Libera Libertà! Poesie… – di Giuseppe Iannozzi & promo “L’ultimo segreto di Nietzsche” di Beppe Iannozzi (Cicorivolta)

Libera Libertà!

di Giuseppe Iannozzi

Franz Kafka

Franz Kafka


promo culturale

frecciaL’ultimo segreto di Nietzsche
(Il ritorno del filosofo a Torino)
nelle librerie Feltrinelli a soli € 11,05

L'ultimo segreto di Nietzsche - Iannozzi Giuseppe

L’ultimo segreto di Nietzsche (Il ritorno del filosofo a Torino)
Beppe IannozziCicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-77-2 – pagine: 230 – prezzo: € 13,00

freccia Leggi su Cicorivolta edizioni dei brani estratti dal romanzo
freccia
Leggi la recensione di Dario Bentivoglio sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Gordiano Lupi sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Fabio Fracas su Macademia

In vendita anche online su:

LA FELTRINELLIIBSLibreriaUniversitariaUNILIBROAMAZON.IT


 

I. Cassa da morto

Amaro a modo mio, qui si muore se non lo sapessi
Per dispetto la custodia del tuo flauto qui da me:
venuti quelli che vestono l’orbace a spaccarmi le ossa
ho opposto resistenza, ma per cosa? Sei tornata
per un’altra nota amara, per l’ennesima indecenza
sulle tue labbra che non sono più dalla parte giusta

Amaro a modo mio, amore a modo mio e non di dio
Ho bisogno di dimenticare ogni cosa per andare avanti
La prossima volta che butteranno giù la porta di casa,
lascerò che prendano la custodia perché sia del fuoco

Ho bisogno di dimenticare l’orrore d’averti amata
Ho bisogno di riposare come se il mondo non fosse,
quindi non bussare mai più alla mia porta: non c’è niente
che ti appartenga, non c’è più nessuna cassa da morto
da portare via, perché la mia bocca è dalla parte giusta

Combattere a modo mio, amare a modo mio e non di dio

II. Come padrone al cane (Kafka scrive al padre)

Potrai mai perdonarmi, Padre? Ho una lettera per te,
per te che stai con la minoranza privilegiata di Praga
Non hai mai riconosciuto tuo figlio scrittore:
escluso dai contemporanei, solo Max m’ha voluto
Probabilmente morirò in silenzio, così beati noi
che non abbiamo dovuto addossarci la colpa,
e possiamo invece andare incontro alla morte
entro un silenzio quasi innocente

Perché le malattie ereditarie esistono e lo so
che morirò di natura congenita, perciò non darmi
il tuo colpevole perdono come padrone al cane

III. La tua lama e il mio petto

“Un uomo guidava le redini della sua libertà
lanciata al galoppo…”
Mi chiedesti il significato, scossi la testa
E la tua vigliacca lama nel mio libero petto

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe, giornalista, scrittore, critico letterario
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, attualità, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, libri, promo culturale, romanzi, società e costume e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.