Iannozzi Giuseppe: 42 anni e figo!

Iannozzi Giuseppe: 42 anni e figo!

Iannozzi Giuseppe detto Beppe, classe 1972, torinese, giornalista regolarmente iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, è un critico letterario e uno scrittore.
Nel 1994 ha pubblicato per i tipi Editrice Nuovi Autori il romanzo Amanti nel buio di una stanza (fuori catalogo).
Nel 2013 ha pubblicato La lebbra (Il Foglio letterario).

Nel 2014 uscirà una biografia su Charles Bukowski (con alcuni racconti di scuola bukowskiana).

Suoi interventi critici e interviste a diversi autori e artisti sono reperibili online:

recensioni e interventi critici: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/category/recensioni/
interviste a scrittori e artisti: https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/category/interviste/

Iannozzi Giuseppe - 42 anni

La lebbra

www.ilfoglioletterario.it/Catalogo_Narrativa_La_lebbra.htm

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, LA LEBBRA, letteratura, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, narrativa, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Iannozzi Giuseppe: 42 anni e figo!

  1. furbylla ha detto:

    beh puoi dire tranquillamente anni non sprecati..
    cinzia
    OT : cambiato idea hai la stessa espressione di arnold quando dice “che cosa stai dicendo” hai presente?

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Troppo presto per fare un bilancio e troppo tardi per tornare indietro sui miei passi. Mi tocca d’andare avanti comunque e sempre.

    Okay, hai ragione, ho la faccia di un Arnold che sembra stia dicendo “che cavolo stai dicendo Willis?” AH AH AH

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.