu sei un vero Poeta, con la “P” maiuscola. E tutti gli Autori presenti nell’antologia da te curata meritano d’esser letti e presi in seria considerazione, tanto più che, oggi come oggi, tutti si improvvisano poeti. Loro sono tosti, io sono invece uno che scrive e basta. Ecco perché mai mi son detto poeta, perché non ne ho la stoffa. Riconosco i miei limiti. Valgo come scrittore e critico letterario, e se di tanto in tanto mi viene bene una poesia è per puro caso. 🙂

    CERVO BIANCO è una gran bella antologia, stilosa ma non per questo scevra di contenuti. Ed è gratis. Cos’altro potrebbero voler di più i miei gentili lettori?

    Grazie. Eh sì, sono zio da diciotto mesi oramai. Il mio nipotino, che per me è come un fratellino, si chiama Tommaso. Non lo hai mai visto? Peccato, perché a suo tempo delle foto del piccolino le pubblicai anche su Facebook.

    Eccolo, qui aveva 12 mesi. Adesso ha molti più capelli. E’ castano, ricciolino, occhi grigio-azzurri. Farà faville, farà impazzire tutte le bimbe. Io gli dico che è il mio piccolo Clooney. ❤ ❤ ❤

    Un abbraccione a Te, carissimo Fabrizio

    beppe

    Mi piace

  9. fabriziocorselli ha detto:

    Io ti adoro come critico letterario. Soprattutto perchè non hai peli sulla lingua, e hai onestà intellettuale da vendere. Anzi dovresti regalarne un po’ a diversa gente. 😉

    Hai usato un termine preciso “stile”, perché è proprio questo che ha Cervo Bianco, ma in generale i poeti che lo compongono. Come dico sempre, molti poeti sono in balia di loro stessi, errabondano senza un perché, quando invece dovrebbero cercare di raggiungere uno stile personale. E invece, si limitano a “copiare” o a carpire la parvenza fuggevole di uno schema non collaudato. La Poesia è studio, ricerca.

    Ci credo che i contenuti ci sono, se no sarebbero soltanto esercizi, e io mi sarei a quel punto limitato all’aspetto formale. La Poesia è equilibrio, simbiosi fra contenuto e struttura, sono amanti in un reciproco gioco di scambi silenziosi. La metafora quasi ne rappresenta una mirabile paraninfa dei boschi, la mediatrice di un amore corrisposto che perdura e si eterna fra gli interstizi della parola.

    Scusa per lo sproloquio! 😛

    Mi è passato in silenzio il post sul tuo nipotino. Complimenti ancora. 🙂

    Un abbraccione carissimo!

    Fabry

    Mi piace

I commenti sono chiusi.