Cesare Battisti condannato in contumacia all’ergastolo oggi fa la bella vita a San Paolo grazie agli amici

Cesare Battisti condannato in contumacia all’ergastolo
oggi fa la bella vita a San Paolo grazie agli amici

di Iannozzi Giuseppe

Cesare Battisti

Cesare Battisti

Cesare Battisti dal Brasile che oggi lo allatta al suo seno: “Sono venuto qui per scelta. E’ un Paese tollerante, con un popolo bello e generoso, che un po’ assomiglia al popolo del mio ex Paese”. Battisti ripete che non ha “mai ucciso nessuno”. Ma chi è mai disposto a credergli?

Battisti dice che “il carcere è fatto per punire, non per rieducare”. Problema è: si può mai rieducare un pluriassassino?

Poi racconta di come gli amichetti lo hanno aiutato a sfuggire alla giustizia italiana ed europea: “Ne sono uscito grazie agli amici e ai parenti, ma non lo auguro nemmeno al mio peggiore nemico”.

Oggi fa la bella vita a San Paolo: “Non mi nascondevo, lavoravo normalmente, lo sapevano tutti”. E ancora: “Oggi non sono più attivista né militante, sono uno scrittore: non so fare altro”. No, sei quel che sei ed è un po’ tanto diverso. E nemmeno sei uno scrittore checché ne dicano gli amichetti che ti hanno permesso di fuggire dalla giustizia italiana ed europea per riparare in Brasile, in un paese dove regole e giustizia sono state piegate dal Partido dos Trabalhadores.

Battisti dichiara anche di ammirare “Joaquim Barbosa”, l’attuale presidente del Supremo tribunal federal (Stf, la Corte costituzionale brasiliana), che nel 2009 votò contro la sua estradizione. “E’ un uomo coraggioso, una persona interessante”. E chi altri sennò… Charles Manson?

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in controinformazione, cronaca, dichiarazioni, esteri, Iannozzi Giuseppe, NOTIZIE, politica, querelle e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cesare Battisti condannato in contumacia all’ergastolo oggi fa la bella vita a San Paolo grazie agli amici

  1. furbylla ha detto:

    concordo con ogni tua parola. Definire tutto ciò una vergogna è un eufemismo
    ciao Beppe
    cinzia

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Tutti si sono rifiutati di avere un pluriassassino che si spaccia per rifugiato politico eccetto il Brasile, paese che se esci di casa ti accoltellano e se ti va bene un rene in meno.

    E’ ben più che una vergogna, per l’Italia anche che non è stata purtroppo capace di riportare qui Battisti affinché scontasse la pena comminatagli.

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.