Come Moby Dick (poesie) e segnalazione “L’ultimo segreto di Nietzsche” di Iannozzi Giuseppe (Cicorivolta edizioni)

Come Moby Dick

di Iannozzi Giuseppe

Moby Dick

Moby Dick


frecciaL’ultimo segreto di Nietzsche
(Il ritorno del filosofo a Torino)
nelle librerie Feltrinelli a soli € 11,05

L'ultimo segreto di Nietzsche - Iannozzi Giuseppe

L’ultimo segreto di Nietzsche (Il ritorno del filosofo a Torino)
Beppe IannozziCicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-77-2 – pagine: 230 – prezzo: € 13,00

freccia Leggi su Cicorivolta edizioni dei brani estratti dal romanzo
freccia
Leggi la recensione di Dario Bentivoglio sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Gordiano Lupi sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Fabio Fracas su Macademia
freccia Leggi l’intervista a Giuseppe Iannozzi su Postpopuli.it
freccia
Leggi Iannozzi Giuseppe intervista sé stesso

In vendita anche online su:

LA FELTRINELLIIBSLibreriaUniversitariaUNILIBROAMAZON.IT


BRR, FREDDO FA!

Brrr, freddo fa!
Questo tempo che,
che sembra non passi mai,
ma proprio mai,
mi spinge tra le coperte
a cercare il peccato
del sogno,
a sognare la castità
dell’innocenza.

Brrr, freddo fa!
Non so neanche dire
se fuori ci sia un invernale sole
o un lenzuolo di grigie nubi.

Oh, Eterna Purezza,
dov’è che t’ho persa?
Mi passa l’ombra mia davanti
e tosto s’accuccia a me accanto,
poi si comprende
nel rifugio mio di coperte
e i piedi mi scalda come meglio può
anche se sempre poco è.

Brr, freddo fa!
Non mi diverto
con il tanto e il poco che,
che addosso ho. E
mi scappa uno starnuto
e un “ma!”, che pare un rifiuto
nell’ombellico sprofondato.

Brr, freddo fa!
E io, da sola,
che cerco…? cerco di capire
se mi riuscirà di dormire?


QUANTO FREDDO E’

Mia Dama, ma come! Quanto,
quanto freddo è il freddo,
che ti dà il crudele suo morso
per farti dolcemente miagolare?

E tu gattoni per casa,
raffreddata e influenzata,
toccando tiepidi pavimenti
di poesia lastricati. E il Caso
da me ti porta almeno col pensiero:
e s’allarga caldo il mio sorriso.

[…]

Oh Tempo! Tu fuggi
ma influenzando la Dama mia,
e mi lasci confuso
a inseguire i miei passi.
E io prometto che t’acciufferò,
prima o poi, inventandomi
nella misura d’un salto felino.

SUL FUOCO

Alle volte bisogna
passar la mano sul fuoco
solo per scoprire
che è freddo cadavere
uguale alla nostra anima.

DISTANZA

Ecco, la Distanza
si spezza
in due frammenti:
si fa Nebbia,
si fa Gioco di Visioni
dove noi riposiamo
l’Alma e il Corpo.

Scriviamo
con penna di luce
quasi
avessimo in mano
la Pistola o la Verità
che ci ucciderà
in una nuova vita.
Ma ci assale
poi il panico,
quello solito,
e si perdono
i fogli
dentro alle Visioni.
E la mente
tra i ricordi
vagola:
cerca
ancora Nebbia,
e la Profondità
della Distanza
in Frammenti ridotta.

Così bambini siamo,
egocentrici e innocenti!

UN ALTRO CIELO

A Chi credere, allora?
Davvero c’è bisogno
di credere in un Altro Cielo?
in un Infinito che si possa dire,
almeno un poco, simile a Noi?

In fondo, in fondo
siamo tutti ribelli:
ma solo spicchiamo il volo
grazie ad ali posticce
di angeli e demoni.

Poi al suolo, da soli,
ci spacchiamo ossa e fedi.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, libri, poesia, rassegna stampa, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.