Alberto Bevilacqua muore a 79 anni. Di Iannozzi Giuseppe

Alberto Bevilacqua muore a 79 anni

Soffriva da tempo di disturbi cardiocircolatori

di Iannozzi Giuseppe

Alberto Bevilacqua

Alberto Bevilacqua

Alberto Bevilacqua muore a 79 anni. Nato a Parma nel 1934, era da tempo malato. Molto noto, conobbe il successo internazionale nel 1964 con La Califfa, di cui diresse anche la versione cinematografica. Bevilacqua si è spento alle 10 di questa mattina (9 settembre 2013) per arresto cardiocircolatorio nella clinica Villa Mafalda a Roma, dove era ricoverato dall’11 ottobre scorso a seguito di uno scompenso cardiaco.

Scrittore e poeta, molto popolare in Italia e all’estero, ha scritto il suo primo romanzo, La Polvere sull’erba, nel 1955. Il successo internazionale arriva quasi 10 anni dopo, con La Califfa (1964). Prima del grande successo editoriale, Bevilacqua aveva già fornito un completo affresco della meschinità umana in Una città in amore (1962, ripubblicato in una nuova stesura nel 1988). Con Questa specie d’amore (1966, premio Campiello) l’autore suggella il successo riscosso con La Califfa. Con L’occhio del gatto (1968) vince il premio Strega, e con Un viaggio misterioso (1972) si aggiudica il premio Bancarella, vittoria doppiata nel 1991 con I sensi incantati.

Non ben precisate fonti della casa di cura Villa Mafalda spiegano che lo scrittore avrebbe avuto una degenza a fasi alterne. La camera ardente sarà allestita in giornata presso la clinica romana. Non è ancora stato reso noto se sarà aperta al pubblico.

La notizia della scomparsa di Alberto Bevilacqua è stata confermata da fonti della Mondadori, casa editrice con cui erano uscite le sue ultime opere.

L’avvocato Rosa Zaccaria, che assiste Michela Macaluso, da 10 anni compagna dello scrittore, spiega: “Proprio stamani che avevamo avuto il via libera per una perizia di parte che accertasse le sue condizioni, abbiamo appreso la notizia del decesso. Dalla direzione di Villa Mafalda nessuno ci aveva avvisato. Lo abbiamo appreso dal nostro consulente che si era recato a trovarlo. I familiari hanno immediatamente chiesto al pm Elena Neri di procedere con l’autopsia in modo da accertare le cause del decesso”. La Procura di Roma aveva anche aperto un fascicolo per lesioni colpose nei confronti dei vertici di Villa Mafalda, procedimento che tuttora non risulta archiviato.

Le opere di Bevilacqua sono state tradotte in Europa e negli Stati Uniti, Brasile, Cina e Giappone.

Informazioni su Iannozzi Giuseppe

Iannozzi Giuseppe - giornalista, scrittore, critico letterario - racconti, poesie, recensioni, servizi editoriali. PUBBLICAZIONI; Il male peggiore. (Edizioni Il Foglio, 2017) Donne e parole (Edizioni il Foglio, 2017) Bukowski, racconta (Edizioni il Foglio, 2016) La lebbra (Edizioni Il Foglio, 2014) La cattiva strada (Cicorivolta, 2014) L'ultimo segreto di Nietzsche (Cicorivolta, 2013) Angeli caduti (Cicorivolta, 2012)
Questa voce è stata pubblicata in cronaca, cultura, Iannozzi Giuseppe, Iannozzi Giuseppe detto Beppe, NOTIZIE, notizie italia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.