Ninni Raimondi (Lord Ninni) sul suo pregiatissimo blog: “LA LEBBRA” e “L’ULTIMO SEGRETO DI NIETZSCHE”

Ninni Raimondi (Lord Ninni) sul suo pregiatissimo blog segnala quiLA LEBBRA” e “L’ULTIMO SEGRETO DI NIETZSCHE“:

Io  leggo Beppe Iannozzi!
https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/
e soprattutto  i suoi ultimi due  libri.
Questo  è un “suggerimento” del Milord.
Cliccate, acquistate, leggete e vedrete.

Una garanzia!

Ninni Raimondi

l_ultimo_segreto_di_nietzsche_cover_fronte la-lebbra_di-iannozzi-giuseppe_il-foglio-letterario

E su Krenneg McAff la recensione di Ninni Raimondi ad ANGELI CADUTI (Cicorivolta edizioni).


Chi è Ninni Raimondi?

Ninni RaimondiGiornalista, scrittore, opinionista, segue da anni le vicende umane colpite da guerrein svariate parti del mondo. Ha prodotto dei reportage completi sul Darfour, Russia post sovietica, guerra Arabo-Israeliana, guerra siriana, Gaza e territori palestinesi, eventi storici sul Medioriente comprese le turbolenze politiche in Iraq, Afghanistan, Chile, ecc.. Molto noti i suoi servizi sulla vita politica italiana del dopoguerra, con particolare riferimento agli anni settanta, ottanta e novanta.
Scrive presso le maggiori testate giornalistiche italiane (anche sotto vari pseudonimi). Numerosi i consensi e i riconoscimenti nel panorama informativo e giornalistico italiano. Produttivo e attento, sui diritti umani, anche tramite l’attività svolta in Giornalisti Senza Frontiere (Reporters Without Borders) e professionalità presso l’U.N.H.C.R.Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati. Ha scritto numerosi racconti e poesie. La sua produzione, in continuo aggiornamento, è composta da più di circa settemilacinquecento articoli e centosette servizi completi. Ha scritto numerosi racconti, novelle e poesie. […]

Leggi la biografia completa qui: lordninni.wordpress.com/ninni-raimondi/

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in ACQUISTA ONLINE, arte e cultura, attualità, Beppe Iannozzi, consigli letterari, critica, critica letteraria, critici letterari, cultura, editoria, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, LA LEBBRA, letteratura, libri, narrativa, promo culturale, rassegna stampa, romanzi, segnalazioni, società e costume e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Ninni Raimondi (Lord Ninni) sul suo pregiatissimo blog: “LA LEBBRA” e “L’ULTIMO SEGRETO DI NIETZSCHE”

  1. Ninni Raimondi ha detto:

    Caro Beppe,
    la tua amicizia mi onora. Sei un professionista serio e di provata cultura e pacatezza. Rileviamo, purtroppo nel quotidiano, la corsa a voler essere “fuori dal coro” a tutti i costi. La misura della nostra individualità è stata pesantemente inficiata dalla superficialità del quotidiano che, quasi in una gara, tende a ridimensionarsi continuamente.
    Rimaniamo degli individui, però, con le tracce lasciate dai nostri passi, lungo i porti e le bettole della vita. Sperando, comunque di non venire sopraffatti dalla miseria emozionale e l’indolenza di vivere.
    Il mondo è questo.
    Ne traiamo due cose, estremamente, importanti:
    1) La certezza della nascita r della morte (su questo non ci piove e siamo tutti d’accordo).
    2 L’importanza di rendere interessante, almeno, quello che sta in mezzo ai due eventi succitati.
    E così sia.

    Amico mio, il mio umile spazio web non è privato. Mi permetto di “informarti” sull’arcano.
    Vedi, sono in possesso di due “identità”, assolutamente firmatissime, su wordpress (e già basta così):
    Ninni Raimondi che, in pratica, non uso se non per partorire, malamente, i post sul Blog. (Lo uso molto raramente);
    e segue

    "Mi piace"

  2. Lord Ninni ha detto:

    dal segue anzi detto
    Lord Ninni che è quello per i commenti, commentazioni, opinioni e quant’altro, per il quale pseudonimo non esiste Blog. (Ecco perché hai trovato “chiuso”).

    Per quello che concerne i due commenti (Ninni Raimondi e Lord Ninni) che troverai postati allo stesso orario, beh, è presto detto (ma questi trucchetti da Redazione, certamente, non devo dirteli), sto usandi due browser (Explorer 11 e Opera) contemporaneamente. Per cui ecco disvelato l’arcano.
    Un caro abbraccio, che lascio fra queste pagine, rinnovandoti i miei auguri per delle serene e proficue festività.

    Ciao

    "Mi piace"

  3. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Caro Lord Ninni,

    la tua amicizia è per me grande onore. Sono diversi anni che ci conosciamo e in questo lasso di tempo nessuno dei due è cambiato d’una virgola, sempre fedeli a essere contro certe porcherie che, ahinoi, si ripetono giorno dopo giorno facendo la storia di questo paese al collasso.

    Che alla fine risulti che saremo noi vincenti o perdenti, secondo la infima logica dei giudici, una cosa però l’ho imparata: la bisogna è quella di resistere nonostante tutto e tutti. Arrendersi alla debolezza della quotidianità significherebbe infatti invalidare tutto quello che sino ad oggi abbiamo fatto, accusando colpi ma anche assestandone. Sono forse più i colpi ricevuti di quelli dati, ma quelli andati a segno hanno lasciato il segno.

    Lo avevo immaginato, caro Lord Ninni. Come ben sai ho anch’io un altro blog su wordpress, che uso con meno frequenza e che accoglie parte dei contenuti che appaiono qui ma soprattutto interventi di collaboratori.

    Un forte abbraccio

    beppe

    "Mi piace"

  4. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    E’ un vecchio trucco che ben conosco e che utilizzo anch’io. 😉

    Ti abbraccio fortemente, augurandoti tutto il meglio, confidando che il 2014 possa essere finalmente l’anno d’un cambiamento in positivo. E se così non dovesse essere, che almeno ci venga detto chiaro e tondo che siamo in una democrazia dittatoriale. Ma teniamo duro. Le festività fan presto a passare, il lavoro vero vien dopo.

    beppe

    "Mi piace"

  5. Lord Ninni ha detto:

    […] che almeno ci venga detto chiaro e tondo che siamo in una democrazia dittatoriale. […]

    O magari ufficializzando che, malgrado la presenza di una costituzione repubblicana (ormai lontano ricordo), ci ritroviamo in una monarchia semi-assoluta!
    Assistiamo e abbiamo assistito, proprio in queste ultime ore, all’ennesima barzelletta sul decreto “Salva-Roma”.

    I fatti.
    Sua Maestà il Re (King George) ha convocato, immediatamente, il Ministro della Corona On.le Favo Letta.

    Re: Caro Ministro, quel suo decretino, non mi è garbato! Le dame di compagnia, qui a corte, i principi, conti, baroni e lacché si sono lamentati.
    Assolutamente la invito a ritirare quei quattro straccetti e veda di inserire, nelle ampie guarentigie, anche i componenti della Corte, mi raccomando.

    FavoLetta: [urlato] Jawohl, mein führer!

    Quindi, senza ulteriore indugio, il Ministro della Corona si recava (con la carrozza del Regno) al Palazzo del Governo. Avvisato il proprio aiutante di battaglia e domestico segreto, Conte NCD Dott. On.le Cherubino Alfanulla, stilava il secondo atto del Decreto “Mille proroghe”, rinominandolo “Millecinquecento sfumature di proroghe” da ripresentare, a Sua maestà, con il nuovo anno.

    Caro amico, il grande regista Federico Fellini, l’aveva vista giusta (e vista tutta) in una sua pellicola:
    … e la nave va”!

    Ciao

    Ninni

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.