“Tango alla fine del mondo” di Diego Cugia. Un romanzo che è superba Letteratura

Tango alla fine del mondo

DIEGO CUGIA

Un romanzo che è superba Letteratura, con la “L” maiuscola, è il caso di sottolinearlo. Tango alla fine del mondo è il miglior romanzo di Diego Cugia, ma anche una delle migliori storie che abbia mai letto da almeno dieci anni a questa parte. Di Tango alla fine del mondo ne parlerò a breve in maniera più che esauriente. Nell’intanto, il mio consiglio è di procurarvi a tutti i costi 

Giuseppe Iannozzi

Tangoallafinedelmondo_zps50b4b85e

Diego Cugia

Leggi qui un estratto del libro

Rassegna stampa:

Palermo, 1894. Denunciati per aver manifestato contro le tasse, Michele Maggio, sua moglie Caterina e le gemelle Diana e Olivia vengono cacciati dal paradiso: un piccolo podere a Isola delle Femmine. Don Tano, spietato agente marittimo, vende loro una fazenda in Argentina e i biglietti del piroscafo, promettendo fortuna oltreoceano. Ma al momento della partenza manca un biglietto e Diana, diciassettenne anticonformista e ribelle, è costretta a rimanere da sola in Sicilia. È soltanto il primo degli inganni di Tano che, pazzo di desiderio, la riduce in schiavitù. Nel Nuovo Mondo il terreno promesso si rivela una truffa e Michele è costretto a trovare lavoro al mattatoio di Buenos Aires. La fatica delle giornate è compensata dall’incanto delle notti, trascorse al Bandoneón, un locale del porto dove, assieme ad altri emigranti, inventa il ballo del secolo: il tango. Le note sensuali della nuova danza fanno da sfondo alla passione tra Michele e una signora dei quartieri alti, che sfida le convenzioni nell’oscurità del Bandoneón. È doña Blanca Flores, la moglie del proprietario del mattatoio. Per quanto provino a sottrarsi alla forza del desiderio, i due non possono nulla, investiti da un genere d’amore dal quale non c’è scampo, perché il tango ci ritrova sempre, “il tango sa chi siamo”. Intanto Diana, a Palermo, fuggita dal suo aguzzino, medita il riscatto e la vendetta contro chi l’ha abbandonata.

Tango alla fine del mondoDiego Cugia – Mondadori – Collana Omnibus – 2013 – ISBN-13 9788804609308 – pagine 550 – Euro 14,90 – ebook: Euro 6,99

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, autori e libri cult, consigli letterari, critica letteraria, CULT, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, letteratura, libri, narrativa, pareri di lettura, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.