Prima luce. Poesie dark di Giuseppe Iannozzi + promo ”L’ultimo segreto di Nietzsche” di Beppe Iannozzi

PRIMA LUCE

di Giuseppe Iannozzi

devil


promo culturale

frecciaL’ultimo segreto di Nietzsche
(Il ritorno del filosofo a Torino)
nelle librerie Feltrinelli a soli € 11,05

L’ultimo segreto di Nietzsche (Il ritorno del filosofo a Torino)
Beppe IannozziCicorivolta edizioni
ISBN 978-88- 97424-77-2 – pagine: 230 – prezzo: € 13,00

freccia Leggi su Cicorivolta edizioni dei brani estratti dal romanzo
freccia
Leggi la recensione di Dario Bentivoglio sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Gordiano Lupi sul sito Cicorivolta edizioni
freccia Leggi la recensione di Fabio Fracas su Macademia

In vendita anche online su:

LA FELTRINELLIIBSLibreriaUniversitariaUNILIBROAMAZON.IT


PRIMA LUCE

Come angelo
di nere piume vestito
questa prima luce
prigioniera del mio petto
si accenderà
nell’anima tua
dalla stanchezza
sopraffatta.

Qui per te
e non c’è
una ragione particolare.
Qui per te
e c’è che amo
la nostra bianca piuma
persa nella vastità
della prima luce.

E’ l’Alba oramai,
e il giorno si fa bianco
e la notte sarà nera;
e sempre ci sarà un angelo
con anima di piuma
per ricordarti
chi eri.
Per insegnarti ancora
chi sono io per te.

NUOTARE

Ed è un grande tuffo
nella noia …
profonda noia
questo disquisire
se più profondo
l’uno
o l’altro
o se questo
o quello
o non so chi
ancora.

Stessa spiaggia
e stesso mare
dove affogare.
Ci si può però
sempre in salvo trarre,
purché s’abbia forza
nelle braccia,
nelle gambe,
nel corpo morto!

COLOMBE

Le colombe,
sempre,
il cielo prendono nel raggio
della loro apertura alare.

Mai indecisione.

CONSEGUENZA

A volte,
Vita
c’impone
Impotenza:
non fa male
la Vita
né l’Imposizione,
solo
la Conseguenza.
E in questa
bisogna lottare:
un sorriso
sarà lama
contro il Carattere
che vorrebbe
trascinare
nella sconfitta
nostra identità.
E quella di chi
noi amiamo.

COME UOMO, COME SCIMMIA

Come uomo che perde
la coda,
come storia che passa
di moda,
così finisce l’amore, quello
che ci pensò grandi.

Fosse stato meno bello!

Come scimmia
legata al suo ramo,
come graffi dopo la prima
vergine barba;
più non serve
amare il desiderio ora,
e il sogno suo specchio.

TROPPO GRANDE

Siede la rovina accanto
alla muta sua ragione:
amore troppo grande
per essere compreso
o compresso a voce alta.

SPECCHIO

Conobbi
un Buffone di Corte
che sputò in faccia al Re;
conobbi
un Uomo prigioniero
d’uno specchio
che rideva,
che forte rideva
del suo fantasma, per Dio!

IL BUONO E IL CATTIVO

Chi fa la parte del
Buono
e chi quella del
Cattivo. Non cambia
la Sostanza. Nella stessa
Stanza lo prendono
e lo mettono
dabbasso. E in culo
a Dio e alle parti
assegnate, qui al Suolo!

ALL’INDIETRO

Dovresti ascoltarla
questa propaganda
che ti arriva in faccia:
è nudo di donna.

Dovresti venire
ma all’indietro!

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in arte e cultura, Beppe Iannozzi, consigli letterari, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, libri, poesia, promo culturale, romanzi, segnalazioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Prima luce. Poesie dark di Giuseppe Iannozzi + promo ”L’ultimo segreto di Nietzsche” di Beppe Iannozzi

  1. furbylla ha detto:

    mi piace e non mi piace ma conseguenza.. si mi piace
    cinzia

    "Mi piace"

  2. Iannozzi Giuseppe ha detto:

    Ah Ah Ah… fortuna che le ho restaurate, perché queste poesie sono davvero tanto ma tanto vecchie, hanno 12 anni. Le scrissi che avevo 27 anni, figurati, ed ero in una fase artistica un po’ da coglione. Le ho praticamente riscritte. Adesso sono discrete, niente di più. Ma non potevo lavorarci su ulteriormente, perché altrimenti avrei compromesso l’originalità delle poesie.

    bacione

    beppe

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.