“BAMBINI SOLDATO” e segnalazione “La lebbra” di Iannozzi Giuseppe (Il Foglio letterario)

BAMBINI SOLDATO

di Iannozzi Giuseppe

bambini soldato


Leggi:

freccia“La lebbra” di Iannozzi Giuseppe. Romanzo contro l’islamofobia ambientato a Torino. Recensione di Federico Castelli (aka Folletto Peloso)

frecciaGiuseppe Iannozzi e «La lebbra». Intervista di Francesca Ancona per «Beautiful Controcorrente»

freccia«La lebbra» di Giuseppe Iannozzi – la pagina dedicata al libro

booktrailer Guarda il booktrailer

La lebbra - Giuseppe Iannozzi - Il Foglio letterario - acquistaLa lebbra
Giuseppe Iannozzi
Ass. Culturale Il Foglio

Collana: Narrativa
Data di Pubblicazione: 2013
Pagine: 150
ISBN-10: 8876064540
ISBN-13: 9788876064548
Prezzo: € 14

IBSAMAZONin MondadoriLibreria UniversitariaUnilibro dall’editore Il Foglio letterario


Soldati
non ne ho conosciuti,
ma anche oggi
qualcuno è caduto
Non ne han dato
notizia i giornali
E’ come allora,
ogni giorno
qualcuno se ne va
Nel taschino
una fotografia
E occhi azzurri
da ricordare,
e capelli biondi o bruni
da amare mirando
un cielo straniero
– infinito ciclo di bombe

Cancella la terra
le orme
Si perdono le lettere
Piangono le donne
che ogni cosa sanno
E tremano i bambini
E pregano,
invano pregano la vita
Conoscono la verità,
tutti la sanno, tutti
In teneri campi di grano
non usa pietà la falce

E sogna dall’Aldilà
un non-nato
che il destino così sarà

Invocano la sterilità
le donne
Più non vogliono figli
perché sia la guerra
a seppellirli

Temono i bambini
il dolore che saranno
il fucile imbracciando

Piccoli uomini,
piccoli assassini
E nessuna pietà
Li costringono

A non essere
un attimo fuggente
li costringono
A una vita
sempre meno loro
li costringono
Dicono loro che
Walt Whitman
un traditore

Saranno uomini
domani,
e spareranno al bambino
che sol ieri furono
Uccideranno
e violenteranno
e piangeranno quando
la vita la sentiranno
scivolar via liquida e calda
Su i campi di grano
come bambini soldato
cadranno
E piangeranno,
o forse no

Fuggite, fuggite, fuggite
Da questo orrore fuggite
Fuggite bambini,
fuggite bambini,
fuggite bambini
Il coraggio questo è
anche se non uno
ve l’ha insegnato

Anche se
in tempo più non siete
lontano lontano fuggite
Disertate la morte
In un qualsiasi dove
fuggite

E anche se assurdo
oggi vi pare
scrivetele e leggetele
le poesie

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, attualità, consigli letterari, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, LA LEBBRA, libri, libri di Iannozzi Giuseppe, poesia, romanzi, società e costume e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a “BAMBINI SOLDATO” e segnalazione “La lebbra” di Iannozzi Giuseppe (Il Foglio letterario)

  1. furbylla ha detto:

    uno stupro mortale. Molto bella e intensa
    cinzia

    Mi piace

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Molto più di uno stupro mortale, a mio avviso. La piaga dei bambini soldato è l’annullamento dell’umanità: un paese che non sa proteggere i propri cuccioli d’uomo è un paese destinato a estinguersi. 😦

    beppe

    Mi piace

I commenti sono chiusi.