Gehenna – Francesco De Nigris – Dall’introduzione di Giuseppe Iannozzi

Gehenna – Francesco De Nigris

dall’introduzione di Giuseppe Iannozzi

Cicorivolta edizioni

Nel corso degli ultimi anni, la letteratura è cambiata, in maniera radicale. Non è quasi più possibile parlare di generi a sé, il giallo si sposa con il thriller e il fantasy, e anche quella che ieri era indicata come letteratura ‘alta’ oggi non disdegna di includere elementi fantastici all’interno dei costrutti narrativi. Erroneamente si potrebbe pensare a una volgarizzazione della scrittura, ma così non è. In molti sono propensi a pensare che la letteratura sia morta con Pier Paolo Pasolini; tuttavia è più forse vero asserire che oggi lo scrittore non può fare a Cicorivolta edizionimeno di interagire con un mondo nuovo, tecnologico, ma non per questo meno credibile. Jonathan Lethem, non poco influenzato dalle distopie di Philip K. Dick, è stato forse tra i primi a comprendere l’importanza di dare nuova linfa alla scrittura facendo commistione di stili (“Gun, With Occasional Music, 1994”, “Amnesia Moon, 1995”). I primi due romanzi di Lethem, chiaramente indirizzati verso l’avantpop, seppur non perfetti, rimangono a tutt’oggi un esempio di come sia diventato infinitesimale il confine fra letteratura cosiddetta alta e narrativa di genere.

gehenna_francesco_de_nigris_prefazione_iannozzi_giuseppeGehenna di Francesco De Nigris è un romanzo che sposa un po’ tutti i generi: elementi fantasy e dark si sposano con alcuni ben calibrati stereotipi tipici del giallo e del thriller, il risultato è un romanzo che non si presta a facili etichette né alla ghettizzazione.

[…]

Il senso del fantastico è presente negli scritti classici più improbabili. Questo dato di fatto non dovrebbe sorprendere, non più di tanto oggi come oggi che la letteratura è, per così dire, uscita allo scoperto proponendo ai lettori lavori sempre più spuri. De Nigris ha sposato quell’idea di letteratura che non accetta barriere e confini, ecco dunque che in Gehenna spirito faustiano e deistico sono un tutt’uno, per cui ogni personaggio è sempre eroe e antieroe, capace di combattere contro il mondo oscuro ma anche cedevole alle sue lusinghe. “[…] all’inizio aveva cercato solo qualcuno che le facesse compagnia, poiché la vicinanza di Viktor non le bastava; aveva esplorato il parco, i resti della casa padronale, ma aveva bisogno di qualcuno che la ascoltasse, che le parlasse, una voce che le rivolgesse delle domande e le spiegasse, se ne era capace, su quale pianeta era finita. Tutto ciò non le sarebbe venuto da Viktor, perché Viktor questo mondo nemmeno lo vedeva, ci passava in mezzo come un fantasma […]”: Viktor, il protagonista principale di Gehenna, attraversa tanti e tanti labirinti escheriani, ma par non rendersene conto. Viktor è il prototipo dell’uomo che cerca sé stesso perché costretto dagli eventi che gli accadono e non perché senta la necessità interiore di elevarsi. Si muove perché pungolato, perché non può farne a meno, e non poche volte l’esistenza gli pesa. Il mondo che lo circonda non lo capisce, non lo vede: si muove al suo interno come un fantasma in catene e sempre si avvicina ad un qualche paradosso, senza però riuscire ad afferrarne la natura. Il serio rischio per Viktor è di ritrovarsi con un bel niente in mano.

Gehenna di Francesco De Nigris è un romanzo moderno che fa suoi un po’ tutti i generi, questa la sua qualità principe e non discutibile.

GehennaFrancesco De Nigris – Prefazione di Beppe Iannozzi – Cicorivolta edizioni – collana i quaderni di Cico – ISBN 978-88- 97424-91-8 – pag. 384 – © 2014 – euro 16,00

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, autori e libri cult, Beppe Iannozzi, casi letterari, consigli letterari, critica, critica letteraria, cultura, editoria, fantasy, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe consiglia, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, letteratura, libri, narrativa, promo culturale, romanzi, segnalazioni e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Gehenna – Francesco De Nigris – Dall’introduzione di Giuseppe Iannozzi

  1. Pingback: upnews.it

I commenti sono chiusi.