Frasi choc dei carabinieri su Provvidenza Grassi

Frasi choc dei carabinieri su Provvidenza Grassi

chilhavisto«Quella puttana scomparsa…È una zoccola e ora non ce ne possiamo fottere perché c’è Chi l’ha visto? che se ne occupa. Il padre poi rompe sempre i coglioni in caserma. L’ho cacciato. È un coglione». Frasi pesantissime quelle pronunciate da due carabinieri che in una telefonata parlano del caso di Provvidenza Grassi, la donna messinese di 27 anni scomparsa a luglio e trovata morta pochi giorni fa a pochi passi dalla sua auto. La conversazione tra i due militari è stata registrata per caso e mandata in onda dalla trasmissione di RaiTre Chi l’ha visto?. I carabinieri, convinti di non essere ascoltati, si lasciano andare dimostrandosi infastiditi per le pressioni del padre della ragazza che spesso si presenta in caserma per chiedere di accelerare le indagini. Non solo, i due militari insultano l’uomo e la figlia che poi sarebbe stata ritrovata morta. Un fuori onda sconvolgente che mette in pesante imbarazzo l’Arma.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in attualità, cronaca, cronaca nera, NOTIZIE, rassegna stampa e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Frasi choc dei carabinieri su Provvidenza Grassi

  1. furbylla ha detto:

    sconvolgente è poco… ma mi rifiuto di fare di tutta un’erba un fascio Spero che questi due come minimo vengano radiati.
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Non fascio di tutta l’erba un fascio, ci mancherebbe altro.

    Non lo so cosa potrebbe accadere a questi carabinieri. Provvederà chi di dovere. Certo è che quanto accaduto non è solo sconvolgente ma fa perdere la fiducia nelle forze dell’ordine. 😦

    beppe

    "Mi piace"

  3. romanticavany ha detto:

    Questo è il prodotto della nostra società,quei carabinieri hanno infangato in primis le persone,la divisa che, indegnamente indossano, poi tutti coloro che silenziosamente e a rischio della propria vita, compiono sempre il loro dovere.
    Buongiorno!!!
    ♥ vany

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Perfettamente d’accordo con te, cara Vany. Purtroppo è così.
    Ho rispetto, grande rispetto per le Forze dell’Ordine, e mi dispiace non poco quando accadono cose sì tanto vergognose, che gettano discredito sull’arma, sui tutori della Legge. Perché se è vero che ci sono delle mele marce, è più vero che sono tanti tantissimi coloro che giorno dopo giorno rischiano la loro propria vita per un misero stipendio perché credono nell’ordine, nella giustizia, nella legge, difendendo la gente spesse volte cadendo in servizio. Ai carabinieri, ai poliziotti valorosi, che fanno il loro lavoro perché ci credono veramente, va tutto il mio rispetto.

    Buondì ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.