“I tempi cambiano”. Poesie e segnalazione “L’ultimo segreto di Nietzsche” di Iannozzi Giuseppe

I tempi cambiano

di Iannozzi Giuseppe

Fred Buscaglione

Fred Buscaglione


frecciaL’ultimo segreto di Nietzsche
(Il ritorno del filosofo a Torino)
nelle librerie Feltrinelli a soli € 11,05

L’ultimo segreto di Nietzsche (Il ritorno del filosofo a Torino)

Beppe IannozziCicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-77-2 – pagine: 230 – prezzo: € 13,00

freccia Leggi su Cicorivolta edizioni dei brani estratti dal romanzo
freccia
Leggi la recensione di Dario Bentivoglio sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Gordiano Lupi sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Fabio Fracas su Macademia
freccia Leggi l’intervista a Giuseppe Iannozzi su Postpopuli.it
freccia
Leggi Iannozzi Giuseppe intervista sé stesso

In vendita anche online su:

LA FELTRINELLIIBSLibreriaUniversitariaUNILIBROAMAZON.IT


Il suo doppio

Hai incontrato il tuo doppio
Aveva gl’occhi tuoi e le parole che dici a me
Il cuore anche e i seni dolci eccitati e puntuti
Hai trovato il tuo riflesso in carne e ossa
E non hai potuto fare a meno
di domandarti se soffriva proprio come te

Ma io che ti ho conosciuta in quei giorni d’estate
a strappare fiori dai prati per adornarti i capelli
e poi baciarmi, io che ti ho conosciuta so…
so la verità che nessun’altra bacia con tutta l’anima
Per questo son certo
che le tue labbra non si possono replicare
in un’altra identità: hanno il sapore
del tuo amore, del tuo amore, mio cuore

Colori

Van Gogh
il pennello
il giallo
il blu
un girasole
la notte stellata
E poi
a correre
per i campi
tenendo in mano
quest’orecchio
strappato
con le ginocchia
leggere
più deboli
dell’anima
Parea sì lontana
la Casa degli Artisti
Ma lei sì,
lei era una puttana:
la vita
che ho temuto
sempre
e sempre a dipingerla
fino alla fine

Luce

Se lo scrivi sulla sabbia
la rabbia che viene dal mare
se lo porta via
quel tuo “ti amo”

Tanti amori
hanno calcato la spiaggia
cercando al di là dell’orizzonte
il loro primo bacio
e sul bagnasciuga le orme,
la promessa che la vita insieme
sarebbe stata per sempre

Se lo affidi alle onde
quel tuo “ti amo” in bottiglia
le tempeste se lo portano via;
poi, a capriccio, lo restituiscono
dopo anni e anni a uno sconosciuto
che non hai amato mai

Ed è questo che volevi,
tu, Sfumatura di Luce?

Bimba Bambina

Dove ti sei nascosta,
Bimba Bambina!
Sotto il chiar di luna
fra le stelle della Via Lattea
o in fondo,
in fondo al tuo cuore?

Ora devi riemergere però,
dare un bacio a chi t’ama
e poi mandar al diavolo
tutti quelli che un cuore
non ce l’hanno

Su, forza, Bimba!
Non puoi restare
sempre solo con te
Bimba Bambina

Bimba Bambina
Bimba Bimba
Bimba Bambina

Dove ti sei nascosta,
Bimba Bambina!
Io son qui ad aspettare
Fumo sigarette
e butto giù whisky
uno dopo l’altro
come acqua sorgiva
Aspetto che tu sorga
per oscurare
quel pallido chiar di luna
dove hai fatto la tana

Bimba Bambina
Avanti, su, svegliati
Fammi vedere gl’occhi
Fammi tremare i ginocchi

Bimba Bambina
Avanti, su, non far così
Se butto giù un altro whisky
mi troverai sì,
ma addormentato ubriaco
sotto al tavolo

Quindi avanti
Datti la sveglia
e manda al diavolo
chi ha non ha pianto
almeno una volta
per il tuo cuore
Per il tuo amore

Radical Chic
(Facciamola insieme)

La festa non è finita,
My Darling
Piccolina, non è finita
C’ho il mal di pancia
No, non è finita
finché non lo decido io
La nostra vita sarà sempre
una festa a lume di candela
Sempre insieme a condividere
di noi l’amore e l’odore
Sempre e per sempre

Non ti puoi sottrarre, Babe
E’ radical chic tutto questo
Tu sei la mia playgirl,
io il tuo Adone
Quindi togli pure quella palma
che mi nasconde la pistola
Ho una voglia matta di farla
E pure tu c’hai le budella sottosopra
Faccio questo effetto alle donne

Nessuna mi resiste
Tutte la vogliono fare con me
Tutte, non se ne salva una,
la vogliono fare insieme a me
Mio Dio, che c’ho, non lo so
Ma nessuna resiste

Sarà una gran festa
Metterò su Fred Buscaglione
e vedrai quanto ti piacerò…
ogni mio odore lo respirerai
e mai, mai un rimpianto
Solo il peccato, solo il peccato
di non averci provato prima

My Darling, tonight you’ll be mine
I’m waiting for you – scent of woman
I’m shitting for you – scent of man
The whole night sitting on the toilet

Baciare

Baciare
le maschere di cera
ci fa così impotenti
Baciare
sulle labbra i morti
ci fa così fantasmi
ai nostri occhi
che ciechi sono
da sempre,
da ben prima
che Dio mandasse
il figlio qui
a morire sul Golgota
come uno qualunque
senza patria
né destino

Baciare così
con tutta la passione
che uno ha nell’anima;
baciare qualcuno
che è spettro d’un ricordo
– calda cera
ormai quasi moccolo -,
che forte segno
di solitaria fragilità!

Fiore

Appassisco
come fiore abbandonato
dal prato strappato:
senza più radici
nutrimento
o un solo raggio di sole

Appassisco
Così muoio in quei cuori
che un giorno m’amarono
nonostante la fragilità
dello stelo
e l’inutilità dell’essere
semplicemente un fiore

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA, ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, libri, poesia, promo culturale, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.