“Amori da ridere” e segnalazione “L’ultimo segreto di Nietzsche” di Iannozzi Giuseppe (Cicorivolta edizioni)

Amori da ridere

di Iannozzi Giuseppe

Antonio e Cleopatra

Antonio e Cleopatra


frecciaL’ultimo segreto di Nietzsche
(Il ritorno del filosofo a Torino)
nelle librerie Feltrinelli a soli € 11,05

L’ultimo segreto di Nietzsche (Il ritorno del filosofo a Torino)
Beppe IannozziCicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-77-2 – pagine: 230 – prezzo: € 13,00

freccia Leggi su Cicorivolta edizioni dei brani estratti dal romanzo
freccia
Leggi la recensione di Dario Bentivoglio sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Gordiano Lupi sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Fabio Fracas su Macademia
freccia Leggi l’intervista a Giuseppe Iannozzi su Postpopuli.it
freccia
Leggi Iannozzi Giuseppe intervista sé stesso

In vendita anche online su:

LA FELTRINELLIIBSLibreriaUniversitariaUNILIBROAMAZON.IT


Un duro per te

Non sono
quel cascamorto
che tu pensi,
né un peso morto
Sono soltanto uno
che ama le donne,
quel loro fascino
sensuale e innocente
immortale
a ogni occasione

Non sono così cattivo
come t’illudi ch’io sia
Ma se vuoi che il duro
che c’è in me venga
fuori, tu schiocca le dita
e sarò su di te in un men
che non si dica

Per il tuo perdono

Ti offro un calice pieno
del rosso mio sangue
Ti offro da bere
l’anima che ho,
per quanto mi renda conto
che val poco o niente
Ma tu, ti prego,
non la versare
nel vaso dei fiori
che solo ieri ti regalai,
combattuto
fra timidezza
e quella brutta stranezza
che mi fa dire cose cretine

Lontano

Dove vai?
Lontano
dove tu non sai arrivare

Dove vai?
Lontano
dove l’eco non ha casa
né passi da ripetere
a ogni secondo

Dove vai?
Lontano,
lontano oltre l’orizzonte
e il mondo conosciuto

Dove vai?
Lontano
al di là della luce e del buio
Lontano, lontano da te,
che sei stata il bene e il male,
il primo sorriso,
il sale sulla ferita
lasciata aperta

Dove vai?
Lontano
dal tuo dolore

Dove vai? Dove?
Perché più non rispondi,
perché lasci che i secondi
passino inesorabili, lenti
cadendo
nei battiti del cuore?

Dove vai?
Hai dimenticato
le sigarette, per Dio!

Serpentello

Serpentello bello,
qualcuno
alla fin fine,
dopo tanti boli amari
inghiottiti a denti stretti
senza mai una parola scagliare
a quel pagliaccio moscio lassù
che dicono si chiami Gesù,
qualcuno sì,
alla fine quaggiù
se n’è accorto
che sei una peste,
che sei tremenda,
che sei veleno
– agenda mortale
per chi anche solo
con un dito appena
si osa di sfiorare
le tue labbra rosse,
rosse del sangue
degl’amanti castigati
a eterna morte
di spasmi, di chimere
tra bollenti lingue
dove sole d’Irlanda
non arriva mai

Serpentello di veleno,
l’inferno morde
senza perdono alcuno;
feroce ha l’alito
ma mai, mai quanto il tuo

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, amore, arte e cultura, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, Iannozzi Giuseppe, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, poesia, rassegna stampa, romanzi, segnalazioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a “Amori da ridere” e segnalazione “L’ultimo segreto di Nietzsche” di Iannozzi Giuseppe (Cicorivolta edizioni)

  1. furbylla ha detto:

    ironici più che divertenti?
    cinzia

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Sì, anche ironici, perché no? ;.)

    Buondì…

    Oggi sarò tutto il tempo con il mio piccolo nipotino. In pratica starà tutto il giorno con me. Sarà come essere papà per un giorno. Sono felicissimo. WOW

    beppe

    Mi piace

  3. furbylla ha detto:

    faccio wow con te 🙂
    cinzia

    Mi piace

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ce l’ho in braccio adesso mentre scrivo. E’ molto incuriosito da quello che faccio. Gli piace il mouse. ^_^ Lo prende e lo butta per terrà e se la ride. AH AH AH Mi toccherà comprarne uno nuovo a fine giornata. ^_^

    Bacione

    beppe e nipotino

    P.S.: Sta dicendo “ghi ghi ghi”… non so cosa voglia significare ma è sicuramente felice…

    Mi piace

  5. furbylla ha detto:

    il buttare per terra le cose è una fase di crescita di tutti i bimbi .Ti è mai capitato di vedere i bimbi per strada che buttano per terra il ciuccio o il giochino? non è un dispetto o non il volerlo più Si mi sa dovrai comprarne uno nuovo ahahahah
    abbraccialo da parte mia!
    cinzia

    Mi piace

I commenti sono chiusi.